•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 15 marzo, 2015

articolo scritto da:

Minoranza Pd, Bersani e Cuperlo: “No scissioni ma cambiare rotta”

bersani3

“Noi vogliamo vedere i fatti. Vogliamo discussione, non chiacchiere. Gli iscritti sono in calo. La fiammella delle idee si è un po’ spenta, la cultura cattolica è in sofferenza. Dobbiamo ripescare la radice ulivista, fare una sinistra larga e non spaccarci in pacchettini“. Lo afferma l’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani in un’intervista in apertura di prima pagina di QN in cui chiede che il Pd “cambi rotta”. Bersani ribadisce che la legge elettorale, così com’ è, non la voterà. “Credo che l’Italicum si cambierà discutendo”, dice.

Se Renzi lo blinderà, “non potremo fare a meno di differenziarci ma – aggiunge – non farò il capocorrente”. L’ex segretario democratico torna ad attaccare il patto del Nazareno: “Il centrodestra deve stare all’opposizione, altrimenti prende spazio la destra di Salvini. Con la crisi – avverte – la bestia che c’è negli uomini può svegliarsi“.

gianni cuperlo e pierluigi bersani

Cuperlo: “Pd non può diventare il grande centro”

Il Pd non può diventare una grande forza di centro che occhieggia a destra“. Così l’ex presidente del Pd Gianni Cuperlo, che in un’intervista a Repubblica lancia un appello al premier Matteo Renzi: “Liberati davvero dal Patto del Nazareno e agisci da statista, rilancia l’azione di governo magari cambiando anche la squadra. Non voglio e non cerco una scissione”, assicura Cuperlo.

“Tuttavia il punto è che non bastano gli appelli a stare uniti, contano le scelte. E in questi mesi su problemi molto seri a partire dal Jobs Act abbiamo avuto convinzioni diverse. Se le riforme restano come sono – avverte Cuperlo – avremo meno partecipazione dei cittadini, un presidenzialismo di fatto senza i contrappesi necessari e un Senato ibrido, nè delle autonomie nè delle garanzie. Allora possiamo correggere e migliorare? Io le riforme le voglio e l’ho dimostrato ma in gioco non è il rapporto con le minoranze. In ballo è la Costituzione”.

Sulla coalizione sociale lanciata dal segretario Fiom, “per Landini ho rispetto. Il tema di una parte di società, spesso la più debole, che non si sente rappresentata esiste. Ce ne vogliamo occupare? Per me il campo aperto è un Pd che sa ascoltare e mobilitare un mondo che sta anche fuori dai palazzi del potere”, dichiara Cuperlo. “Il governo deve avere uno scatto sulla frontiera della sofferenza sociale. Alla lunga un leader forte ma con un governo fragile finisce col danneggiare la stessa azione del premier. Pensi il premier se non è il caso di cambiare qualcosa, forse anche nella squadra”.

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

#doposci

#doposci

articolo scritto da:

60 comments
Angela Pagliaro
Angela Pagliaro

che dovrebbero dire la loro nel Partito,senza proclami all'esterno!

Arturo Cocciutelli
Arturo Cocciutelli

Due sfigati che nella vita farebbero i barboni. Buoni solo a scodinzolare. Due capponi. Castrati.

Luciano Salardi
Luciano Salardi

Ma tanto Renzi non vi si caga nemmeno di striscio, ululate alla luna poi tanto votate ogni porcata che fa

Ennio Mosci
Ennio Mosci

Sì butterei a fiume con un masso al collo

Daniela Bergamo
Daniela Bergamo

Renzi continuerà a fare quello che vuole perchè voi non avete palle!!

Gianni Bocelli
Gianni Bocelli

...è un caso umano..non infierite troppo su di lui..ore e ore nei fumosi circoli arci a parlare solo di cazzate, cosa pensate che al cervello gli fà bene?!

Lombardi Francesco
Lombardi Francesco

la minoranza Pd e' ora che rompe con Renzi.Rifare l'ulivo e conterebbero piu' di Renzi.

