•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 22 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Battuta di Renzi, Gasparri sbrocca su Twitter: “Ignorante, imbecille, sacchetto sporco dell’aspirapolvere”

maturità gasparri seconda prova prima

Maurizio Gasparri torna sul luogo del delitto. Che, nel suo caso, è il social network Twitter. Dopo lo scivolone sulla vicenda di Greta e Vanessa, le due cooperanti rapite in Siria e poi rilasciate , il vicepresidente questa volta se l’è presa con il premier Matteo Renzi.

Il quale, parlando di Rai in occasione della manifestazione Pd sulla Scuola, si è lasciato andare ad una battutina all’arsenico: “La governance della Rai va cambiata, sostiene Renzi; la legge che regola l’attuale sistema è la legge Gasparri: “La Rai è un pezzo dell’identità culturale ed educativa del Paese. E allora non può essere disciplinata da una legge che si chiama Gasparri”.

Non l’avesse mai detto. L’esponente di Forza Italia ha lanciato una serie di tweet al vetriolo contro il Presidente del Consiglio. Attaccando come persona, come politico e addirittura tirando in ballo il padre Tiziano, definito “persona di cui vergognarsi”. Impassibile, Renzi, un’ora dopo, ospite a In mezz’ora, su Rai Tre, ha ribadito il concetto.

A rincarare la dose, è arrivato anche il capogruppo alla Camera di Forza Italia, Renato Brunetta, anche lui contro Renzi, a cui dedica un velenoso cinguettio.

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

Qui si fa il Jobs Act o di muore

Qui si fa il Jobs Act o di muore

articolo scritto da:

1 comments
ExPD
ExPD

Massì, che si becchino fra di loro. Sono tutti esponenti della vecchia classe politica che non capisce niente.