06/06/2019

Prescrizione multe, tasse e tributi: tabella e quanto tempo deve passare

Prescrizione multe tasse e tributi
Prescrizione multe, tasse e tributi: tabella e quanto tempo deve passare

Le multe, così come le tasse e i tributi locali non pagati possono cadere in prescrizione. Tuttavia le tempistiche sono differenti per ogni caso. Ogni imposta, locale o nazionale, ha un termine di prescrizione specifico, che tuttavia a volte può differire dalla tempistica ordinaria (10 anni) o da quella riservata ai tributi annuali (5 anni). Una eccezione importante è rispecchiata dal bollo auto, tassa che invece si prescrive in 3 anni. Non resta quindi che andare a redigere delle tabelle di riferimento sui termini di prescrizione multe, tasse e tributi locali e non solo.

Prescrizione multe e tributi locali: la tabella

Andiamo a riassumere nella seguente tabella i termini di prescrizione delle principali imposte locali.

ImpostaTermine di prescrizione (anni)
Imu5
Tasi5
Tari5
Addizionali Irpef regionali e comunali10 (5 anni secondo altre interpretazioni)
Imposta provinciale sulle trascrizioni5
Bollo auto3
Multe5
Icp-Dpa-Tosap5
Tassa di soggiorno5

Come abbiamo visto, quindi, l’unica imposta locale (Regionale, in questo caso) a fare eccezione rispetto ai termini ordinari di prescrizione (5 anni per lo più) è il bollo auto che si prescrive in 3 anni. Per quanto riguarda le addizionali Irpef regionali e comunali, come scrive La Legge Per Tutti, la tesi maggioritaria dice 10 anni, sebbene qualche tribunale di merito l’abbia ridotta invece a 5 anni.

Imposte erariali: i termini di prescrizione in tabella

Andiamo a riassumere i termini di prescrizione per le imposte erariali in questa nuova tabella.

ImpostaTermini di prescrizione (anni)
Iva10
Irpef10
Irap10
Ires10
Imposta sulle donazioni10
Imposta sulle successioni10
Imposta di registro10
Canone Rai10
Sanzioni tasse non versate5
Contributi previdenza Inps e gestione separata e casse private5

E per quanto riguarda le cartelle esattoriali?

La giurisprudenza si è espressa in merito lasciando però qualche dubbio, con sentenze che si sono smentite a vicenda. L’opinione comune è che i termini di prescrizione di una cartella esattoriale coincidano con quelli dei relativi tributi. Pertanto se la cartella riguarda il bollo, la stessa cadrà in prescrizione dopo 3 anni. Se invece riguarda il canone Rai, andrà in prescrizione dopo 10 anni. La pronuncia più recente, però, ripone i termini di prescrizione delle cartelle esattoriali alla scadenza unitaria dei 5 anni.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]