Lucio Bufo
Lucio Bufo

Non se ne può più ... nell'era Bersani si è pensato che il PD dovesse armarsi contro berlusconi e basta ... e sappiamo bene tutti qual'è stato il risultato ... ora che il PD sta divenendo partito di governo, questi signori vogliono riportarlo a partito di nicchia ... non hanno ancora capito che l'estremismo sinistroide non paga, la gente non vuole più sentirne parlare, visti i danni fatti in passato (ricordo il 2008 ... quando Bertinotti ... )

Amelia Pignata Senatore
Amelia Pignata Senatore

dov'eravate prima quando non ave3te fatto un bel c...0? per anni avete fatto la spalla di berlusconi, non siete riusciti a fare nessun passo avanti, nessuna riforma.... ed ora fate i "galletti" vi siete svegliati ora che c'e' qualcuno che almeno ci prova...... vergognatevi e.... RITIRATEVI........

Boscolo Ottavina
Boscolo Ottavina

Sarebbe ora che prendessero una decisione e non pensassero solo alla sedia

Osvaldo Cardillo
Osvaldo Cardillo

Aiutare Renzi a cambiare rotta. Parlare, parlare e confrontarsi senza polemiche e nella sede più opportuna che sarà quella del partito. Anche a pochi occhi, soprattutto almeno all'inizio per guardarsi con il sorriso e la disponibilità al dialogo. Poi scusate ma non avete gli stessi obiettivi?

Sandro Lacchini
Sandro Lacchini

Rendi è un despota , ho fai come lui ho sei un ricattatore. Molto democratico 😝

Antonio Boso
Antonio Boso

Tanto non mollano la poltrona e non se ne vanno dal territorio veneto!!!! Quindi, qualsiasi cosa faccia Renzi la ingoiano!

Matteo Monopoli
Matteo Monopoli

bersani e cuperlo esponenti di spicco di che? non rappresentano piu' il pd sono gli sgabelli di renzi

Luigi Cristalli
Luigi Cristalli

Io penso che Renzi se ne sbatta altamentwe di loro sapendo perfettamente quale uso farne all'occorrenza.

Maria Stella Lo Re
Maria Stella Lo Re

basta con questo chiacchiericcio! Adeguatevi alla maggioranza! Se le cose non funzioneranno saranno riviste nel tempo. Ma ora fate ciò che dovete

Landini Mario
Landini Mario

è singolare che una piccola minoranza debba dettare la linea alla stragrande maggioranza.

Antonio Silvestre
Antonio Silvestre

ma fatevi rispettare!!! Abbiate il fegato di fare e non di blaterare stupide minacce di scissione! Questo ha parecchi scheletri, rendeli noti, cacciatelo dal partito ! E, soprattutto, tornate a fare politica di siniostra e non i soci coop! (quelli del CdA)

Fernando Giannoni
Fernando Giannoni

L'hanno capito tutti che stanno cercando di far cadere il governo, che ormai sono un partito nel partito, che criticano tutto quello che fa il governo. Andranno con la FIOM ed amen.

Gastone Losio
Gastone Losio

• Questi sono sulla rotta buona e vogliono quella che li porta a sbattere, l'ispirazione originale al fallimento non li lascerà mai. Lasciate i comunisti ai comunisti. E facciamola finita con costoro! Quela faccia da buonuomo non c'entra nulla con la buona politica. Basta inganni strapaesani!

Gerardo Antolini
Gerardo Antolini

Per ora siete minoranza: va bene discutere, però in democrazia si vota e la maggioranza decide!!

Trevisani Giuseppe
Trevisani Giuseppe

Lisia: Non mi auguro che sene vadano dal PD, sono loro che lo minacciano in modo ricattatorio, se, se ne andranno, di loro volonta', non ne rimpiangero' l'addio.

Trevisani Giuseppe
Trevisani Giuseppe

Tony: Qui l'ignorante sei tu, avanti solone dicci qualcuna delle imposizioni di Renzi, se le conosci, se non le conosci, oltre che ignorante sei anche imbecille!

Walter Zappia
Walter Zappia

Rimango allibito da questi personaggi..dopo anni di inciuci e di porcate ai danni dello stato sociale non hanno ancora capito un cazzo! Che demenza..

Andrea Ducato
Andrea Ducato

giusto...non si scappa si combatte da dentro!!

