•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 8 marzo, 2014

articolo scritto da:

Renzi taglia l’Irpef

renzi e padoan che parlano alla camera

Il lavoro al centro dell’azione del Governo Renzi. E’ questo l’obiettivo principale dell’ex sindaco di Firenze che annuncia, a sorpresa, un taglio di dieci miliardi dell’ Irpef, l’Imposta sul Reddito della PErsona Fisica.

Il via all’operazione sarà dato mercoledì, nel prossimo Consiglio dei Ministri. L’iniziativa Renzi-Padoan avrà un concreto significato nell’economia reale dei cittadini, specialmente per i meno abbienti: infatti, coloro che percepiscono un reddito inferiore ai 25.000 euro lordi all’anno, vedranno aumentare la busta paga di 80 euro circa, i quali, sommati ai 15 euro dell’iniziativa targata Letta-Saccomanni (anno 2013), nella totalità si tradurranno in 100 euro in più nello stipendio. Il taglio del cuneo fiscale, quindi, per la ripresa dei consumi. E, di conseguenza, l’idea circolata nei giorni scorsi lungo i corridoi di palazzo, ovvero quella di destinare la somma sull’Irap (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) delle imprese, è accantonata, riconoscendo la posizione dei sindacati.

Legge elettorale, lo strano modello spagnolo di Matteo Renzi

La scelta di indirizzare i soldi in un’unica iniziativa deriva dalle pressioni del Ministro dell’Economia Padoan e risulta più congeniale per l’odierna drammatica situazione: Pil crollato negli ultimi anni, recessione, deflazione, solo per porre in evidenza alcuni problemi. Per la Cgia di Mestre, questo piano di taglio delle tasse sul lavoro “è giusto per dare fiato alla domanda”. Poi Bortolussi, direttore dell’Associazione Artigiani Piccole Imprese, ha affermato come i 100 euro in più nelle buste paga si sarebbero potuti trasformare in 200 qualora fossero stati privilegiati solo i redditi inferiori ai 15.000.

I soldi necessari all’operazione (che probabilmente, essendo già a marzo, scenderanno da 10 ad 8 miliardi) saranno reperiti dai risultati della spending review (tagli alla spesa pubblica) per 5-6 miliardi e dai capitali rientranti dalla Svizzera. Padoan tiene sotto osservazione anche i risparmi sui tassi d’interesse e il taglio delle agevolazioni consentite dalla delega fiscale.

Ma il taglio dell’Irpef non è l’unica attività in programma per il governo presieduto dal leader del Partito Democratico: il taglio dell’Irap (come circolava l’idea nei giorni scorso) sembra una possibilità. Poi si tratta circa il pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione e lì già si è pensato ad una parziale copertura grazie alla Cassa depositi e prestiti. Infine il grande progetto renziano: il Jobs Act, il sussidio universale. Per quello, come aveva sottolineato ieri Poletti, non si ricorrerà ad un decreto legge, ma vi sarà una lunghissima discussione parlamentare.

Daniele Errera

 


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

14 comments
Luigi Babbetto
Luigi Babbetto

Si qualcosa sta facendo ..... Sta rompendo i coglioni

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Filodoro, è lo sport del momento, andare sempre e comunque contro Renzi! Era meglio se non dava niente?

Luca Palazzi
Luca Palazzi

buona cosa per rilanciare (poco) la domanda interna. è un primo passo, poi bisogna dare battaglia in europa

Armando Scala
Armando Scala

metti un limite alle pensioni, e rivedili c'è gente che percepiva due milioni di lire al mese,prima di andare in pensione si è fatto aumentare l'indennità a 4 milioni e dopo un anno ha percepito la pensione su 4 milioni allora esisteva l'ultimo stipendio.

Piero Corallo
Piero Corallo

Comincia a togliere le accise sui carburanti vedrai quanto si risparmierebbe su luce gas trasporti alimenti e tant'altro..

Paolo Palagi
Paolo Palagi

Speriamo che non preannunci ulteriori prelievi...

Andrea Lai
Andrea Lai

Parole parole parole parole parole parole parole

Filodoro Cupaioli Morandi
Filodoro Cupaioli Morandi

IO non sono disoccupata perchè pensionata, era solo un modo di solidarietà di chi sta peggio di quelli che guadagnano 26,000 euro all'anno. Non credo che se uno è disoccupato non si lamenti della sua situazione. Cmq aspettiamo mercoledì ora sono solo notizie della "Repubblica". (Enrica)

Stefano Lauretta
Stefano Lauretta

sempre a lamentarsi, pure io sono disoccupato....ma non per questo mi lamento. Intanto ha fatto questo, non per dire ma è al governo da 3 giorni. A me renzi sta sulle balls, però almeno qualcosa sta facendo.

Guido Zaccaro
Guido Zaccaro

Direi che è una boccata d'ossigeno. .ottima iniziativa...