Pensioni ultime notizie: Quota 100 confermata, intervento su assegni bassi

Pubblicato il 6 Luglio 2020 alle 08:07
Aggiornato il: 17 Luglio 2020 alle 19:00
Autore: Daniele Sforza

Pensioni ultime notizie: conferma per la misura di pensione anticipata Quota 100 fino al 2022, poi ci sarà la riforma. Intervento anche su assegni bassi.

Pensioni ultime notizie Quota 100 confermata
Pensioni ultime notizie: Quota 100 confermata, intervento su assegni bassi

Pensioni ultime notizie: Quota 100 non sarà fermata in anticipo, ma arriverà alla scadenza naturale, fissata per il 31 dicembre 2021. A partire dal 1° gennaio 2022, invece, prenderanno atto tutte quelle misure che saranno inserite nella riforma pensioni. Inoltre, almeno per la prossima Legge di Bilancio, si dovrebbe intervenire anche sugli assegni pensionistici più bassi. Scopriamo quali sono gli ultimi aggiornamenti in tema di pensioni.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 confermata, poi riforma

La conferma di Quota 100 arriva direttamente dalle parole del sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta: l’esponente del Partito Democratico, in un’intervista a Repubblica, ha fatto capire che questo non è il momento adatto per intervenire sulle pensioni, e quindi nemmeno su Quota 100. Si era temuto che a causa dell’emergenza sanitaria e della necessità di risorse da investire su altri campi e settori, si potessero chiudere i rubinetti alla misura di pensione anticipata voluta e varata dal governo Conte I, quello firmato dal duopolio Lega-M5S, ma così non sarà. Anche perché la misura non ha avuto il successo preventivato: nel 2019 sono state registrate 156 mila uscite, mentre quelle previste erano ben 290 mila. “Quota 100 la facciamo finire oramai”, ha affermato Baretta. “In questo contesto di crisi profonda, anzi, può considerarsi un ammortizzatore sociale”.

Riforma pensioni dal 1° gennaio 2022 e intervento sugli assegni bassi

A partire dal 1° gennaio 2022, invece, prenderanno forma le misure previste dalla riforma pensioni, in cui ci sarà anche la misura che sostituirà Quota 100. La maggiore probabilità è che si esca a 64 anni, evitando così lo scalone di 5 anni che si verrebbe a creare dal 2022 se non si facesse nulla. Si interverrà anche sugli assegni pensionistici più bassi: la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo ha infatti puntualizzato che sarà previsto un intervento anche sulle pensioni basse, “un tema che, in parte, abbiamo già affrontato con la Pensione di cittadinanza e su cui continueremo a lavorare nelle prossime settimane e nei prossimi mesi in vista della Legge di Bilancio”, le sue parole.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →