articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Zeppola di San Giuseppe: ricetta fritta, al forno o con Bimby

Zeppola di San Giuseppe ricetta fritta, al forno o con Bimby
Zeppola di San Giuseppe: ricetta fritta, al forno o con Bimby

Come fare le zeppole di San Giuseppe


Dolce di origine campana dalle mille variazioni (di nome innanzitutto), le Zeppole di San Giuseppe stanno per tornare a “popolare” le vetrine di tutte le pasticcerie. Il 19 marzo, infatti, in occasione della Festa del papà, non potranno mancare le Zeppole di San Giuseppe.

Ma cosa sono queste “zeppole”? Si tratta di ciambelline di pasta choux (fritte o cotte al forno) ripiene di crema pasticciera, amarene sciroppate e completate con una spolverata di zucchero a velo.

Come si preparano le Zeppole di San Giuseppe

Ingredienti (per 6 zeppole): 3 uova di grandezza media; 1 tuorlo; 55 g di burro; 250 ml di acqua; 150 g di farina; sale fino q.b. Non dimenticate, poi, gli ingredienti per la guarnizione e ripieno: 2 tuorli; 70 g di zucchero; 200 ml di latte intero; 50 ml di panna fresca liquida; mezzo baccello di vaniglia; 22,5 g di amido di mais; zucchero a velo q.b. e 6 amarene sciroppate.

Come vuole la tradizione (senza riguardi per la dieta), qui sotto vi si propone la ricetta per la preparazione delle Zeppole fritte. I passi sono riportati dalla rivista di Giallo Zafferano.

Migliaccio della nonna con bimby e senza ricotta. La ricetta napoletana

Procedimenti per la preparazione delle zeppole

Per preparare le zeppole di San Giuseppe fritte, iniziate preparando la crema pasticcera per farcirle, così che si raffreddi.
Occorrerà scaldare il latte e la panna (o solo latte) in un pentolino assieme alla bacca di vaniglia e ai semini che avrete estratto con un coltellino.

Quando sarà arrivato a bollore, spegnete e tenete da parte in caldo. In una ciotolina sbattete leggermente i tuorli e versate lo zucchero semolato quindi mescolate per amalgamare gli ingredienti, poi unite l’amido di mais e mescolate bene. Togliete il baccello di vaniglia, versate un po’ di latte nella ciotolina con le uova, zucchero e amido in modo da stemperare il composto e mescolate prima di unire il tutto nel pentolino con il latte. Accendete il fuoco basso e mescolate continuamente con una frusta, fino a quando la crema non si sarà addensata. Ci vorranno circa 10 minuti. Una volta pronta, lasciatela raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigorifero.

Passate alla pasta choux: versate l’acqua in un tegame capiente, quindi aggiungete il burro a pezzetti e un pizzico di sale. Accendete il fuoco medio e mescolate con un cucchiaio di legno per sciogliere il burro. Quando il liquido inizierà a bollire, versate la dose di farina in una volta sola e continuate a mescolare. Il composto dovrà staccarsi dalle pareti del tegame, a quel punto, potrete spegnere il fuoco e versarlo in una ciotola. A parte, sbattete le 3 uova intere con il tuorlo e poi versate il composto poco alla volta nella ciotola con l’impasto. Continuate a mescolare il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto fluido e cremoso (ci vorrà un po’ di pazienza).

Ora siete pronti alla frittura. Versate in un sac-à-poche l’impasto. In un tegame capiente scaldate l’olio di semi di arachide e portatelo ad una temperatura non oltre i 165°, mentre l’olio si scalda posizionate sul piano di lavoro un foglio di carta forno in cui creare ben distanziate tra loro le zeppole (con l’utilizzo della sac-à-poche). Una volta raggiunta la temperatura necessaria dell’olio, mettete a cuocere le zeppole (massimo due alla volta) per 5-6 minuti. Una volta fritte le vostre zeppole, decoratele con un ciuffo di crema pasticciera al centro, una spolverata di zucchero a velo e un’amarena sciroppata in cima.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: martedì, 19 Marzo 2019