pubblicato: giovedì, 12 luglio, 2018

articolo scritto da:

Bollo auto 2018: pagamento in ritardo, costo delle sanzioni

Bollo auto 2018: pagamento in ritardo e costo sanzioni

Bollo auto 2018: pagamento in ritardo, costo delle sanzioni.

Sanzioni Bollo auto 2018


Il bollo auto 2018 è uno degli argomenti più cercati dagli utenti, soprattutto quando si avvicinano i termini del pagamento. Oppure quando si riceve una cartella di mancato pagamento. Va ricordato che il bollo auto non è una tassa di circolazione, bensì una tassa di proprietà (del veicolo, in questo caso). Ciò significa che anche se si mettesse l’auto in garage per tutto l’anno, il pagamento del bollo auto sarebbe comunque obbligatorio.

Bollo auto 2018: pagamento in ritardo? Ecco cosa succede

Mettiamo che il bollo auto 2018 scade a settembre. Si avrà tempo fino al 31 ottobre per pagare la tassa senza sanzioni. Infatti, le sanzioni scattano dal primo giorno del secondo mese successivo a quello di scadenza del bollo auto. Qualora l’ultimo giorno cada di sabato o domenica o di festivo, allora il termine potrebbe slittare al primo giorno lavorativo utile. Una volta effettuato il pagamento, la ricevuta dovrà essere conservata per minimo 5 anni. Non vi sarà comunque obbligo di esposizione o conservazione di una copia in auto.

Al mancato pagamento del bollo auto 2018 il soggetto potrebbe incappare in sanzioni pecuniarie, vale a dire multe a cui si aggiungono gli interessi. Per pagare il bollo auto ma con sanzioni più ridotte, si può invece procedere al ravvedimento operoso. Si tratta di un meccanismo che consente al contribuente di regolarizzare la propria posizione pagando una multa inferiore rispetto allo standard. L’adesione al sistema del ravvedimento operoso può essere effettuata entro 12 mesi dalla data di scadenza del bollo auto. Trascorso questo termine, si dovrà procedere al pagamento regolare, con sanzioni e interessi di un certo peso, in base al lasso temporale di mancato versamento della tassa.

Esenzione fermo amministrativo: chi può averla.

Bollo auto 2018: costo delle sanzioni

Elenchiamo le sanzioni e gli interessi di mora previste in caso di ravvedimento operoso.

  • Entro 2 settimane dalla scadenza: 0,1% importo del bollo per ogni giorno di ritardo;
  • Pagamento dal 15° al 30° giorno dalla data di scadenza: 1,50% importo del bollo non pagato; interessi di mora allo 0,3% per ogni giorno di ritardo;
  • Ravvedimento tra il 31° e il 90° giorno dal termine: sanzione 1,67% più interessi di mora (possono variare di Regione in Regione);
  • Ravvedimento dopo il 91° giorno ed entro 1 anno: sanzione 3,75% più interessi di mora.

E senza ravvedimento come funziona? Considerando che gli interessi fissati dalla legge possono cambiare ogni anno in base alla Regione di appartenenza, la sanzione pecuniaria da pagare ammonta all’1% dell’imposta del bollo per ogni giorno di ritardo entro 15 giorni. Che poi diventa del 15% dal 31° al 90° giorno.

Ovviamente, oltre alle sanzioni e agli interessi moratori, andrà pagato per intero anche l’importo originario del bollo auto.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: