pubblicato: sabato, 22 Set, 2018

articolo scritto da:

Assicurazione RC: auto e moto ferme vanno assicurate, la sentenza

rca tariffa unica, legge di bilancio, Acquisto auto, diritti e garanzie per acquisti di auto vecchie e nuove. Assicurazione RC auto e moto ferme vanno assicurate la sentenza

Assicurazione RC: auto e moto ferme vanno assicurate, la sentenza

Assicurazione auto e moto ferme, la sentenza


Chi possiede un mezzo (non fa differenza se è un’auto o una moto) deve assicurarlo. A stabilirlo è stata una recente sentenza della Corte di Giustizia Europea che si è pronunciata nel merito di un caso verificatosi in Portogallo. Ma andiamo con ordine. Dopo un episodio in cui una persona alla guida di un mezzo non assicurato ha provocato un incidente con tre morti c’è stato l’intervento della Corte. La Corte ha imposto l’obbligo a tutti gli stati membri di mettere in atto, nelle loro norme interne, l’obbligo di assicurare i veicoli, indipendentemente dall’uso che ne può derivare o dalla intenzione di circolare o meno: basta che il mezzo sia immatricolato.

Assicurazione RC, il caso in Portogallo

Come anticipato il tutto è scaturito da un episodio verificatosi in Portogallo. Protagonista un veicolo privo di assicurazione RC auto rimasto per tempo inutilizzato. Il proprietario non aveva avviato alcun procedimento per il ritiro ufficiale dalla circolazione. Lo stesso veicolo utilizzato da un parente del proprietario; ad insaputa dello stesso per poi essere coinvolto in un incidente da cui è dipeso il decesso di tre persone.

Assicurazione RC, cosa ha affermato la Corte

In particolare si tratta della sentenza 4 settembre 2018, causa C-80/17, Grande Sezione, Corte di Giustizia. In base alla sentenza se un veicolo, idoneo a circolare, non è stato ritirato ufficialmente dalla circolazione è inevitabile la necessità di una copertura assicurativa per responsabilità civile autoveicoli anche laddove ‘il suo proprietario non avendo più intenzione di guidarlo, ha scelto di lasciarlo stazionato su un terreno privato’.

La Corte ha affermato che gli Stati membri possono prevedere che, qualora la persona soggetta all’obbligo di stipulare un’assicurazione della responsabilità civile per il veicolo coinvolto in un sinistro non abbia adempiuto tale obbligo, l’organismo di indennizzo nazionale possa rivalersi contro tale persona, quand’anche essa non sia civilmente responsabile dell’incidente’.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: