04/05/2019

Sondaggi politici Ipsos: cala il gradimento per Salvini e Di Maio

autore: Guglielmo Sano
Sondaggi politici Ipsos: cala il gradimento per Salvini e Di Maio
Sondaggi politici Ipsos: cala il gradimento per Salvini e Di Maio

Nella sua consueta rilevazione del fine settimana per il Corriere della Sera, Ipsos approfondisce l’opinione degli italiani sui due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Sondaggi politici Ipsos: Di Maio peggio di Salvini, perché?

Il voto per le Europee è ormai prossimo: Movimento 5 Stelle e Lega hanno da tempo montato l’assetto da campagna elettorale; in questo senso non stupisce il continuo scontrarsi delle due forze di maggioranza su una molteplicità di temi. Secondo le analisi dell’istituto Pagnoncelli, al netto del successo della strategia che vede i giallo-verdi interpretare sia il ruolo di “governo” che quello di “opposizione”, gli italiani appaiono sempre più scontenti delle scaramucce tra i due vicepremier. Guardando i dati di Ipsos, a fare le spese dell’acuirsi delle tensioni sarebbe proprio il gradimento nei confronti di Salvini e Di Maio.

Ora, da sottolineare che il consenso accordato al governo rimane molto alto: un italiano su due è dalla sua parte. Tuttavia, senza considerare gli intervistati che non si esprimono, il gradimento nei confronti di Salvini ad oggi si attesterebbe al 55%, in calo di 4 punti rispetto a fine marzo, mentre quello di Di Maio non supererebbe quota 37%, in flessione di ben 7 punti, secondo la rilevazione di Ipsos. D’altra parte, bisogna precisare che il progressivo prendere le distanze del capo pentastellato dall’alleato di governo Salvini sta aiutando il Movimento a superare il trend negativo che lo ha visto scendere inesorabilmente nelle intenzioni di voto fino al 20%: ovvio, però, che in tal modo si stia alienando buona parte delle simpatie leghiste.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi
Sondaggi politici Ipsos: cala il gradimento per Salvini e Di Maio

Sondaggi politici Ipsos: leghisti pessimisti su tenuta del governo

Chiaramente sono i dossier Siri e ancora prima quello riguardante l’esponente pentastellato Marcello De Vito gli avvenimenti che hanno scosso di più l’elettorato. Detto ciò, saranno le vicende giudiziarie a far crollare l’esecutivo Conte? Secondo il 44% degli italiani, riferisce Ipsos, i contrasti interni sono dovuti alla campagna elettorale e finiranno dopo il voto. Monta però il pessimismo dei leghisti: il 60% ritiene che l’esperienza di governo con il Movimento terminerà entro l’anno.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →