•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 21 giugno, 2015

articolo scritto da:

Sondaggio Ipsos per il Corriere: boom M5S al 27,5%, al ballottaggio PD perdente con una lista del centrodestra (21/06)

sondaggio ipsos intenzioni di voto ballottaggio

Il Corriere della Sera di quest’oggi, domenica 21 giugno, pubblica l’ultimo sondaggio Ipsos sulle intenzioni di voto ai partiti, con la simulazione di tre possibili scenari di ballottaggio: rispettivamente fra PD e Movimento 5 Stelle, fra PD e Lega Nord e fra PD e una lista unica di centrodestra.

Per quanto concerne le intenzioni di voto, il Partito Democratico si attesta oggi al 31,5%, con una flessione oltre il 4% in meno rispetto alla rilevazione di aprile dell’istituto di Nando Pagnoncelli a seguito delle inchieste, delle divisioni interne e delle situazioni problematiche legate alle trascorse elezioni regionali e comunali. Da tutto ciò sembra aver tratto giovamento soprattutto il Movimento 5 Stelle, che raggiungerebbe in questo momento il 27,5%, con una crescita di oltre il 6% rispetto a soli due mesi fa e con un dato che superebbe, quindi, anche quello del boom delle politiche 2013. Nell’ambito del centrodestra avanza la Lega Nord al 14,7% (+1% rispetto ad aprile), mentre risulta ancora in flessione Forza Italia con il 12,4% (-1,1%). I partiti minori sono tutti vicini, con SEL che si attesta al 4,4%, Alleanza Popolare (NCD-UDC) al 4,3% e Fratelli d’Italia al 4,2%. La somma di astensione e indecisi sarebbe pari oggi, secondo il sondaggio Ipsos, al 35,5% dell’elettorato.

Nel caso nessuna delle liste raggiunga al primo turno il 40% dei voti validi, la nuova legge elettorale approvata dal Parlamento prevede un ballottaggio fra le prime due liste e sulla base delle attuali intenzioni di voto la prima ipotesi sondata è quella di un secondo turno fra PD e Movimento 5 Stelle, con il partito di Renzi che prevarrebbe di un soffio con il 51,2%: fra gli elettori dei partiti non ammessi al ballottaggio, gli elettori leghisti in maggioranza (55%) voterebbero M5S e un 37% si asterrebbe, così come sembra lontano il tempo del “Patto del Nazareno”, con gli elettori di Forza Italia che al 60% opterebbero per il non voto e soltanto il 15% sceglierebbe il PD. Gli elettori di Fratelli d’Italia si dividerebbero principalmente fra M5S (50%) e astensione (42%), mentre non più della metà degli elettori di SEL sceglierebbe al secondo turno il PD, con il 45% che invece preferirebbe il movimento “grillino”. Soltanto dagli alleati di governo di Alleanza Popolare arriverebbe un voto ampiamente per il PD (70%). Non parteciperebbe al voto o si dichiara astenuto il 33,3% degli elettori.

Più netto sarebbe l’esito di un ballottaggio fra il PD e la sola Lega Nord, scenario ipotizzato dal sondaggio Ipsos nonostante oggi vi sia un’ampia distanza fra M5S e Lega nella corsa verso la “seconda piazza”, con la vittoria del PD con il 61,5%: in questo caso è interessante osservare come il PD farebbe il pieno fra gli elettori di SEL (95%) e in misura minore di NCD-UDC (75%). Si dividerebbero quasi equamente fra PD, Lega e astensione i consensi del M5S, mentre sarebbero nettamente maggioritari a favore della Lega i consensi degli elettori di Fratelli d’Italia (68%) e di Forza Italia (60%), anche se sarebbero in molti gli elettori di queste due forze politiche che opterebbero per l’astensione. Il 31,5%, infine, si asterrebbe o si dichiara indeciso, la percentuale più bassa fra i tre scenari di ballottaggio.

Il terzo e ultimo scenario del sondaggio Ipsos prevede invece l’ipotesi di un ballottaggio fra PD e una possibile lista unitaria di centrodestra: in questo caso, come mostrato anche dai ballottaggi delle amministrative, l’area di centrodestra unita riuscirebbe oggi a prevalere sul PD con il 53,5%. Basterebbe al centrodestra, infatti, fare il pieno degli elettori di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, in quanto fra gli elettori NCD-UDC la lista unitaria raccoglierebbe il 35% dei consensi contro il 60% del PD e ovviamente il 93% degli elettori di SEL sceglierebbe il PD. Quasi la metà degli elettori dei 5 Stelle resterebbe a casa o si dichiara astenuto e fra coloro che dichiarano un’intenzione di voto, prevarrebbero i consensi per il PD (35%) a fronte di quelli per il centrodestra (20%). In questo scenario ben il 37,7% oggi non dichiara oggi un’intenzione di voto.

sondaggio ipsos intenzioni di voto ballottaggio


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

59 comments
Claudio Pulici
Claudio Pulici

...i nostri figli vivranno in un mondo in cui la SETTA NAZIFASCISTA E FILO MAFIOSA del M5S non sarà neppure un ridicolo ricordo...

StefanoMencarelli
StefanoMencarelli

nazifascista dittelo davanti allo specchio, Pulici.  Ieri Nazirenzi ha imposto l'ennesima porcata.

Emanuele Santini
Emanuele Santini

Scaricati l app del movimento sarai informato in tempo reale sul mov...es scommetto che non lo sai che domani inizieranno i lavori in Sicilia sulla strada finanziata dai cs ..vai sul mio diario..e svegliati

Tommaso Voto
Tommaso Voto

l'italicum, nella versione attuale, parla di liste, quindi il CD non può fare mai il ballottaggio perché il M5S starà sempre davanti alla lega...

