•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 26 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Combattimenti Ucraina: chi attacca Mariupol?

La strage di civili in Ucraina sembra inarrestabile. 30 persone sono morte, all’incirca un centinaio i feriti, a causa di un bombardamento avvenuto sabato a Mariupol.

Kiev accusa i ribelli

Mariupol, nel sud est ucraino, per molto tempo è stata lontana dai combattimenti che si svolgevano, invece, più a nord, nelle regioni di Donetsk e Luhansk. Nello scorso agosto, però, le milizie separatiste hanno aperto un terzo fronte di combattimento a pochi chilometri dal suo centro abitato. La guerra civile è tornata a sconvolgere la città portuale nella giornata di sabato: un attacco condotto con missili Grad e razzi Uragan ha ucciso 30 civili.

Comunicazioni radio e conversazioni telefoniche intercettate che sono state prodotte per me dal servizio di sicurezza dimostrano inconfutabilmente che l’attacco è stato fatto dai terroristi supportati dalla Federazione russa” ha detto il Presidente Petro Poroschenko. Anche secondo l’OSCE (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa) il sanguinoso attacco è da attribuire alle milizie separatiste.

combattimenti mariupol

Gli impatti sono stati causati da razzi Grad e Uragan: i razzi Grad sono partiti da nord-est, dalla zona di Zhovtneve, i razzi Uragan, invece, da est, dalla zona di Zaichenko, entrambe sono controllate dalla Repubblica Popolare di Donetsk (DPR)” si può leggere nella nota diramata dalla Commissione di Vigilanza Speciale (Smm) dell’OSCE.

I ribelli negano

Nella giornata di sabato Alexander Zacharenko, leader della DPR, ha respinto le accuse di Kiev e dell’OSCE. “Sabato non eravamo in azione dalle parti di Mariupol – ha detto Zacharenko nessuno ha intenzione di prendere la città”. Le sue dichiarazioni hanno contraddetto quelle di altri capi separatisti che non solo hanno rivendicato l’attacco ma anche annunciato l’inizio di un’operazione di terra volta a conquistare Mariupol.

Inoltre, il leader della Repubblica Popolare di Donetsk non si è limitato a declinare ogni responsabilità. Secondo Zacharenko i razzi che hanno colpito Mariupol sarebbero partiti dal quartiere occidentale di Stary Krim, sono dove acquartierate le brigate dell’esercito ucraino. Dunque, il bombardamento è stato “una provocazione di Kiev”.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

2 Commenti

  1. Max86 ha scritto:

    A Mariupol c’è la più grande acciaieria dell’area, la AZOVSTAL, ha 30.000 dipendenti, altro che città portuale!!!!!

  2. GuglielmoSano ha scritto:

    Si, lo sappiamo. Fortunatamente ce lo ricorda ad ogni articolo sull’Ucraina

Lascia un commento