02/05/2019

Bollo auto 2019 e multe fuori dal saldo e stralcio, ecco perché

autore: Guglielmo Sano
Bollo auto 2019 e multe fuori dal saldo e stralcio, ecco perché
Bollo auto 2019 e multe fuori dal saldo e stralcio, ecco perché

Saldo e stralcio, no al Bollo auto


Ci sarà o no la possibilità di richiedere il saldo e stralcio nel caso non sia stato pagato il bollo auto? In caso contrario si rischia un accertamento da parte dell’Aci.

Bollo auto 2019: cosa succede se non si paga

Il bollo auto è un’imposta di competenza regionale. Prima della scadenza entro cui dovrebbe pagarla, l’automobilista riceverà un avviso di cortesia via posta. Solo dopo il primo giorno successivo alla scadenza, invece, potrebbe ricevere un avviso bonario formale. Questo, in pratica, offre l’ultima possibilità di regolarizzare la propria situazione al di là di un procedimento giudiziario. Infatti, se anche dopo l’avviso bonario – che è un vero e proprio atto giudiziario – non si paga la somma dovuta scatterà l’iscrizione al ruolo.

Ora, il bollo auto non pagato va in prescrizione dopo 3 anni. D’altra parte, la prescrizione è interrotta se si riceve l’avviso di accertamento. A quel punto, l’automobilista ha due possibilità. La prima è quella di fare ricorso se ha pagato il bollo e per qualche motivo tale pagamento non risulta. La seconda è pagare quanto richiesto entro 60 giorni. Al termine dei 60 giorni la prescrizione riparte dall’inizio fino alla successiva notifica.

Bollo auto 2019: i debiti nel “Saldo e Stralcio”

Nel Saldo e Stralcio non rientreranno i debiti relativi a multe e bollo. La misura prevede una riduzione dei debiti da riscuotere per l’omissione di versamenti dovuti in autoliquidazione rispetto alle dichiarazioni annuali e quelli relativi ai contributi previdenziali. La misura riguarda solo il periodo che va dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 ed esclusivamente le persone in comprovata difficoltà economica.

Ecco perché, visto che riguarda solo debiti fiscali e contributivi, multe e bollo auto saranno esclusi dal Saldo e Stralcio. L’unico modo per ovviare alla situazione debitoria nei due casi sopracitati è quello di aderire alla rottamazione Ter. D’altra parte, questa prevede condizioni meno favorevoli rispetto al Saldo e Stralcio. Infatti, non prevede delle aliquote agevolate anche se si paga solo la somma originariamente dovuta senza ulteriori sanzioni o interessi.  

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →