Nuovi bonus nel decreto Sostegni bis: ecco che cosa si sa al momento

Pubblicato il 27 Aprile 2021 alle 11:52 Autore: Claudio Garau
pensioni ultime notizie pagamento febbraio 2021

Nuovi bonus nel decreto Sostegni bis: ecco che cosa si sa al momento

Lo ha specificato proprio Mario Draghi in una conferenza stampa dello scorso 16 aprile: i ristori di cui al decreto Sostegni bis non atterranno esclusivamente alle imprese, ma includeranno anche nuovi bonus per le famiglie in difficoltà e per i nuovi disoccupati.

Attraverso il primo decreto Sostegni, l’Esecutivo ora guidato dall’ex numero uno BCE ha previsto una serie di aiuti e nuovi bonus mirati alle aziende e professionisti in difficoltà per via della crisi economica, seguìta alla politica di restrizioni rigide e moderate, con cui si è scelto di affrontare l’emergenza coronavirus nel paese.

Nel decreto Sostegni bis, oltre ad un taglio delle tasse per le imprese, dovrebbero invece trovare spazio più aiuti economici destinati a lavoratori e famiglie. Queste sono infatti le indicazioni che emergono dalle recenti dichiarazioni di alcuni esponenti del Governo ed in particolare da quanto dichiarato agli organi di informazione, proprio dal primo ministro Mario Draghi.

Se ti interessa saperne di più su quando sarà pronto il nuovo decreto economico del Governo, clicca qui.

Nuovi bonus e lavoro: i temi ‘caldi’ del decreto Sostegni bis

Come appena accennato, in occasione di una conferenza stampa di metà aprile, il Premier ha fatto il punto sui nuovi bonus contenuti nel decreto Sostegni bis, spiegando che potrebbero essere inclusi diversi ed ulteriori bonus ed altre forme di aiuti rivolti a disoccupati e a famiglie in difficoltà, contrariamente a quello che era inizialmente trapelato, ossia che anche questo secondo maxi provvedimento economico del Governo avrebbe mirato a sostenere soprattutto le attività economiche e lavorative in crisi per crollo del fatturato e del volume di affari.

Mario Draghi ha infatti avuto modo di rimarcare che “gli interventi di sostegno seguono due tipi di logica: un sostegno alle persone e alle famiglie che hanno subito un calo del reddito non per loro colpa, e un aiuto in favore delle imprese per evitare che chiudano per mancanza di liquidità“.

Il piano dell’Esecutivo nel nuovo decreto Sostegni bis è dunque quello – da un lato – di varare nuovi bonus e indennità per famiglie e imprese e – dall’altro – di spingere verso la progressiva riaperture delle attività, in concomitanza con l’avanzare della campagna di vaccinazione. Allo studio anche i dettagli relativi alla riforma del lavoro e degli ammortizzatori sociali, in un coerente quadro di insieme che preveda, oltre ai nuovi bonus in sè, anche nuove concrete opportunità di (re)inserimento nel mondo del lavoro. Destinatari delle agevolazioni nell’ambito dei contratti di lavoro, saranno soprattutto donne e giovani under 35.

Proprio sul tema del lavoro, si parla con sempre maggiore frequenza di un nuovo blocco dei licenziamenti e dell’aumento degli importi per la cassa integrazione e la Naspi, ma non solo: in discussione anche l’ampliamento dei destinatari dei nuovi ammortizzatori sociali.

Se ti interessa saperne di più sul decreto Sostegni bis e le nuove regole in tema di mutui a favore dei giovani, clicca qui.

Reddito di emergenza, bonus agricoli, proroga ristori 2.400 euro: le novità

Tra le misure di intervento diretto a favore della popolazione, che rientrano nella logica dei ‘nuovi bonus’, abbiamo la conservazione del reddito di emergenza che, pur essendo sempre stato oggetto di dibattito, dovrebbe restare in campo. O almeno ciò è stato assicurato da Mario Draghi.

Proprio il Presidente del Consiglio ha definito il reddito di emergenza un ‘sostegno per gli ultimi’: sul tavolo, l’opzione di allungarlo di altre due mensilità, assegnando gli aiuti anche ai disoccupati che hanno potuto contare sulla Naspi fino allo scorso marzo.

Sul fronte nuovi bonus, ecco profilarsi il rinnovo del bonus pari a 2400 euro che si suddivide in tre tranche mensili di 800 euro l’una. Destinatari i collaboratori sportivi e i lavoratori stagionali. Con il decreto Sostegni bis, pare arriverà anche un nuovo bonus agricoli. Si parla anche di nuove formule decontributive che in qualche modo dovrebbero fungere da ‘nuovi bonus’ a favore delle aziende e di chi ha perso il posto di lavoro: siamo tuttavia in attesa di tutti i dettagli, che giungeranno con il testo definitivo del decreto.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a 
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →