•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 23 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Human Factor, dopo Syriza ecco la nuova sinistra italiana

presidente vendola su jobs act

Un remake di fine secolo. Il ventesimo. Con una spruzzata di riformismo sociale, per alcuni, di idee vetero-marxiste, per altri. E’ questo l’obiettivo della sinistra radicale europea raccolta intorno ad Alexis Tsipras, dato per vincente certo alle elezioni greche di domenica prossima: tornare ad un Europa governata dalle sinistre per opporsi allo strapotere di Angela Merkel e dei suoi falchi neo-liberisti. Come ai tempi di Prodi, Jospin, Blair e Schröeder.

Ma, se i cultori della “terza via” non furono altro che i padri degli eurocrati odierni, Podemos, Syriza e L’altra Europa vogliono ricostruire il Vecchio Continente intorno a valori comuni: eguaglianza e solidarietà (lotta alla povertà), legalità e revisione dei trattati europei. Da tempo, anche in Italia qualcosa si muove. A sinistra lo spazio lasciato da Renzi e dal suo partito della Nazione è sempre più ampio. Per questo, soprattutto dopo la vicenda delle primarie in Liguria, si è aperta una fase nuova. A questo proposito, a Milano apre oggi Human Factor, convenzione di Sel rinominata la “Leopolda rossa”, per creare le basi di un progetto comune. Domenica la giornata clou: saliranno sul palco Civati, Cuperlo, Fassina, Cofferati e in chiusura Vendola.

Syriza, sondaggi e programma. L’ultimo sondaggio di Gpo per la stazione Megatv, a due giorni dal voto, vede il partito di Alexis Tsipras aumentare il divario con Nea Dimokratia (conservatori) del premier Antonis Samaras. Syriza sarebbe oggi al 32,5% delle preferenze contro il 26,5% di ND. Nei giorni scorsi il distacco era inferiore a 4 punti percentuali. In ogni caso, sottolineano gli analisti greci, sarà difficile che Syriza potrà governare da sola. Saranno fondamentali i piccoli partiti come i socialisti di Pasok che hanno aperto ad una possibile alleanza di governo. Il programma di Syriza si basa su alcuni punti focali: rinegoziazione del debito monstre arrivato al 175 per cento del Pil, cure mediche, case, pensioni e trasporti pubblici gratuiti per circa 300 mila famiglie, soppressione dell’Enfia (imposta sul patrimonio immobiliare), ripristino della legislazione pre-Troika del mercato del lavoro e rifondazione della tv pubblica soppressa dal governo di Samaras.

elezioni grecia tsipras

Campagna elettorale. Ieri sera a Piazza Omonia ad Atene, il comizio di Tsipras si era concluso con “Bella Ciao”, versione Modena City Ramblers. Oggi nella conferenza stampa per le tv greche il candidato premier ha ribadito che la vittoria alle elezioni di domenica “potrebbe essere una pietra miliare storica”. “Il vero dilemma- ha continuato Tsipras incontrando i giornalisti- è tra la continuazione della tragedia e dei sacrifici senza fine o il ritorno alla speranza, allo sviluppo, alla normalità e alla democrazia”. Stasera chiuderà la campagna elettorale a Iraklion (Creta).

Human Factor, la nuova sinistra italiana. Molti indugiano, qualcuno confessa. Alla convention milanese di Sel si riuniranno in tanti. E chissà che proprio la vittoria di Syriza non sarà festeggiata dai tanti elettori ed eletti sempre più delusi dal Pd renziano. Human Factor, potrebbe essere un punto di partenza per una nuova formazione politica che riunisca le tante anime minoritarie del Pd, i sindacati e gli intellettuali raccolti intorno all’Altra Europa con Tsipras. Da tempo si parla anche di leadership: Landini, Cofferati, Civati. “Tsipras vincerà e Atene” assicura Nichi Vendola, poi “tocca alla Spagna” con Podemos e infine “tocca all’Italia e a tutta l’Europa”.

Sulla nuova formazione politica oggi sono arrivate due conferme importanti. La prima sempre dal leader di Sel: “C’è bisogno di una sinistra nuova, grande, popolare, innovativa, plurale che sappia svelare l’inganno del renzismo e di Matteo Renzi”. La seconda da Barbara Spinelli che sul Fatto invita minoranza Pd, associazioni, sindacati e grillini delusi a raccogliersi intorno a L’Altra Europa con Tsipras per “costruire un’alternativa” a Renzi “con tutte le forze che vorranno ripensare la democrazia” mettendo al centro “la difesa del lavoro, dell’ambiente e ridando dignità ad una generazione senza prospettive”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

88 comments
Lucio Sansone
Lucio Sansone

Altro che inganno di Renzi, questo è l'inganno di Vendola.