Aldo Astarita
Aldo Astarita

Cuperlo.... Civati..... Bersani.... Fassina...... Fate gli uomini..... Tirate fuori le palle..... Avete rotto con questa "Melina"..... O dentro o fuori..... "Bastonate" quel pirla di Renzi .... Avete lasciato il PD nelle mani di 4 Predoni Criminali...... Se avete ancora un briciolo di dignità..... AGITE e prendete a calci in culo quel Bimbominchia..... Servo di De Benedetti , da un lato..... Di Berlusconi , dall'altro......

Filippo Sallemi
Filippo Sallemi

no scissioni dicono..la poltroncella fa gola e ci si cala anche le mutande vero umile MINORANZA PD.

Claudio Pulici
Claudio Pulici

GARGAMELLLA in odore di benzina senza piombo...nel senso che alla prossima STRUNZATA che dice in TV... con l'appoggio di quei 4 MALTRAINSEMA di Pippa Civati, Fassina chi?, D'Attorre, Rosy la vierge,Mineo RAINEWS24, Gotor, Mucchetti, Zoggia, Chiti.... ...non può che aspettarlo la stazione di servizio di famiglia a Bettola (PC)... VATTINNE GARGA!!

Giovanni Merli
Giovanni Merli

Sti caz.... !!!! riforma Fornero, Jobs Act, e ancora altre porcherie in arrivo, pare che per gli operai abbiano fatto già abbastanza....grazie. Oltretutto mi fa piacere che quelli che considerava coglioni sono poi diventati per Berlusconi elettoralmente, i suoi più preziosi alleati.

Massimo Oldani
Massimo Oldani

Se torna gente come Bersani alla guida brucio tessera e scheda elettorale quando si vota altro che storie . E non credo essere l unico . Altro che ditta gli rimane un magazzino tra le mani a sta minoranza di minorati .BASTA con sti falliti ma davvero

Salvatore Ciriolo
Salvatore Ciriolo

Non conosco il sig. Bolla ma credo, sig. Trevisani, che a parte il vaffanculo finale, l'anilisi sia lucida.

Salvatore Ciriolo
Salvatore Ciriolo

Questa è la Dc... pardon il Pd. Se non piace è inutile agitarsi, basta uscirne.

Lucio Filipponi
Lucio Filipponi

Ma che vadano a ramengo sti confusi e poltronisti!!!

Rodolfo Bolla
Rodolfo Bolla

C'è sempre qualcuno che pretende di insegnare una cosa ovvia: "Le minoranze devono rispettare le decisioni delle maggioranze". Una cosa così banale ed ovvia che s'impone da sé con il semplice rapporto di forza, una modalità da primati. Quello che molti DC-DEM stentano a comprendere è che in qualunque organizzazione che vuole essere un contenitore democratico di arricchenti diversità, anche alle minoranze è dovuto un doveroso rispetto, in mancanza del quale si rischiano laceranti e insanabili divisioni. In cosa consiste, in concreto, il rispetto reciproco? Il rispetto sta tutto nella volontà e nella capacità di trovare soluzioni di mediazione tra progetti e proposte differenti. Quando però l'interlocutore privilegiato lo si cerca e lo si trova all'esterno del contenitore, calpestando le minoranze interne, allora di che rispetto si va cianciando? Troppo tardi. Il PD, se fosse guidato da persone intelligenti ed intellettualmente oneste, se ne sarebbe già accorto da tempo, perchè i dati sono inequivocabili: mentre il PD guadagna quote di elettori del centrodestra, gli elettori delusi che si astengono dal voto sono vertiginosamente cresciuti, le iscrizioni al PD sono crollate, la partecipazione alle primarie del PD sono in forte flessione in termini di quantità e di qualità. Renzi è la dimostrazione vivente che la sinistra e la destra, politicamente parlando, non esistono più. Dietro il paravento delle vecchie ideologie si rivede il "Palazzo" del potere, unico titolere di "diritti" e privilegi, gestito dalle classi dominanti, e una massa unica titolare di "doveri", ridotta alla precarietà e alla fame. Tutto bianco e nero? No, ci sono anche 50 sfumature di grigio e alcune stelle.