•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 22 agosto, 2014

articolo scritto da:

Delrio: “Escludo interventi su pensioni. No alla patrimoniale”

delrio canta vittoria piu soldi a italia

Nessun prelievo forzoso sulle pensioni né una patrimoniale in arrivo. È il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, a smentire le voci di possibili interventi sulle pensioni da parte del governo. In un’intervista a Repubblica Delrio, fedelissimo del premier, conferma che palazzo Chigi non ha “nessuna proposta in questo senso. E siccome decide palazzo Chigi, cioè Renzi, escludo in maniera categorica che ci saranno interventi sulle pensioni”. Negli ultimi giorni, altri rumors avevano dato per certe le dimissioni dello stesso Delrio, a causa di frizioni con il premier, con il quale  i rapporti sarebbero freddi ormai da tempo. Indiscrezioni, però, che non hanno trovato alcuna conferma. dimissioni delrio secondo indiscrezione È da escludere, per il sottosegretario, anche l’arrivo di una nuova patrimoniale: “La filosofia di questo governo non è mettere nuove tasse – dice Delrio – semmai rimettere qualcosa nelle tasche degli italiani”. Il pensiero è rivolto agli 80 euro nelle buste paga dei redditi inferiori a 15 mila euro annui: “manteniamo la promessa di renderli strutturali per chi già ne ha goduto nel 2014”, conferma il sottosegretario che però non assicura che l’esecutivo sarà in grado di estendere il bonus anche ad altre fasce: “ora purtroppo siamo in presenza di una congiuntura negativa”. Niente anticipazioni sulla manovra che dovrà essere approvata in Parlamento entro il 20 ottobre: “aspettiamo la nota di aggiornamento del primo ottobre. Di certo ci saranno i 16 mld della spending review”, assicura Delrio che si mostra ottimista sul futuro del Paese: “alla grande ce la facciamo”.  E sui rapporti tra l’Italia e l’Unione Europea, Delrio è chiaro: “Non chiediamo sconti ma il problema è che l’Ue non può più chiudere gli occhi davanti a quello che sta accadendo e deve tornare a essere l’Europa degli investimenti“. Carmela Adinolfi


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

2 comments
Riccardo Bottegal
Riccardo Bottegal

le lobby hanno vinto; grazie sindacati, grazie FI, grazie a tutti

Trackbacks

  1. […] Rientro dalle ferie all’insegna del “problema economia” per Matteo Renzi, per il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e i tecnici del Mef. L’autunno caldo del governo è alle porte: entro il 20 ottobre, infatti, il Parlamento dovrà approvare la legge di stabilità presentata dall’esecutivo per il 2015. Il testo, dunque, almeno nelle sue linee fondamentali, dovrà essere pronto entro il primo ottobre, ovvero entro un mese. Tanto resta al premier e ai suoi consulenti per trovare, si stima, almeno altri dodici miliardi di nuovi tagli alla spesa, oltre ai tre già previsti dal decreto con cui è stato disposto, a maggio, il bonus di 80 euro. Coperture fondamentali affinché il Tesoro possa aggioranare i conti contenuti nel Def, il decreto di economia e finanza, dopo la pubblicazione, al ribasso, del valore del Pil da parte dell’Istat, in picchiata a -0,2%. “I soldi ci sono”, fanno sapere da Palazzo Chigi ma ciò che è certo è che il bonus di 80 euro non potrà essere esteso a nuove categorie come pensionati e partite Iva. Del resto, era stato proprio Renzi a mettere le mani avanti confessando di “non poter  garantire” l’etensione del provvedimento. Gli aveva fatto eco il sottosegretario Graziano Delrio, giustificando la mancata promessa e parlando di “congiuntura negativa“. […]