Pubblicato il 01/08/2011 Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 alle 16:02

TP augura buone vacanze

autore: Lorenzo Newman
Sanatoria spiagge

Termometro Politico ad agosto va “in vacanza”. Riprenderemo regolarmente le nostre pubblicazioni a settembre: ma prima di lasciarvi vogliamo fornirvi un ultimo sguardo ai sondaggi politici nazionali, segnatamente quello della EMG, che una settimana fa ha fornito l’ultima delle sue rilevazioni settimanali – riprenderanno anch’esse in autunno. Buona lettura e buone vacanze a tutti i nostri lettori!

tp

***

A distanza di oltre un mese e mezzo dal referendum, l’andamento negativo non solo del PDL ma di tutto il centrodestra nei sondaggi si conferma e s’inasprisce.

Rispetto alla precedente rivelazione EMG la maggioranza perde l’1.1% dei consensi e scivola al 38.2%. Nello specifico è proprio il Popolo delle Libertà ad avere da temere: -1.2% rispetto al 26.9% di una settimana prima e al 28.9% del 26 Giugno. Non può aver giovato alla maggioranza la crisi di debito e l’inevitabile stretta fiscale.

Infatti, anche la Lega vede una perdita dei consensi, scendendo per la prima volta sotto la soglia psicologica del 10%. Le promesse fatte agli elettori a Pontida, prontamente contraddette dalla manovra, potrebbero aver causato questo calo.

Di certo non si può dire che il centrosinistra abbia guadagnato da questa situazione. Certamente, la flessione a livello di coalizione è meno grave: un meno 0.5% che mantiene comunque un vantaggio del 6.5% sul centrodestra. Ma il calo del PD, dello 0.8% in una sola settimana, sa di occasione mancata. Soprattutto, dimostra che la questione morale della sinistra è ben presente nelle teste degli elettori.

Sono, infatti, i partiti più piccoli di tutti gli schieramenti a guadagnare del clima d’antipolitica di queste settimane. La Destra salta dallo 0.9% al 1.4%; il Movimento Cinque Stelle da 2.1% a 2.8%.

Vero vincitore della settimana è il Polo della Nazione, che sale a 12,6%. Ha da ringraziare la vena autodistruttiva dei maggiori schieramenti e la turbolenza dei mercati che favorisce le forze moderate. In particolare, l’UDC balza a 7.6%. Solo 6.6% una settima fa e 5.9% il 26 Giugno. Se il trend si conferma il Terzo Polo può diventare un’alternativa realistica a IDV o SEL per una coalizione con il PD.

I DATI EMG

PDL 26,9%

Lega 9,9%

La Destra 1,4%

CENTRODESTRA 38,2%

UDC 7,6%

FLI 3,2%

API 1,1%

MPA 0,7%

TERZO POLO 12,6%

PD 27,6%

SEL 7,5%

IDV 6,1%

FDS 1,1%

Altri (PS, Radicali, Verdi) 2,2%

CENTROSINISTRA 44,5%

Movimento Cinque Stelle 2,8%

Altri 1,9%

Anche altri istituti, come IPR e Tecnè, negli stessi giorni hanno fornito dati simili a quelli ora visti.

Autore: Lorenzo Newman

Patito di policy. Nasce a Roma nel 1988. Laurea in Economia e Scienze Politiche al Trinity College di Dublino. Attualmente sta conseguendo un Master in Economia dello Sviluppo alla London School of Economics. Ama follemente la Roma e le donne in politica.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Newman →