Gianfranco Mancini
Gianfranco Mancini

Sarebbe l'ora che anche i politici di sinistra avanzassero proposte simili a quelle che attualmente la sinistra greca propone. E a quei signori scettici chiedo se non sia assolutamente logico che la sinistra avanzi richieste simili a Tsipras. Leggetele attentamente e confrontatele con uelle del cosiddetto centro sinistra alla Renzi.

Raffaele Omega
Raffaele Omega

Vendola? non vale un voto! la gente muore di fame e lui a cosa pensa? semplice ai cazzi suoi!

Filippo Di Gregorio
Filippo Di Gregorio

penso che non solo non funzionerebbe in Italia, ma che non funzionerà neppure in Grecia. Una cosa è stare all'opposizione un'altra misurarsi con la realtà molto prosaica del governo.

Antonio Rossi
Antonio Rossi

Dovete andare a casa, siete dei falliti che vogliono riciclarsi sperando che chi va a votare siano dei deficenti.

Alan Ford
Alan Ford

Vendola??? Quello che ha portato il piddì al governo??? L'attuale finto oppositore di Renzi??? Compagni, toccatevi...

Paolo Giuberti
Paolo Giuberti

Meglio del M5S. Se riuscissero a portargli via voti, il panorama italiano sarebbe più dignitoso..

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Neanche servono contro Renzi, sono gli utili idioti al sostegno del patto del nazareno!

Antonio Ferraro
Antonio Ferraro

I Media parlano solo di Vendola perché, pronto a qualsiasi compromesso, non fa paura. Esistono centinaia di gruppi di opposizione a questo potere e nessuno ne parla. Peccato che non riescono ancora a fare unità su obiettivi, paradossalmente, comuni . Quando ciò succederà.....

Mino Peluso
Mino Peluso

certo,cosa ci vedi di poco chiaro? sono deluso dal pd di renzi,stile vecchia dc..

Angela Pagliaro
Angela Pagliaro

Non credo proprio:da noi la sinistra non è mai unita, non si evolve e provvede sempre ad uccidere in...nuce...un leader vincente.

Riccardo Graziani
Riccardo Graziani

A Hoooo questi fanno i Cazzi Loro!!! Sveglia!! Non andare a votare significa darle la possibilità che vincano sempre gli stessi!!

Leonardo Braccio
Leonardo Braccio

Io aspetterei domani sera a parlare di Syriza e di nuova sinistra. E se gli indecisi votassero all'ultimo momento altri partiti? e se Syriza non avesse la maggioranza assoluta e gli servissero numeri dei socialdemocratici? Aspettiamo lunedì, non sbilanciamoci. Vedo che c'è un grande entusiasmo attorno a Tsipras e questo è positivo, ben vengano le novità, ma non dimentichiamoci che i greci non hanno ancora votato e che l'Italia non è la Grecia.

Luigi Scarrà
Luigi Scarrà

il furbacchione di Vendola ha capito che non raggiungendo il 3% n on può ricattare e ottenere delle poltrone, così è alla ricerca di traditori per formare un nuovo partito che raggiunga un punteggio superiore al 3%, mi auguro che nessuno si venda per una lenticchia.

Rosa Fos
Rosa Fos

povera ITALIA, io sono vecchia ,ma i giovani cosa possono sperare da vendola e civati?

Sauro Ernest Ricci
Sauro Ernest Ricci

S.Ra Schilla segua Forchielli e rilegga tutti i post degli ultimi mesi.....poi pensi di tornare a votare quando ci sara' qualcuno valido...ora nessuno solo ippopotami che credono di essere cicogne..

Sauro Ernest Ricci
Sauro Ernest Ricci

assolutamente ridicoli.....li butti fuori dalla porta...ti rientrano dal camino questi luridi falsi comunisti.....Marx se esce li prende a calci nelle palle....ed io non sono assolutamente un comunista ma rispetto x cultura personale le idee degli altri...solo se non ridicole come quelle dei COMUNISTI ultimi 30 anni...compreso Occhetto e tutta la compagnia del COMPAGNO TU FATICHI ED IO MAGNO ...

Andrea Lembo
Andrea Lembo

Si potrebbe fare ma non con Vendola, facce nuove please!

Sonny Trust
Sonny Trust

ha le mani sporche di sangue dei morti di cancro di taranto per ilva...VERGOGNA! !!!