Mario Rossi
Mario Rossi

queste filastrocche ormai hanno stancato :D

Mario Rossi
Mario Rossi

eccerto... e dove dovrei informarmi? su tzetze??? ma non farmi ridere!!

Emanuele Santini
Emanuele Santini

Mario Rossi Alessandro Moretti ... in quel 10% mi sa che devo includere i disinformati. . .io non vi chiedo di votarli ma solo una migliore informazione

Alessandro Moretti
Alessandro Moretti

Lo dimostra il fatto che, malgrado i deliri di grillo e dei suoi schiavi, il mo vi mento è in costante calo dalle politiche del 2013...

Giuseppe Aiassa
Giuseppe Aiassa

hahahah dovevano andare al ballottagio alle regionali...infatti i sondaggi erano giusti.....

Francesca Fedele
Francesca Fedele

i campi rom sono da eliminare perchè bisogna cercare di integrare soprattutto le giovani generazioni dei rom.

Antongiulio Banelli
Antongiulio Banelli

Ha detto Grillo di distruggere i campi rom, oppure Alfano, in un maldestro tentativo d'accodarsi ad Alfano...?

Mario Rossi
Mario Rossi

un giorno i vostri figli rideranno di voi elettori di una banda di cazzari!!

Mario Rossi
Mario Rossi

nono ti sbagli, li conoscono eccome i cazzari 5 stelle ed è per questo che non li votano... i voti sono scesi in questi anni nonostante ora vengono dati in crescita..

Claudio Pulici
Claudio Pulici

IL CIALTRONE BEPPONE ha parlato di FILOTTO per quella miseria di risultato alle REGIONALI...ma da un PIEZZEMMIERD a capo di un SETTA NAZIFASCISTA e FILO MAFIOSA come il M5S Cc'è d'aspettarsi di tutto...in effetti lui è quello che confonde TOPI, SPAZZATURA ed IMMIGRATI....

WillyBruschi
WillyBruschi

Chi ti paga quel camorrista di De Luca per scrivere ste stronzate?

Claudio Pulici
Claudio Pulici

MAFFIGURATI...neanche nei capoluoghi di provincia è arrivato al ballottaggio ma in 5 comuni lillipuziani....

MaurizioSgarro
MaurizioSgarro

Se il Pd di Renzi continua così al ballottaggio potrebbero andarci il m5stelle e il listone accozzaglia di centrodestra. Mi spiace per chi la pensa in modo diverso ma il m5stelle in questo periodo si sta muovendo benissimo con il direttorio che va in tv e tranquillamente spiega le proprie ragioni. Per conquistare il voto di chi si astiene vincono quelli che ragionano e sono credibili. Tweet e slogan, chiunque li faccia non portano a nulla. 

Claudio Pulici
Claudio Pulici

...ha una ZOCCOLA dura anzi due...si tratta della coppia dei giostrai del "Duo belli capelli"...BEPPONE ILCIARLATANO TRIPPONE e CASALEGGIO il VAFFANGURU dell'e-commerce...

Raul Davolio
Raul Davolio

...60mln di commissari tecnici ed ora, con fb, pure politologi....

Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

sempre fantapolitica. Possono fare un'accozzaglia anti renzi che non sta in piedi, ma quando si andrà alle urne gli elettori sceglieranno la governabilità. Il voto di protesta è passato all'astensione.

Adriano Buoso
Adriano Buoso

Grullo & Castelmagno, teatro per sprovveduti inconsapevoli!

Francesca Fedele
Francesca Fedele

Adesso che Grillo si è messo a fare proclami razzisti, arriverà al 30% Ma poi quando si andrà a votare prenderà al massimo il 18\20%

Salvo Marino
Salvo Marino

Hai ragione ma stai parlando d un movimento nuovo che si presenta alle tornate elettorali singolarmente, il PD ha vinto in Campania con nn so quante decine di liste collegate a de Luca...la prima regione certa a 5 stelle sarà la Sicilia, dopo la gente vedrà la differenza e verranno le altre stai sicuro, speriamo per il futuro nostro e dei nostri figli!

Alberto Tosetto
Alberto Tosetto

Grillometro politico almeno la domenica basta cazzate su

patriziamagri
patriziamagri

@TermometroPol Conto nel buon senso degli italiani. Al momento del voto vedremo. I sondaggio seguono le vicende giornaliere.

Michele Paolillo
Michele Paolillo

Il pd è autolesionista più resta al governa più consenso perderà ormai....

DavideMazza10
DavideMazza10

@TermometroPol i dati disaggregati del sondaggio mostrano chiaramente PD avanti su lista CDX al ballottaggio se matematica non é opinione..

Massimo Oldani
Massimo Oldani

Francamente la questione non mi interessa .certo che non davano il PD 40 e 8 e il movimento al 21 come successe nella realtà . La realtà sarà sempre sorprendente credi a me.

Antonio Izzo
Antonio Izzo

0 regioni su 7. 6 comuni su 1279 . Astensione in aumento. MA.CHE.CAZZO SCRIVETE

Gennaro Rossi
Gennaro Rossi

nessun sondaggio dava il m5s davanti a tutti alle europee , il sondaggio più alto li dava al 26% e la media era del 22 .

Massimo Oldani
Massimo Oldani

Alle europee il movimento sembrava davanti a tutti secondo i sondaggi. Non si intravede in virtù di cosa sfonderanno alle politiche. Anzi sfondano sempre prima o dopo qualsiasi tornata elettorale .