•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 30 maggio, 2015

articolo scritto da:

Usa: obbligati a difendere un quarto dell’umanità

Usa: considerando tutti i trattati sottoscritti tra il 1947-2014, gli Usa sono “obbligati” a difendere un quarto dell’umanità.

Il mito delle alleanze aggrovigliate

Secondo uno studio condotto dal professore di scienze politiche della Tuft University Micheal Beckley – intitolato “Il mito delle alleanze aggrovigliate” è stato recentemente pubblicato sulla rivista International Security – gli Usa sono “legalmente obbligati” a difendere il 25% della popolazione mondiale.

Stando ai calcoli di Beckley sono 69 in tutto gli stati che, nel caso in cui fossero attaccati, potrebbero contare sull’intervento militare americano. Nello studio si precisa come questi costituiscano il 75% della produzione mondiale mentre la loro popolazione, sommata a quella degli Stati Uniti, arriva a quota 2 miliardi di persone.

Beckley ha preso in considerazione i patti di difesa internazionali – sottoscritti nel quadro dell’appartenenza all’OAS (Organizzazione degli Stati Americani), alla NATO (North Atlantic Treaty Organization) e all’ANZUS (patto di difesa tra Usa, Australia e Nuova Zelanda) – e gli accordi bilaterali come quello firmato con le Filippine (anche se il professore americano sostiene che, pur in mancanza di patti internazionali e accordi bilaterali, gli Usa sarebbero obbligati a “difendere” anche Taiwan e Israele in base ad altri impegni, comunque formali).

usa

“Amicizia con tutte le nazioni”

Il numero di paesi con cui gli Usa si sono impegnati dal punto di vista militare appare ancora più significativo se si considera che il paese si è tenuto alla larga da questo genere di patti per 165 anni – ne venne firmato solo uno con la Francia rivoluzionaria. “Pace, commercio e sincera amicizia con tutte le nazioni, alleanze aggrovigliate (entangling alliances) con nessuno”: questo era l’ideale dei padri fondatori della nazione americana.

Qualcuno ha sottolineato che tale rete di alleanze assomiglia molto a quello che portò allo scoppio della “Grande Guerra”. D’altra parte, Beckley rileva che solo una volta il “gioco delle alleanze”, insieme a una complicata serie di altri fattori, obbligò gli Usa alla mobilitazione militare (guerra del Vietnam). In realtà, gli Stati Uniti hanno finora ignorato tutti i patti di “difesa” (per esempio, nel 1954 non accorsero in aiuto dei francesi a Dien Pien Bhu) a meno che non ci fossero degli “interessi nazionali” in ballo.

A tal proposito, Beckley scrive: “le politiche di sicurezza sono saldamente in mano ai vertici dell’esecutivo”. Spetta, dunque, ai leader del paese gestirle in base ai “core interests” della nazione. Però, precisa lo studioso, questo non vuol dire che non potremmo vedere una guerra tra Usa e Russia (Ucraina) o tra Usa e Cina (dispute territoriali nel Mar Cinese meridionale) nell’immediato futuro; significa che spetterà ai leader Usa capire se rispettare, o meno, l’impegno alla guerra (teoricamente) imposto da un’alleanza.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

27 Commenti

  1. Michelangelo Turrini ha scritto:

    La cazzata del secolo…. Dire che sono “obbligati” a difendere un quarto dell’umanità, quando sono i primi a metterla a repentaglio con le loro guerre imperialiste, e davvero una barzelletta di proporzioni mondiali.
    Per dirla alla Fantozzi: “Questa degli Usa difensori del mondo è una cagata pazzesca!”

  2. Daniele Marani ha scritto:

    Qualcuno ci liberi dal loro dominio…..

  3. David Bianchi ha scritto:

    Fossero stati a casa loro oggi non ne avrebbero bisogno

  4. Alberto Tosetto ha scritto:

    ci difende Dibba dall’isis tranquillo.

  5. Michelangelo Turrini ha scritto:

    chi è Dibba? Ad ogni modo l’Isis lo sanno anche i muri che è una creatura degli Usa, per anni foraggiati e armati dagli americani. Se poi pensiamo chi ci governa oggi in Italia, specie quello che sta al ministero dell’interno, siamo proprio messi male in fatto di difenderci dal terrorismo…

  6. Franco Gulino ha scritto:

    Ma veramente pensate che siamo scemi? Queste cazzate ditele nei Tg delle TV forse qualche vecchetto rincoglionito vi crederà…………….

  7. Flavio Donadello ha scritto:

    da chi, dai terroristi che loro creano?

  8. Sergio Failla ha scritto:

    Ma questo quarto vi ha chiesto di essere difeso? Non vi pare di fare un pò a cazzo di cane?? ?

  9. Mirko Brambiti ha scritto:

    delirio di onnipotenza questi

  10. Sergio Bizioli ha scritto:

    Difendono solo gli interessi delle loro multinazionali

  11. Francesco Cekko Cassese ha scritto:

    Obbligati?! E chi gliel’ha mai chiesto? :O

  12. Tommaso Magistretti ha scritto:

    Difendere? Ah ah ah ah!

  13. Andrea Granili ha scritto:

    Difendere??….ahahaha….

  14. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    se qualche volta si facessero i cazzi loro vivremmo in un mondo migliore!

  15. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Si riferisce a Di Battista del Movimento 5 Stelle. Purtroppo Alberto è fiero di essere un povero disinformato tv-dipendente.

  16. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Obbligati, dalla massoneria, dalle multinazionali, dai sionisti e gesuiti, a distruggere l’umanità più che altro.

  17. Lina Garrone ha scritto:

    Ma quando mai! Da sempre gli usa difendono solo i loro interessi economici! A costo di infinite stragi di innocenti! Da Aillende in poi l’america latina, l’africa, il medio oriente….per non parlare delle cose strane successe in tanti paesi occidentali ai politici o giornalisti non allineati (Mattei, aldo Moro giusto per fare un paio di nomi)….la lunga mano degli interessi usa non ha mai smesso di agitarsi nel torbido. E non mi risulta che si sia mai mossa per compassione o disinteresse. E vorrei tanto che qualcuno mi dimostrasse che sbaglio

  18. Vittorio Cobianchi ha scritto:

    Ma l’articolo lo leggete, o commentate alla cazzo per scelta culturale?

  19. Vittorio Cobianchi ha scritto:

    Più che altro, dovresti essere tu a dimostrare che hai ragione, se si usa un minimo di logica.

  20. Paolo De Marzi ha scritto:

    Difendere? A rubare e creare guerre dappertutto

  21. Michelangelo Turrini ha scritto:

    quella dei vincoli dei trattati mi pare la stessa menata dei vincoli sui trattati europei… Fanno le porcate, e poi stabiliscono pure delle regole cui sottostare… Ma per piacere!

  22. Mirko Brambiti ha scritto:

    sveglia Vittorio, o credi ancora alle favole americane?

  23. Michelangelo Turrini ha scritto:

    appunto

  24. Lina Garrone ha scritto:

    Vittorio Cobianchi se sei un marziano le tue parole sono scusabili. Se invece negli ultimi 50 anni hai camminato su questo pianeta o sei uno struzzo o sei in malafede. O ci mangi

  25. Marcello Colomba ha scritto:

    IN VERITAS:” Gli USA grandi produttori di violenza, dominano quasi tutto il pianeta, e chi non è dominabile, tentano in tutti i modi di distruggerlo, Con gli USA, morte e distruzione assicurata.

Lascia un commento