Super Bowl 2019: Sesto trionfo per i Patriots. Battuti i Rams 13-3

Pubblicato il 4 Febbraio 2019 alle 22:37 Autore: Ettore Bobbio

Il 53mo Super Bowl della storia della NFL vede trionfare per la sesta volta i New England Patriots del coach Bill Belichick e del quaterback Tom Brady.

Super Bowl 2019: Sesto trionfo per i Patriots. Battuti i Rams 13-3

L’appuntamento sportivo più importante dell’anno negli Stati Uniti si è concluso, come da pronostico, con la vittoria dei New England Patriots.

La squadra del coach Bill Belichick (all’ottavo trionfo in carriera: sei con i Patriots, due come Defensive coordinator dei New York Giants) ha trionfato per 13-3 sui Los Angeles Rams.

Si tratta del sesto titolo per i Patriots che raggiungono così nell’Albo d’oro i Pittsburgh Steelers. I Patriots, tuttavia, sono in testa per quanto riguarda le partecipazioni al Super Bowl (11 contro 8).

Sesto titolo anche per il quaterback 41enne Tom Brady, sempre più dentro gli annali della squadra di Boston e del football in generale, essendo il giocatore con più Super Bowl in bacheca di tutti i tempi.

La partita è stata risolta da un unico Touchdown, arrivato all’ultimo quarto (prima volta nella storia), messo a segno da Sony Michel dopo un ottimo drive di Brady.

Da segnalare come questo Super Bowl sia stato il secondo con meno punti negli ultimi 40 anni.

LEGGI ANCHE: New England Patriots: roster, stadium, and salary cap |Super Bowl 2019

L’analisi della partita

Un ultimo atto stagionale deludente quello andato in scena al Mercedes Benz Stadium di Atlanta.

Poco spettacolo, poche scelte corrette da parte dei quaterback e dominio totale delle difese.

Tom Brady vince il confronto fra quaterback, anche se non brilla, con il giovane Jared Goff, deludente alla sua prima apparizione nel match più importante dell’anno.

Per tutto il primo quarto il punteggio rimane fisso sullo 0-0 anche se i drive si succedono da una parte all’altra. Alla fine è un Field Goal dalle 42 yards di Gostkowski a sbloccare il punteggio. Si arriva così all’intervallo con i Patriots in vantaggio per 3-0.

Nel terzo quarto, i Rams riescono a pareggiare con un Field Goal dalle 53 Yards, ma è Brady a salire in cattedra nell’ultimo quarto e, con un perfetto drive, a trovare Gronkowski il quale, ricevendo a 2 yards dalla End Zone, serve successivamente il Runing Back Michel, autore del Touchdown che ha regalato, di fatto, la vittoria ai Patriots.

Chiude definitivamente la partita il Field Goal segnato dalle 41 Yards da Gostkowski.

Grande prestazione del Wide Receiver Julian Edelman, nominato MVP del Super Bowl, autore di 10 ricezioni nella notte di Atlanta.

Le dichiarazioni dei protagonisti nel post partita

È stata l’ennesima notte indimenticabile per i New England Patriots. La squadra di Boston è entrata ancora di più nella storia di questo sport così come il suo quarterback, Tom Brady, quasi incredulo (nonostante ci sia ormai abituato) e sempre più convinto di non smettere di giocare, nonostante i, quasi, 42 anni di età.

Così Brady ha parlato subito dopo la fine del match e l’abbraccio con Robert Kraft, proprietario dei Patriots, ai microfoni della CBS:

Penso che noi siamo stati molto determinati nelle ultime due settimane. Forse avremmo potuto giocare un po’ meglio davanti, ma abbiamo vinto. Non riesco a crederci”.

Riguardo al ritiro:

“Non cambierà nulla. Non vedo l’ora di passare un po’ di tempo con la mia famiglia, mia moglie e i miei bambini, non avrei potuto fare niente senza il loro supporto. È stato un anno fantastico. Sono felice per i miei compagni. Questo è un sogno divenuto realtà per tutti noi”.

Così, invece, Julian Edelman, MVP di questo 53mo Super Bowl, sempre ai microfoni della CBS:

“Ci sentiamo tutti abbastanza felici e anche un po’ stanchi. È stata una partita incredibile. È stato bello far parte di un gruppo di ragazzi così forti e adesso, dopo tutto il duro lavoro, abbiamo un po’ di tempo per rilassarci a penso che sia quello che stiamo facendo adesso”

Ha parlato anche Sean McVay, il 33enne coach dei Rams, grande estimatore di Bill Belichick, a cui si è sempre ispirato e a cui ha rivolto dei complimenti sinceri. Il giovane allenatore è apparso molto rammaricato per la sconfitta e si è preso gran parte delle responsabilità:

“Congratulazioni ai Patriots. Hanno fatto un ottimo lavoro. Il coach Belichick ha fatto un ottimo lavoro. Non c’è altro modo per dirlo. Non credo di avere fatto abbastanza per la nostra squadra”.

L’albo d’oro del Super Bowl

Di seguito l’albo d’oro del Super Bowl con le vittorie e le partecipazioni per squadra. Come detto, i Patriots e i Pittsburgh Steelers sono i Team che ne hanno conquistati di più (6) con i Patriots in vantaggio per le partecipazioni (11):

6 VITTORIE:

NEW ENGLAND PATRIOTS (11 PARTECIPAZIONI)

PITTSBURGH STEELERS (8 PARTECIPAZIONI)

5 VITTORIE:

DALLAS COWBOYS (8 PARTECIPAZIONI)

SAN FRANCISCO 49ERS (6 PARTECIPAZIONI)

4 VITTORIE:

GREEN BAY PACKERS (6 PARTECIPAZIONI)

NEW YORK GIANTS (5 PARTECIPAZIONI)

3 VITTORIE:

DENVER BRONCOS (8 PARTECIPAZIONI)

OAKLAND RAIDERS (5 PARTECIPAZIONI)

WASHINGTON REDSKINS (5 PARTECIPAZIONI)

2 VITTORIE:

MIAMI DOLPHINS (5 PARTECIPAZIONI)

INDIANAPOLIS COLTS (4 PARTECIPAZIONI)

BALTIMORE RAVENS (2 PARTECIPAZIONI)

1 VITTORIA:

LOS ANGELES RAMS (4 PARTECIPAZIONI)

SEATTLE SEAHAWKS (3 PARTECIPAZIONI)

PHILADELPHIA EAGLES (3 PARTECIPAZIONI)

KANSAS CITY CHIEFS (2 PARTECIPAZIONI)

CHICAGO BEARS (2 PARTECIPAZIONI)

NEW YORK JETS (1 PARTECIPAZIONE)

TAMPA BAY BUCCANEERS (1 PARTECIPAZIONE)

NEW ORLEANS SAINTS (1 PARTECIPAZIONE)

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

L'autore: Ettore Bobbio

Ettore Bobbio nasce a Sciacca (AG) il 05/04/1994. Consegue il diploma di liceo classico nel Giugno 2013. Nel 2014 si iscrive alla Facoltà di Storia e Filosofia presso l'Università degli Studi di Palermo, laureandosi nell'Ottobre 2017. Dallo stesso anno continua a studiare nella medesima università, frequentando il corso di Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica, d'Impresa e Pubblicità. Dall'Ottobre 2018 collabora con Termometro Politico, occupandosi di sport.
    Tutti gli articoli di Ettore Bobbio →