Sondaggi elettorali Ipsos: gli italiani non credono ad una diminuzione di tasse

Sondaggi elettorali Ipsos: gli italiani non credono ad una diminuzione di tasse Pochi giorni fa, il premier Paolo Gentiloni ha lanciato un monito ai partiti, già impegnati a raccogliere consensi in chiave elettorale. “La discussione sulla legge di stabilità in corso al Parlamento, non può trasformarsi in una nuvola di segnali di fumo. Questo non aiuterebbe. La manovra dovrà essere snella e mirata”. Niente voli pindarici quindi. Il vicepresidente della Commissione europea Jyrki Katainen è stato chiaro: “Sul documento programmatico di bilancio dell’Italia per il 2018 prenderemo decisioni la settimana prossima, non voglio pregiudicare nulla. Il fatto è che, come tutti possono vedere dai numeri, la situazione in Italia non migliora. La sola cosa che posso dire è che tutti gli italiani dovrebbero sapere qual è la situazione reale”. “Si tratta – ha aggiunto Katainen – del futuro del welfare italiano, della salute dell’economia italiana. Saprete di più sulla questione la settimana prossima”. Non basta quindi la crescita economica dell’Italia nel 2017 all’1,5%, livello che il Paese non vedeva da tempo. Per abbassare le tasse ci vorrà tempo. Nonostante le promesse dei partiti. Di questo ne è consapevole anche la maggioranza degli italiani. In un sondaggio Ipsos per Di Martedì, il 72% degli interessati... View Article