•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 2 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Alemanno indagato, 37 arresti a Roma

Ignazio Marino gianni alemanno indagato

Gianni Alemanno indagato nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Roma contro un’organizzazione di stampo mafioso che ha portato a 28 arresti. Un “ramificato sistema corruttivo” in vista dell’assegnazione di appalti e finanziamenti pubblici dal comune di Roma e dalle aziende municipalizzate: è quanto emerso dalle indagini del Ros che ha portato ad una serie di arresti e perquisizioni a Roma. Tra gli arrestati anche l’ex amministratore delegato dell’Ente Eur, Riccardo Mancini e l’ex terrorista dei Nar, Massimo Carminati.

Regione Lazio e Comune di Roma, perquisizioni in corso

Perquisizioni sono in corso alla Regione Lazio e in Campidoglio. I carabinieri del Ros stanno acquisendo documenti presso gli uffici della Presidenza dell’Assemblea Capitolina e presso alcune commissioni della Regione Lazio. Il documentato ramificato sistema corruttivo finalizzato a ottenere l’assegnazione di appalti e finanziamenti pubblici dal comune di Roma e dalle aziende municipalizzate, con interessi anche nella gestione dei centri di accoglienza per gli immigrati. Conferenza stampa alle 15,30 presso il comando provinciale dei carabinieri di Roma.

Gianni Alemanno indagato, perquisita abitazione

Oltre alle perquisizioni negli uffici della Regione e del Campidoglio è stata perquisita anche la sua abitazione. Beni per un valore di 200 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’indagine del Ros che ha portato a sgominare un sodalizio mafioso da anni radicato nella Capitale e facente capo a Massimo Carminati. Tra i 100 indagati nella maxi inchiesta su un intreccio tra mafia e politica a Roma compare anche il nome di un assessore in Campidoglio, Daniele Ozzimo (Pd), assessore alla casa, che si è dimesso. “Sono estraneo ai fatti ma per senso di responsabilità rimetto il mio mandato”, ha dichiarato Ozzimo.

Giorgia Meloni Gianni Alemanno Fratelli d'Italia

Le reazioni

“Quello che sta emergendo è un quadro inquietante – ha commentato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – E’ un bene che la magistratura sia impegnata a fare piena luce. Con sempre più forza bisogna proseguire, ognuno nei propri ambiti, sulla via della legalità senza se e senza ma”. “E’ un’inchiesta che certifica il profondo inquinamento delle istituzioni, al di là delle vicende dei singoli, e che conferma sempre di più la presenza di una cupola criminale con le mani sulla città. Il sistema mafioso corruttivo svelato oggi impegna subito chi ha responsabilità amministrative e politiche ad assumere urgenti misure nella lotta alla criminalità e alla corruzione – si legge in una nota dell’Ufficio di Presidenza di Libera – Siamo convinti che accanto alla repressione e gli strumenti giudiziari, è necessario il risveglio delle coscienze, l’orgoglio di una comunità che antepone il bene comune alle speculazioni e ai privilegi, contrastando in tutte le sedi la criminalità organizzata e i suoi complici”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

8 comments
Eugenio Policriti
Eugenio Policriti

non gli fanno niente, siamo in Italia, non stiamo in America.

GabrieleGiuliani
GabrieleGiuliani

se ci sono di mezzo fascisti e nazisti non faranno nulla tra cani non si mordono


Roberto Travaglini
Roberto Travaglini

"...... Urlate ora, che ci vuole più coraggio a guardare in faccia la mafia che a insultare un bimbo rom. ..."

Trackbacks

  1. […] La retata di Roma che ha portato all’arresto di 37 persone e a 100 indagati accusati di Mafia tra cui l’ex sindaco di Alemanno, un assessore di Marino, consiglieri regionali Pd e Pdl, un ex terrorista e dirigenti di partecipate, è la notizia con cui aprono tutti i giornali oggi. Libero titola “La società dei magnaccioni”. Il Secolo XIX scrive “La piovra di Roma”. Il Tempo commenta “Il coppolone. La banda del terzo millennio”. Il Fatto Quotidiano parla di “Mafia capitale”. Il Manifesto e il Giornale di “Cupolone”.  Per Il Messaggero quello in atto a Roma era un “sistema copiato da Cosa Nostra”. Per Repubblica la “Capitale è da rifondare”. La Stampa parla di “ex camerati arruolati in Comune”. […]

  2. […] Dopo le tante polemiche legate alle multe alla sua Panda Rossa il sindaco di Roma Ignazio Marino commenta gli arresti avvenuti ieri a Roma. […]

  3. […] attraverso il Corruption Perception Index 2014. Una valutazione arrivata prima dell’operazione “mafia capitale” che ci colloca al 69esimo posto della classifica mondiale. A farci compagnia, con lo stesso […]

  4. […] Capitale: un’inchiesta bomba scoppiata nella giornata di ieri che ha fatto tremare partiti di destra e di sinistra, in particolare la destra estrema ed il […]