Sonny Trust
Sonny Trust

non gli basta il macello che ha combinato in puglia...vuole continuare pure in italia..? BUFFONE!!!

Carmelo Capodieci
Carmelo Capodieci

Cioè a Roma opposizione al PD, in tante votazioni stampella del Pd ; in tante regioni alleati del Pd ;in tante province alleate del Pd ; in tanti comuni alleati con il PD. Il PD alleato di Berlusconi e non vi fate qualche domanda?

Otello Rossi
Otello Rossi

Che palle....sempre la stessa solca dal 1930

Beppe Roca
Beppe Roca

Scusa non ho capito, ti sei pentito di aver votato renzi e pd, e stimi ancora Bersani. Io ho scritto che se Bersani, i suoi e Landini confluiscono in Sel il pd non raggiungerebbe il 15%. Non capisco il tuo sconcerto, a me sembra che sei deluso dal pd di renzi, non ti piacerebbe un csx con Bersani Civati Landini Vendola ?

Lucio Contini
Lucio Contini

Syriza e Tsipras hanno fatto da sempre OPPOSIZIONE al Pasok, SEL e Vendola hanno un'alleanza politica e di governo con il PD... la differenza è abissale!

Mino Peluso
Mino Peluso

Leggevo un tal "roca" di sopra,e sono sconcertato,paragonare renzi (che aimè ho votato) a bersani e' come dire la lana e la seta sono due tessuti uguali,non rsiste piu' sinistra nel pd,a mio giudizio è diventata una pessima imitazione della vecchia dc...mi vergogno di come ho votato e spero sinceramente che persone come bersani possano occupare incarichi di rilievo,come ministro è stato uno dei pochi che,onesto,lungimirante e coraggioso ha dato una mano agli italiani,che malgrado ancora fruiscono di agevolazioni firmate bersani hanno dimenticato graxie a chi possono godere di tali privilegi...

Scilla Lei
Scilla Lei

Abito a S. Lazzaro di Savena (Bologna) . per la prima volta nella mia vita non ho votato alle comunali. ora il Municipio con la vecchia maggioranza Pd è sotto inchiesta ....sono molto, molto,imbarazzata. Non so alle prossime cosa farò..sono la classica Emiliana in crisi, sconcertata dagli avvenimenti, in cerca di un partito che non c'è più.

Erminia Vicario
Erminia Vicario

ma che dividere e dividere se si è diversi dal più profondo del òpensiero si va solo viaaaa altrimenti è codardia o interessi che impediscono las sola via di coerenza

Dante Franchi
Dante Franchi

Benvenuti a conoscere Syriza e Tsypras. Non affollate però il giardino di opportunisti e voltagabbana. Scusate se ricordo, a scanso di equivoci, una delle peggiori malattie della politica Italiana, assieme alla corruzione.

Beppe Roca
Beppe Roca

Se si associa anche Landini e Bersani superano tranquillamente il pd

Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

che il comunismo ormai è un feticcio per nostalgici. Se si fa, dovrà essere un partito dei lavoratori e basta.

Francesco Zigo
Francesco Zigo

Prima di ogni cosa occorre che Renzolino dia il nome o i nomi certi dei suoi candidati entro domani massimo dopo domani, altrimenti noi attivisti certificati non possiamo votare on line per dare la nostra opinione, inoltre sono sicuro che Renzuccio darà il nominativo o i nominativi poche ore prima di inizio votazione! Poi bisognerà vedere cosa faranno i Civatiani, Mineiani, Fassiniani, Vendoliani, Perché se per caso il nominativo fosse quello della Pinotti! Tutto tornerà come prima! E sicuramente un altra sinistra sarà lettera morta, l'unico nominativo o nominativi che magari potrebbe unire forse la sinistra diciamo dissidente:Civatiani, Vendoliani,Mineiani, Fassiniani e il M5S potrebbe essere Rodotà, Prodi, Imposimato, Zagrebelsky, D'Avigo, forse poi magari si potrebbe iniziare una nuova e lenta marcia verso un piccolo accordo meditato e di patti chiari e amicizia lunga verso un governo veramente di unità popolare!

David Bianchi
David Bianchi

Essendo patrocinata da Vendola e' una boiata. Se ne vada e lasci il passo alla sinistra vera.

Angelo Dieni
Angelo Dieni

Sarà un partito con dieci quindici leader che valgono lo 0,2% ciascuno e dopo le elezioni si dividerebbero in 10 15 pezzi, E' un film già visto in Italia, purtroppo.