•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 24 marzo, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Demos per La Repubblica: si conferma la spinta indipendentista degli elettori Veneti

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Sondaggio Demos per La Repubblica: si conferma la spinta indipendentista degli elettori Veneti

Secondo i promotori del referendum svoltosi la scorsa settimana che raccoglieva le opinioni dei cittadini Veneti riguardo all’indipendenza della regione, circa tre elettori Veneti su quattro avrebbero partecipato alla consultazione, anche se i risultati sono per ora poco verificabili. L’istituto Demos ha però voluto indagare la questione ponendo ai cittadini Veneti alcune domande riguardo alla partecipazione al referendum ed alla loro posizione sull’argomento, scoprendo che all’interno del campione analizzato il 48% dichiarava (il 20 e 21 marzo, ad “urne” ancora aperte) di aver votato o di avere intenzione di farlo, mentre la restante metà non condivideva l’intenzione. Tra i partecipanti sarebbero però decisamente preponderanti i “si”, raggiungendo il 78%, anche se la cifra è inferiore di 11 punti rispetto all’89% di risposte favorevoli dichiarate dai promotori dell’iniziativa.

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Indipendentemente dalla partecipazione o meno al referendum, oggi oltre l metà dei Veneti si dichiara favorevole all’indipendenza dallo Stato centrale, mettendo l’accento su una questione quantomai attuale, dopo la secessione della Crimea e con spinte indipendentiste che vengono da ogni parte d’Europa. I contrari all’indipendenza passano quasi in secondo piano, rappresentando il 39% della popolazione ma la quota di indipendentisti è più ampia tra gli operai ed i lavoratori autonomi/imprenditori (68/67%), supera il 50% tra gli impiegati ed i liberi professionisti e scende al 44% tra i disoccupati ed al 38% tra gli studenti. Sono quindi i più giovani a rifiutare principalmente l’idea di un Veneto indipendente dallo Stato Centrale e tra i diversi elettorati (tralasciando ovviamente quello di Indipendenza Veneta) troviamo un favore maggiore per l’iniziativa tra gli elettori di Lega e Forza Italia (87% e 80%) ma anche tra quelli del Movimento 5 Stelle (55%), mentre la maggioranza degli elettori PD è contraria.

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Sondaggio Demos per La repubblica, indipendenza del Veneto.

Sempre secondo il campione intervistato da Demos, la soluzione migliore per sostenere gli interessi del Veneto passa per l’elezione di Parlamentari capaci di rappresentare la regione a Roma, mentre il 28% sostiene l’indipendenza come soluzione ideale. Il federalismo, come strumento per ottenere una maggiore autonomia è citato da un intervistato su cinque, mentre secondo il 17% ci vorrebbero partiti in grado di difendere maggiormente gli interessi della regione.

Sondaggio Demos per La repubblica, soluzione ai problemi del Veneto.

Sondaggio Demos per La repubblica, soluzione ai problemi del Veneto.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

11 Commenti

  1. Mauro Grosso ha scritto:

    I veneti sono pazzi !

  2. Fernando Bianchi ha scritto:

    ma ke facessero quel ke cazzo gli pare, cmq siete voi giornalistucoli a rompere i coglioni

  3. Alessandra Zaccari ha scritto:

    L’Italia non è divisibile, si mettano il cuore in pace gli amici veneti.

  4. Salvatore Caputo ha scritto:

    …è solo una questione economica….nn etnica. Gli italiani sono uguali da reggio calabria a bolzano anche se nn gli piace ammetterlo. Ma quando si tratta di soldi….conosco fior di meridionali al nord che firmerebbero x la secessione solo x soldi.

  5. Guido Zaccaro ha scritto:

    Ma se questi desiderano che la loro terra non appartenga più all’Italia. ..perché mai ..in tanti s’ accaniscono contro?…ammesso e non concesso che un giorno avvenga….cosa tolgono a chi’..desidera e va’..orgoglioso di quest’italia..naturalmente unita?

  6. Roberta Bernardi ha scritto:

    Indipendenza in che senso… ke possono tenersi il 100% delle tasse e avere un loro parlamento/governo? Quella non e’ indipendenza ma autonomia. La Sicilia allora cos’e’?

  7. Guido Zaccaro ha scritto:

    Perché mai preoccuparsi ..il perché vogliono l’indipendenza. .lasciamo a chi è Veneto decidere come..quando….perché mai imporre ad altri cosa devono fare?…Durante il “fascio italico”..era proibito pensarla diversamente dell’ordine impos da Roma. .

  8. Trevi Trevi ha scritto:

    …ma voi credete veramente che 2milioni di veneti hanno votato on line per l’indipendenza? Io sono veneto..non ho votato e non conosco nessuno che mi abbia riferito di aver votato..del resto in piazza a Treviso vi erano solo 250 persone a festeggiare “l’indipendenza”…

  9. Guido Zaccaro ha scritto:

    @trevi trevi..in Veneto non ha votato nessuno?..e Renzi al governo da chi è stato votato?…ormai in Italia Tutto può accadere anche senza essere votati….ciò non toglie di far tanti auguri a Renzi..e ugualmente un Veneto non più italiano a chi in Veneto desidera ciò. .ricordando la storia (i libri lo narrano)…un referendum beffa di fatto fece finire 600 anni di gloriosa “repubblica Serenissima di Venezia”..

  10. Nicola Romano ha scritto:

    I Veneti sono persone serie,queste buffonate si sa bene da dove provengono.

  11. Pingback: Il Veneto e la nuova sfida indipendentista | The Fielder

Lascia un commento