• 60
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 18 luglio, 2018

articolo scritto da:

Bollo auto 2018: esenzione fermo amministrativo, chi può averla

Bollo auto 2018: esenzione fermo amministrativo

Bollo auto 2018: esenzione fermo amministrativo, chi può averla.

Esenzione Bollo auto 2018: fermo amministrativo, come evitarlo


Se non si paga il bollo auto 2018 nemmeno dopo la notifica da parte della Riscossione, allora si può incappare nel cosiddetto fermo amministrativo. Quest’ultimo corrisponde al blocco di un bene mobile, come in questo caso l’auto. E ciò si verifica da parte di un’amministrazione o di un ente competente. Nel caso del bollo auto l’ente predisposto è la Regione, a cui va versata la tassa sull’auto. Tuttavia ci sono alcuni casi in cui è prevista l’esenzione dal fermo amministrativo.

Bollo auto 2018: esenzione fermo amministrativo, ecco quando

Ci sono solo due casi in cui si può essere esenti dal fermo amministrativo in caso di mancato pagamento del bollo auto 2018. Erroneamente si potrebbe credere che l’esenzione scatta quando il veicolo “bloccato” serva per andare a lavoro. Approfondendo, scopriamo che la questione è un po’ più complessa. Non basta certificare che l’auto bloccata sia necessaria per recarsi al lavoro. Come riporta anche La Legge per Tutti, le eccezioni relative all’esenzione sono due. E riguardano le seguenti eventualità.

  • Auto strumentali all’esercizio dell’attività di impresa o professionale. Un’auto strumentale è un veicolo che risulta necessario per lo svolgimento dell’attività professionale. Sostanzialmente il veicolo che rischia di essere bloccato è fondamentale per la prosecuzione dell’attività lavorativa. E quindi della retribuzione stipendiale spettante. Chi non può fare a meno dell’auto per lavorare, è dunque esente dal fermo amministrativo.
  • Auto intestate a portatori di handicap con contrassegno invalidità. Con riferimento alla Legge 104/92.

Calcolo costo ed esenzione. Le riduzioni per Regione.

Bollo auto 2018: mancato pagamento e fermo amministrativo, info utili

Altre informazioni utili riguardano il funzionamento del fermo amministrativo. Che viene stabilito dall’iscrizione del provvedimento nel Pubblico Registro Automobilistico, o PRA. Il fermo amministrativo resta in vigore finché la tassa dovuta non viene pagata; e finché il provvedimento non è stato cancellato dal PRA sopraccitato.

Il fermo amministrativo, fatto salvo le eccezioni di cui sopra, impedisce al veicolo di circolare. Ma il fermo amministrativo non permette di continuare a non pagare il bollo auto. Semplicemente perché quest’ultimo è un’imposta non sulla circolazione dell’auto, ma sulla proprietà del veicolo.

In caso di circolazione del veicolo durante il fermo amministrativo, si pagherà una multa che può partire da 776 euro e arrivare fino a 3.111 euro.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: