•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 3 marzo, 2014

articolo scritto da:

Tav, Grillo condannato a 4 mesi per violazione sigilli

No Tav, Grillo dal blog sulla richiesta di reclusione della Procura di Torino

I pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo contestano a Grillo e agli altri imputati di avere rimosso volontariamente i sigilli che erano stati posti dalla magistratura alla baita costruita abusivamente dagli attivisti No Tav nei pressi del cantiere della Torino-Lione.

Prima che entrasse nell’edificio, Grillo era stato informato dai carabinieri che avrebbe commesso un reato nel caso lo avesse fatto. L’avvocato del leader del Movimento 5 Stelle, Enrico Grillo, ha invece sostenuto che si sia trattato di un gesto dimostrativo politico e ha chiesto l’assoluzione per il suo assistito o, in subordine, l’estinzione del reato mediante il pagamento di un’oblazione di 103 euro. Fuori dal palazzo di giustizia di Torino si è formato uno sparuto presidio del movimento No Tav.

tav, grillo condannato a 4 mesi per violazione sigilli

Il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, è stato condannato a 4 mesi per violazione di sigilli. Questa la decisione del giudice monocratico Elena Rocci di Torino per la vicenda della baita No Tav di Chiomonte. Stessa condanna è stata inflitta ad Alberto Perino, carismatico leader del Movimento che si oppone alla Torino-Lione. Complessivamente sono undici le condanne inflitte dal tribunale di Torino, la più elevata a nove mesi nei confronti del leader antagonista Giorgio Rossetto. Dieci invece le assoluzioni. La procura di Torino aveva chiesto per Grillo e Perino condanne a nove mesi e pene fino a un anno e mezzo per gli altri imputati

Perino “In Val di Susa caccia alle streghe” – “Una condanna così pesante, per un reato del genere, è un caso unico in Italia. Esemplifica bene il clima di caccia alle streghe che si è creato”. Il leader No Tav Alberto Perino, commenta così la condanna sua e di Beppe Grillo per la vicenda dei sigilli della baita di Chiomonte.

Legale Grillo annuncia ricorso – L’avvocato di Beppe Grillo Enrico Grillo dopo la sentenza: “Ora aspetteremo le motivazioni della sentenza e poi valuteremo se fare ricorso”.

Grillo “Condanna è per me medaglia al valore” – “C’è condanna e condanna: per me quei quattro mesi per la rottura di quei sigilli violati dal vento (come avrebbe cantato Modugno) sono una MEDAGLIA AL VALORE CIVILE”. È quanto si legge in un post pubblicato dal blog di Beppe Grillo, ma firmato da un militante torinese, con il quale il leader del M5S sembra voler replicare alla condanna a 4 quattro mesi inflittagli per aver violato i sigilli di una baita nei pressi del cantiere no-Tav a Chiomonte

Redazione




Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

44 Commenti

  1. Sebastiano Granata ha scritto:

    Già solo il titolo fa morire dalle risate e fa capire la gravità della situazione. Grande Beppe 😉

  2. Pietro Motta ha scritto:

    visto.. se invece si fosse fottuto i soldi in provincia il PD lo faceva presidente del consiglio…

  3. Lucio Bufo ha scritto:

    Mo il “Movimento 5 Spelle” … espellerà anche lui? ahahahahah 🙂

  4. Alessandro Alex Baldi ha scritto:

    È solo la seconda condanna….niente di che in confronto alla prima.

  5. Emanuela Pigella ha scritto:

    Ha messo la sua faccia per una giusta causa. Grande stima !!

  6. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Favorevole alla TAV, quindi il mio commento è sotteso.

  7. Giacomo Picchi ha scritto:

    Non è grave..pero’ in un paese civile le regole si rispettano..quindi le sentenze si rispettano …con dignita’..

  8. Ag Ettore ha scritto:

    Infamiiii

  9. Giusi Verde ha scritto:

    e quindi mò va in galera?

  10. Marco Zaggia ha scritto:

    ma se la porta era già aperta….non ha infranto i sigilli…..ma se ci troviamo le case occupate da extracomunitari…..perchè non succede nulla ?

