•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 2 aprile, 2014

articolo scritto da:

Rifondazione comunista, 11 ex dipendenti fanno causa: “Pagati in nero e discriminati”

Rifondazione comunista o capitalista? La domanda non è così retorica come può sembrare. Proprio domani, infatti, è fissata la prima udienza sul licenziamento di 11 dipendenti del partito, avvenuta dopo la debàcle elettorale dell’aprile 2008, nella quale il partito falce e martello non superò la soglia di sbarramento per entrare in Parlamento. La sconfitta ebbe come prima conseguenza la perdita del contributo pubblico e il partito, senza i soldi garantiti dalla legge sul finanziamento, avviò lo stato di crisi procedendo al licenziamento collettivo.

I vertici di fede marxista si comportano come amministratori delegati di un’azienda privata, che prima dichiarano lo stato di crisi e poi si liberano degli esuberi” è il duro attacco dell’avvocato Enrico Luberto, difensore dei lavoratori.

Al paragone con una qualunque azienda privata, però, il segretario Paolo Ferrero non ci sta: “Non siamo un’azienda che licenzia tutti e i manager non si tagliano brutalmente lo stipendio come ho fatto io che da 7.000 euro al mese, ora ne guadagno 1.700. E vado a lavorare in Fiat perché il partito non può pagarmi, sono in arretrato di 15 mensilità”.

prc

Sono però anche altri gli elementi che giocano a sfavore dei vertici di Rifondazione. A cominciare dal lavoro sommerso. Stando agli atti, infatti, una dipendente ha lavorato in nero, per ben due anni, proprio nel dipartimento diretto da Ferrero. Il segretario replica imbarazzato: “Chiedetelo a lei, perché è venuta a lavorare in nero in Rifondazione comunista?”. Ci sono anche altre esperienze di lavoro nero per lungo tempo negli uffici e nelle direzioni nazionali, con casi che arrivano fino a tre anni di paga regolarizzazioni.

Ma il tema più scomodo è quello sulle presunte discriminazioni: nel ricorso si legge infatti che, durante la procedura di mobilità, non sono stati rispettati gli anni di servizio, preferendo personale con meno anzianità. Il motivo sarebbe piuttosto imbarazzante: “Tutti i licenziati appartenevano alla minoranza politica che non aveva votato a favore dell’attuale segreteria politica”. Minoranza allora guidata da Nichi Vendola, che poi avrebbe dato vita a Sel.

“Rifondazione – conclude l’avvocato del lavoro – ha cercato di garantirsi margini d’insindacabilità delle proprie scelte per azzerare la voce del dissenso interno. E quando la cosiddetta minoranza è stata messa fuori gioco, Rifondazione ha proceduto a sei nuove assunzioni”.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

30 Commenti

  1. Michele Moretti ha scritto:

    Proletari di tutto il mondo, unitevi. Quelli che predicano bene e razzolano male. Roba da comunisti.

  2. Massimo Siliato ha scritto:

    I Comunisti sono sempre i piu’ grandi inculatori della classe operaia . Farinetti e’ solo l’ultimo esempio di ” amore per il proletariato ” a 3 euro l’ora.

  3. Carmela Di Vico ha scritto:

    compagno! tu lavori e io magno!

  4. Lucia Locatelli ha scritto:

    Guardate nei sindacati, nelle coop…

  5. Giuseppe Pontello ha scritto:

    … e te’ pareva …tutti con portamonete a sinistra….

  6. Giovanni Antelmi ha scritto:

    sempre il solito comportamento predicano bene e razzolano malissimo.

  7. Stefano Cappadona ha scritto:

    Compagni, di che vi lamentate, almeno lavoravate, il vil denaro corrompe!

  8. Renzo Massarenti ha scritto:

    Su compagni in fitta schiera!!!!

  9. Lorenzo Sassi ha scritto:

    questi sono i COMUNISTI , NESSUNA MERAVIGLIA

  10. Riccardo Desantis ha scritto:

    Ah ma non è Lercio XD

  11. Vincenzo Nigro ha scritto:

    ma è ancora in vita? ancora

  12. Emanuele Boccardo ha scritto:

    Bwahahahahahahahhahahhahhahahhahahahhhahahahahhah!

  13. Giorgen Rock ha scritto:

    Zan zan

  14. Francesco D'Angelo ha scritto:

    fantastico

  15. Giuseppina Congiusta ha scritto:

    ferrero ritirati, non hai èiù niente di comunicarci, ci hai già detto tutto e portati pure vendola, il finto comunista

  16. Gigi Grieco ha scritto:

    ferrero vai a cacare

  17. Anna Zappulla ha scritto:

    Anche li è arrivato il lavoro nero ….. ma questo era risaputo da tutti!!!!

  18. Beppe Vara ha scritto:

    i comunisti…

  19. Moris Bonacini ha scritto:

    hahahahaha!!

  20. Michelaccio Michelaccio ha scritto:

    sto ferrero rochè che miserabile coglionazzo

  21. Mauro Portoso ha scritto:

    chi sembra più pulito, porta la rogna!!!ferrero cambia mestiere!!

  22. Michelangelo Turrini ha scritto:

    comunisti ridicoli….

  23. Giorgio Mattei ha scritto:

    sono peggio di quelli che criticano…ipocriti

  24. Franca Bevacqua ha scritto:

    E Bertinotti si veste elegantemente e partecipa ai matrimoni e feste degli industriali .Alla faccia degli operai che hanno pagato la tessera sindacale i sindacalisti vivono nella ricchezza .

  25. Paolo Copponi ha scritto:

    so’ compagni…ma fra di loro!

  26. Daniele Brinati ha scritto:

    Ed i sindacati non sono da meno…

  27. Luigi Scarrà ha scritto:

    i sindacati cosa controllavano??????

  28. Carlo Alibrandi ha scritto:

    Cazzaroni. Predicano male e razzolano malissimo.

  29. Rosina Fanali ha scritto:

    fate schifooooooooooooooooooooooooooooooooo

  30. Loris Accica ha scritto:

    C’è ancora qualcuno che vota comunista? Sono rimasti solo due posti dove il comunismo funziona ancora. In cielo dove non ne hanno bisogno e all’inferno, dove c’è già.

Lascia un commento