articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali Index: il distacco tra Lega e M5S sfiora i 10 punti

Sondaggi elettorali Index: il distacco tra Lega e M5S sfiora i 10 punti

Sondaggi elettorali Index: il distacco tra Lega e M5S sfiora i 10 punti

Il distacco tra Lega e Movimento 5 Stelle si sta facendo, settimana dopo settimana, sempre più importante. Tanto da aver raggiunto numeri a doppia cifra. Secondo le ultime intenzioni di voto rilevate da Index per Piazza Pulita, la distanza fra Carroccio e pentastellati sarebbe arrivata a sfiorare i 10 punti percentuali. Un’enormità se si pensa che alle elezioni del 4 marzo la situazione vedeva il Movimento primo con il 32,7% e la Lega lontanissima al 17,4%. In dieci mesi il quadro si è quasi ribaltato. Ora il partito di Salvini, che sabato si ritroverà a Roma, continua a crescere (+0,2 al 34,7%), immune dalle critiche degli industriali e dagli allarmi lanciati da Bruxelles.

Sondaggi elettorali Index: il distacco tra Lega e M5S sfiora i 10 punti

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Sondaggi elettorali Index: pentastellati al 24,9%

Chi paga dazio è invece il Movimento 5 Stelle, prima forza di governo. I pentastellati calano al 24,9% e perdono rispetto ad una settimana fa, lo 0,1. Il ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio le sta tentando tutte per rimettere in carreggiata il Movimento. Ieri, finito il vertice pomeridiano con il premier Giuseppe Conte e l’altro vicepremier Matteo Salvini, ha annunciato l’aumento del taglio delle pensioni d’oro che passa dal 25 al 40%. E sul reddito di cittadinanza non ci sarà alcun passo indietro. Platea dei beneficiari e cifra, 780 euro, rimarranno. Così come la data di partenza della misura: marzo. Basterà?

Sondaggi elettorali Index: il distacco tra Lega e M5S sfiora i 10 punti

Sondaggi elettorali Index: il distacco tra Lega e M5S sfiora i 10 punti

Intanto le opposizioni respirano. Sia Partito Democratico che Forza Italia fanno un piccolo passettino in avanti (entrambe guadagnano lo 0,2) e salgono rispettivamente al 17,7% e al 7,5%. Le voci di un’uscita di Renzi dal partito sembrano non compromettere la fiducia degli elettori nel Pd. Per quanto riguarda le altre forze politiche, Fratelli d’Italia rimane ferma al 4%. Idem Più Europa al 2,3%. Potere al Popolo passa dal 2,1 al 2,2% mentre quello che rimaneva di Liberi e Uguali si avvia piano piano verso l’1%.

Sondaggi elettorali Index: nota metodologica

In attesa di diffusione

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: sabato, 8 Dicembre 2018