  11. Raffaele Zullo ha scritto:

    Grande #BEPPE, mi dispiace molto per i 4mesi ….. vinceranno i NO-TAV.
    concordo #NOTAV
    #M5Stelle⭐⭐⭐⭐⭐

  12. Carlo Laccetti ha scritto:

    Per uno che ha ammazzato 3 persone cosa volete che sia violare i sigilli, quisquilie, pinzillacchere, per un pregiudicato sono medaglie come quelle di Berlusconi .

  13. Fernando Bianchi ha scritto:

    La casta ci prova, controlliamo questi individui di cui non ci fidiamo. Episodio del 3.03.2014
    Il nuovo continente: Eurogermania.
    L’Eurogermania, il più antico continente per civiltà, confina a nord con la penisola Scandinava ad ovest con l’Oceano Atlantico, ad est con la Russia a sud con il mar Mediterraneo. Questo stato ha come capitale amministrativa Bruxelles e come capitale economica Berlino. Il n° di abitanti di questo stato é pari a 739,2 milioni. Le città più importanti di Eurogermania sono: Berlino, Stoccarda, Anversa, Amburgo, Monaco, Dusseldorf, Colonia, Wolfsburg, Ratisbona, Norimberga, Bruxelles, Lisbona, Amsterdam, Stoccolma, Parigi, Madrid, Atene, Helsinki, Oslo, Magonza, Magdenburgo, Parigi, Milano e infine Napoli e Roma. Quest’ultima detta la capitale del IV mondo. Napoli é la capitale del III° mondo, si questa splendida e ridente città, oramai priva di malavita, ha vinto il duello con Roma per la prestigiosa nomina.
    Il continente come si é potuto notare si avvale di una leadership fortemente teutonica, tutto é pianificato, verificato e controllato, nulla é lasciato alla fantasia. Tale situazione venutasi a creare da diversi anni crea disappunto sopratutto ai boiardi di stato italico che sembra non riescano più ad appropriarsi delle consuete grasse mazzette, né a costruire laddove é vietato, né a dar spettacolo di inutili e finti litigi in quel luogo vergognoso chiamato pomposamente Parlamento. Che poi non é altro che il luogo in cui, prima dell’avvento della fortunata fase teutonica, i boiardi si mettevano d’accordo per spartirsi le poltrone: Alfano, Fini, Casini, Prodi, D’Alema ne sono i più limpidi esempi. L’assetto politico del Continente Eurogermanico vede come I° ministro un uomo della Merkel, come ministro dell’Economia un altro uomo della Merkel, insomma tutti i ministri sono stati imposti da questa signora di ferro, con grande scorno sopratutto degli italiani che hanno protestato a lungo, ma nessuno dell’attuale Governo SE LI é CAGATI.
    La magistratura funziona con il codice anglosassone, quindi non esistono più i milioni di inutili leggi che si contraddicono tra loro favorendo le cosche dei magistrati e le lobby degli avvocati. Una volta svolto il processo il giudice emette una sentenza in base a casi analoghi precedenti e buonanotte ai suonatori. Inoltre la Merkel, per l’Italietta, ha abolito la metà dei deputati, il TAR, tutti i senatori, ha abolito le provincie, ha ridotto gli stipendi di tutto l’apparato statale e ha dimezzato la banda di criminali detti anche consiglieri e assessori regionali. Il cui presidente, Fiorito, ha protestato a lungo, aiutato in questo dalla Lega Nord. Cota e Crocetta, rispettivamente presidenti della regione Piemonte e Sicilia, ci tenevano a far sostenere all’erario certe spesucce tipo un paio di SUV e alcuni appartamentini adibiti a scortico, casse di chamagne rigorosamente francese e mutandine verde pisello.
    All’ex BelPaese sono state riconosciute due qualità che nessun altro possiede: il patrimonio artistico e l’Arma dei Carabinieri. Al patrimonio artistico é stato messo a capo un uomo fidato della Merkel. Di costui si sa ben poco, solo che ha avuto trascorsi negli occulti servizi segreti tedeschi. Questo misterioso personaggio ha fatto presidiare, da squadre miste di Carabinieri e militari franco-tedeschi, ogni bene artistico posseduto dall’Italietta. Invece a comandare l’Arma é rimasto un italiano. L’unica concessione che ci ha fatto la Merkel, di cui ogni italiota le é perennemente grato. E’ inutile dire che l’arma, avendo le mani libere da magistrati non troppo limpidi, da politici corrotti, da pressioni del Vaticano, da Lobby corrotte e poteri forti ha potuto in breve cancellare dalla faccia della terra la camorra, la ‘ndrangheta e la mafia. L’Itala é diventata un paese normale.
    Pensate che la monnezza non si vede più per le strade, le Poste funzionano, le scuole hanno insegnanti competenti e capaci. Le università, dopo che sono state abolite le inutili facoltà volute da quel partito di lestofanti che era il PD, ora sfornano eccellenti menti. La sanità é priva dei baroni incapaci. Le strade non hanno più buche, tranne Roma, che per storia non può non avere strade dissestate. Persino la capitale del III° mondo, Napoli, ora é una città ridente. Ristoranti, bar, pizzerie, gelaterie, via Caracciolo stracolma di turisti, via Roma invasa da acquirenti che provengono da tutta l’Eurogermania e Marietta, credo si chiami così, vende a tutto il mondo le proprie sgargianti cravatte.
    Solo Roma, poverina, é priva di ogni cosa, per colpa della gestione degli ultimi sindaci che hanno creato un così enorme debito pari a 15 miliardi di euros: Veltroni, Rutelli (succedutisi sulla poltrona alcune volte) e Alemanno. Per questo la città é stata condannata dalla Merkel a rimanere così per sempre. Con grande goduria di quella mente illuminata chiamata Borghezio, di cui qui a Roma aspettiamo con ansia una sua venuta per …ehm…parlargli a lungo, parecchio a lungo, forse perennemente a lungo.
    Che grande continente é l’Eurogermania, che patetica cittaduzza é Rometta e che pena fa l’Italia.

