•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 4 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Azzollini, Senato conferma no ai giudici per utilizzo intercettazioni

senato salva azzollini e dice no a uso intercettazioni

Via libera dell’Aula del Senato al diniego della richiesta di autorizzazione all’uso delle intercettazioni del senatore Antonio Azzollini (Ncd), trasmessa a palazzo Madama dalla procura di Trani nell’ambito dell’inchiesta sul porto di Molfetta.

La Giunta delle elezioni e immunità del Senato si era già espressa per il diniego.

L’inchiesta sul porto di Molfetta

senatore antonio azzollini senato dice no

Leggi cosa riguarda l’inchiesta dal nostro articolo del 7 Ottobre 2013:

Il senatore Antonio Azzollini è indagato dalla Procura di Trani per una truffa relativa ai finanziamenti di opere nel porto di Molfetta, in Puglia.

Sono state emesse due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari dal gip del Tribunale di Trani nei confronti di un funzionario pubblico e di un rappresentante di una società di costruzioni. Entrambi sono ritenuti responsabili diassociazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, abuso d’ufficio, frode in pubbliche forniture, attentato alla sicurezza dei trasporti marittimi e reati ambientali.

Gli indagati sono sessantadue. Tra loro anche il senatore Antonio Azzollini, ex sindaco di Molfetta.

Le indagini, coordinate dalla procura di Trani, hanno accertato che per la realizzazione della diga foranea e del nuovo porto commerciale di Molfetta sono stati veicolati in favore del Comune, guidato dall’allora sindaco Antonio Azzollini, oltre 147 milioni di euro, 82 milioni dei quali sino ad ora ottenuti dall’ente comunale, a fronte di un’opera il cui costo iniziale era previsto in 72 milioni di euro.

Commento di Cappelletti del M5S

“Il Senato con il voto di Pd, Lega Nord, Forza Italia, Ncd vota no all’uso delle intercettazioni telefoniche nel procedimento penale che vede coinvolto il senatore e presidente della Commissione Bilancio Antonio Azzolini (Ncd)”. Lo denuncia Enrico Cappelletti capogruppo M5S in Commissione Giustizia di Palazzo Madama. “Azzolini – aggiunge – è indagato per per truffa allo Stato, associazione a delinquere, abuso d’ufficio, frode in pubbliche forniture, attentato alla sicurezza dei trasporti marittimi e reati ambientali nell’inchiesta che lo vede coinvolto nello scandalo sul porto di Molfetta”. “Renzi e Salvini vanno in tv a parlare di lotta alla corruzione e legalità. Tutte balle. Nei fatti in parlamento Pd e Lega vanno a braccetto per non permettere un completo svolgimento delle indagini alla magistratura, negando l’utilizzo di intercettazioni telefoniche su un senatore indagato per gravissimi reati”, spiega Cappelletti. “Solo Movimento 5 Stelle e Sel hanno votato favorevolmente all’utilizzo delle intercettazioni telefoniche”, conclude Cappelletti.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

26 comments
Busatta Adriano
Busatta Adriano

Usate nel modo corretto servono per smascherare delinquenti e mafiosi Certo non per colpire l impiegato che abusa del telefono do lavoro lo rimproveri e gliele fai pagare

Elisa Agostini
Elisa Agostini

Sono tutti d'accordo? ??? O hanno paura chr salti fuori qualcosa d'altro? ??

Franco Calise
Franco Calise

Un bel focarazzo (rogo)e buttarli tutti dentro

Gigi Grieco
Gigi Grieco

Sono sempre compatti qusndo si devono parare il culo fra di loro

Adriana Bellelli
Adriana Bellelli

ma lo vedwete che il marciyme e' ovunque iniziando d chi li comanda.poi si da la croce addosso ai m5s che cerca di far sentire la propria voce bollando tutti di mafia.non sono una elettrice del m5s ma ero una volta elettrice di sinistra ma iora mi astengo ma se dovessi scegliere forse voterei beppe grillo. che diustruzione!!

Roberta Atzori
Roberta Atzori

Abbiamo leggi valide che vengono invalidate, come quella per le intercettazioni e poi leggi fatte ad personam che servono i potenti e non aiutano a governare meglio, che invece sono intoccabili.

Paolo Serra
Paolo Serra

Un regime autoritario chiede fedeltà in cambio di privilegi: i parlamentari ora sanno che in cambio dell'obbedienza al governo godranno di piena impunità. Allo stesso tempo in questo modo il governo si garantisce un blocco di consenso piccolo, ma potentissimo, mentre la maggior parte del paese può solo stare a guardare.

Luigi Scarrà
Luigi Scarrà

sono cose incomprensibili e mafiose che succedono penso solo in Italia, questa votazione dimostra quanto marciume ci sia in questo parla,en ti e tra questi pseudo politici, che ingenuamente noi votiamo.

Elena Giromini
Elena Giromini

Ormai questa gentaglia non ha più ritegno né pudore. Del resto se permettono di usare le intercettazioni non la sfanga più nessuno. Napolitano docet....

Alfredo Bartolini
Alfredo Bartolini

........come lo giudico?.........è la politica di mezzo.......il nuovo che avanza.... è il renzismo......

Lea Fotter
Lea Fotter

Un senato di corrotti..che ti volevi aspettare.

Beppe Roca
Beppe Roca

Ci mancherebbe, se si può aiutare un amico lo si aiuta...

Beppe Roca
Beppe Roca

Ci fidiamo della magistratura, se hanno chiesto l'autorizzazione all'utiizzo un motivo ci sarà, e se il Senato ha confermato il No un motivo inquietamte ci sarà...