•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 27 marzo, 2014

articolo scritto da:

Ministro Giannini “Troppo poche due ore di inglese se insegnanti scarsi”

Ministro Stefania Giannini

Il Ministro dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università, Stefania Giannini, presenterà nelle prossime ore al Senato il suo programma di riforme. “I giovani”, spiega il Ministro intervistata dal quotidiano La Repubblica, “devono imparare a dialogare col mondo”.

“TROPPO POCO INGLESE” – La Giannini vuole una scuola italiana più moderna, e che sappia rispondere adeguatamente alle richieste del mondo del lavoro. Nel suo programma trovano spazio l’inglese e il francese. “L’inglese è come lo sci, o si impara da piccoli o si zoppica tutta la vita”, avvisa il Ministro, secondo la quale “serve una full immersion già alle scuole elementari con insegnanti madrelingua”. Non solo maggiore attenzione alle lingue straniere, inglese su tutti, ma anche la possibilità di avere classi con materie insegnate solo in lingua straniera. Secondo la Giannini sono “troppo poche le due ore a settimana”, aggiungendo che “sono inutili se chi le insegna è oggettivamente scarso”. Un attacco piuttosto duro, insomma, ad alcuni insegnanti di lingue.

stefania-giannini

“AMPLIARE L’OFFERTA” – Gli istituti tecnici specializzati, nel progetto del Ministro, dovranno ampliare l’offerta formativa, soprattutto quelli per il turismo e i beni culturali. “I migliori diplomati”, annuncia, “vanno premiati con premi da spendere all’università”. Quindi la Giannini parla dei compensi dei professori “va gratificato anche sullo stipendio chi”, spiega, “ha voglia di lavorare e di ritrovare la sua missione di insegnante”. Infine sugli scatti di anzianità, definiti “arcaici”.

STOP NUMERO CHIUSO – Interventi forti previsti anche per l’università italiana. “Togliamo il numero chiuso” dichiara la Giannini, “e lasciamo libero l’accesso al primo anno”. Il modello da seguire è quello francese, dove “gli studenti vengono selezionati negli anni successivi”, e aggiunge che “i docenti devono essere assunti a chiamata diretta”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

23 Commenti

  1. Angelo Gentile ha scritto:

    ottimo ministro proviene da Scelta Civica , è lei che guida il movimento fondato da Mario Monti

  2. Nicola Berardi ha scritto:

    Finalmente qualcuno si rende conto che gli studenti italiani non sanno l’inglese, e che la colpa non è delle loro capacità d’apprendimento

  3. Vittorio Cobianchi ha scritto:

    Beh, sono poche in generale.

  4. Grace PiGreco ha scritto:

    Chissà di chi è la colpa se fanno fare dei corsi di 30 ore a degli insegnanti non specialisti e poi gli dicono: “adesso insegna inglese”.

  5. bicio688 ha scritto:

    L’istruzione in mano all’esponente di un partito che raccatta sì e no il 2% alle elezioni.  E si permette anche di minacciare.

  6. Paolo Basaglia ha scritto:

    Ha ragione. Noi italiani siamo tra i peggiori ignoranti in materia linguistica. I parenti di mia moglie (di madrelingua inglese) si meravigliano di come io conosca bene l’Inglese, perchè la realtà dell’italiano medio è devastante.

  7. Giovanni Patarga ha scritto:

    GLI INSEGNATI DI LINGUE IN iTALIA SONO DEI DEFICENTI, INCAPATI, PARLANO LA LINQUE IN DIALETTO DEL SUD, è INIMAGGINABILE

  8. Vittorio Cobianchi ha scritto:

    Comunque sia, il ministro sei tu. I problemi li sanno snocciolare tutti, la questione è risolverli.

  9. Claudio Nigi ha scritto:

    Il popolo più ignorante d’Europa… neanche dopo 10 anni di università riusciamo a spiccicare 2 parole in inglese di seguito. Istruzione affossata in tutto e per tutto dai governi di silvio..si legge: moratti e gelmini. (Minuscole volute)

  10. Marco Odifreddi ha scritto:

    E 4 ore con un insegnante scarso cosa risolvono?

  11. Oreste Picari ha scritto:

    E chi decide se un insegnante è scarso? E se si appura che un insegnante è scarso chi prenderà i provvedimenti necessari?

  12. Andrea Lai ha scritto:

    Yes we can

  13. Daniela Zedda ha scritto:

    Il problema è che qui non si parla inglese…non sono le 2 o 4 ore.Siamo preparatissimi nella grammatica o nello scriverlo ma non lo usiamo praticamente mai.Non c’è modo di migliorare il livello di conversazione…in molti paesi i film stranieri sono in inglese e vengono sottotitolati,molti programmi o serie TV più seguite idem… nelle università si parla inglese, nelle aziende più importanti pure.

  14. Martina Buda ha scritto:

    Per migliorare sia l’insegnamento che l’apprendimento occorrono risorse umane ed economiche.Le precedenti riforme hanno previsto solo tagli! Dove sono i laboratori di lingua gli scambi con l’estero, le vacanze studio??….si fa presto a parlare!!!!

  15. Luca Molina ha scritto:

    finalmente si dà la scuola ai cittadini

  16. Cristallo Liquidfeedba Ck ha scritto:

    insegnanti scari è verissssssimo……dovremmo importare insegnanti lingua madre

  17. Luca Argalia ha scritto:

    Scandaloso che in Italia si studiano cosi poche ore l’Inglese

  18. Sergio Jí Ào Radano ha scritto:

    poche?? pochissime!! siamo un popolo di ignoranti, gli unici al mondo oramai a non avere l’inglese come seconda lingua, vergogna Italia! siamo fermi al medioevo.

  19. Silvia Blu ha scritto:

    brava, finalmente una che dice quello che pensiamo da anni

  20. Antonia Fanizzi ha scritto:

    spero faccia qualcosa di serio

  21. lea96 ha scritto:

    Nella nostra scuola primaria, il prossimo anno scolastico passeremo
    dalle 29 alle 27 ore settimanali e successivamente, sono fermamente
    sicura, che si arriverà a 24.
    Questo significa che, per
    incrementare il numero di ore d’inglese come vorrebbe la Giannina, si
    dovrà togliere del tempo ad altre discipline. Se la ministra, bontà sua,
    volesse suggerirci da quali materie dovremmo togliere, ci farebbe un
    grandissimo favore.
    Ricordo che le discipline attuali, dalla prima (troppe)
    alla quinta sono: italiano, matematica, storia, geografia, scienze,
    tecnologia, religione, musica, arte e immagine, motoria e, appunto,
    inglese.
    Per fare una scuola appena passabile i conti non tornano.

  22. AliceGlow ha scritto:

    Come tu parli e scrivi l’italiano…hai pure il coraggio di dare lezioni agli insegnanti?????

  23. bicio688 ha scritto:

    Stalin e la SIBERIA per questa gente unica soluzione.

Lascia un commento