  14. Nicola d'Onofrio ha scritto:

    Gli italiani continuano a credere nei sogni

  15. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    Carlo Laccetti fu un incidente. Non ti sembra meschino rinvangare un dramma personale dove morirono 3 amici ¿ ¿ Spero non accada a nessuno di noi

  16. Pino Iaco ha scritto:

    Grillo non lo sopporto, ma questo processo è una pagliacciata

  17. Rodolfo Bolla ha scritto:

    Grazie Beppe. Hanno la forza che da’ loro il potere, ma non hanno la ragione dalla loro parte. Ti esprimo tutta la mia solidarietà. Io sono il tuo “mandante”, fai pure il mio nome.

  18. Giorgen Rock ha scritto:

    Stato ridicolo

  19. Sergio Ciaramita ha scritto:

    Un’altra medaglia per il pregiudicato

  20. Raffaele Zullo ha scritto:

    4 mesi per un NO-TAV è una medaglia, pecoroni italioti di merda.
    #GrandeBEPPE
    #Concordo con NO-TAV
    #M5Stelle⭐⭐⭐⭐⭐ unici

  21. Carlo Laccetti ha scritto:

    Alessandro Nizzoli l’incidente fu causato “per colpa” e incoscienza del guidatore, leggi la sentenza e informati anche sul comportamento di Grillo con i familiari delle vittime negli anni successivi, non proprio corretto. E’ tutto documentato in rete.

  22. Alex Hanneman Campana ha scritto:

    Ma quando ha ammazzato queste 3 persone Beppe, non solo lo ha fatto apposta ma si è anche divertito! Ma per favore Carlo…..!!

  23. Guido Zaccaro ha scritto:

    Ora che la condanna è giunta…voteremo tutti per il P.D/Berlusca. .

  24. Roberto Drioli ha scritto:

    vanculo beppe

  25. Danio Aloisi ha scritto:

    un vecchio sbruffone pregiudicato.

  26. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    Fu omicidio colposo con condanna ad un anno e tre mesi. Una tragedia non voluta.Utilizzare un dramma personale per attaccare políticamente Grillo è disgustoso.

  27. Carlo Laccetti ha scritto:

    Bisogna chiarire un concetto: quando una sentenza definitiva stabilisce che hai causato la morte di 3 persone, per la legge italiana sei colpevole di “omicidio colposo” e di conseguenza diventi un “pregiudicato”.stabilito questo concetto Grillo potrebbe evitare di dare del pregiudicato agli altri visto che anche lui lo è .

  28. Riccardo Bottegal ha scritto:

    non è la seconda… diffamazioni varie….

  29. Sandro Di Spigna ha scritto:

    in galera !!!

  30. Alessandro Alex Baldi ha scritto:

    Non capisco perché trasformare in cosa politica una normale condanna….se lo faccio io, condannano anche me.

  31. Giulio Fichera ha scritto:

    forza grillo sei grande

  32. Mino Peluso ha scritto:

    Effettivamente tutto sto casino,che poi fa bene al personaggio…tra l’ altro gia’ pregiudicato…e’la tecnica del nano,nel bene o nel male importante che si parli.

  33. Mino Peluso ha scritto:

    X tutte quelle persone che parlano di ” persecuzione” politica a mezzo giustizia..attenzione,attenzione a non perdere la bussola,esiste la legge e chi la infrange paga…il resto sono spot.

  34. Mauro Lancioni ha scritto:

    4 mesi a Beppe Grillo e a Perino per una azione di protesta contro lo sperpero di miliardi di denaro pubblico attraverso il TAV ……7 mesi di servizi sociali (che non farà mai) a Silvio per aver sottratto miliardi al fisco con un sistema delittuoso appositamente costruito.
    Questa è la “giustizia italiana”.

  35. Andrea Dagna ha scritto:

    SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER QUESTA COSA dalla parte del milionario pregiudicato genovese ma, sopratutto, dalla parte NO TAV, SEMPRE! Per il resto Grillo e M5S sono la solita merda…

  36. Giò Morra ha scritto:

    Bene,bene,bene….tra quasi 80 giorni ci sarà la resa dei conti…alle Europee il MOVIMENTO5STELLE prenderà quasi 15 milioni di voti…oramai il popolo ha capito…

  37. Giò Morra ha scritto:

    Carlo non sputare in cielo che in faccia ti viene…a tutti puo’ capitare di fare un incidente stradale e perdere qualcuno…anche a te…perciò non ti innalzare…

  38. Giò Morra ha scritto:

    Penati, la prescrizione è diventata definitiva. Il pg: “Non ha voluto rinunciare”http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/02/27/news/tangenti_per_l_area_ex_falck_cassazione_conferma_prescrizione_per_penati-79809959/

  39. Moris Bonacini ha scritto:

    come Berlusca

  40. Carlo Laccetti ha scritto:

    Non bisogna fare confusione tra politica e reati penali. La politica dovrebbe essere una cosa nobile al servizio dei cittadini, purtroppo da troppi anni non è così , e Grillo non fa eccezione. Se fosse in buona fede farebbe qualcosa per il paese, non solo ostruzionismo e basta. L’idea di ottenere il 51 per cento alle prossime elezioni è pura utopia e comunque chissà quando si voterà e l’Italia non ha più tempo da perdere. I reati penali sono cose ben distinte dalla politica e chi li commette va giudicato per quello che fa, si chiami Grillo, Berlusconi o Penati o chiunque sia. Grillo e Berlusconi hanno subito condanne passate in giudicato e sono tecnicamente incandidabili e pregiudicati, a prescindere dal reato penale commesso. Questi sono i fatti, il resto e’ aria fritta nonostante i distinguo tra omicidio colposo e frode fiscale. Per me aver causato la morte di 3 persone giuridicamente ha lo stesso valore di aver frodato il fisco, moralmente 3 morti pesano di più sulla coscienza.

  41. Pietro Favaro ha scritto:

    … tutti condannati, …. ma poi in galera mi sembra che non ci vada nessuno, troppo bravi questi giudici ???

  42. Renata Pelati ha scritto:

    dallo spettacolo comico è passato direttamente al dramma….senza passare dal VIA!

  43. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Si al valore criminale! !!

  44. Salvatore Caputo ha scritto:

    …attendo il giorno in cui comincerà ad inveire contro i giudici comunisti e presenterà da vespa il contratto con gli italiani…

Lascia un commento