•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 10 maggio, 2014

articolo scritto da:

Expo, Delrio “Non è nuova tangentopoli” Martina “Ora task force e 60 milioni” Vaticano: “Corruzione va combattuta”

anticorruzione

Dopo gli arresti riguardanti gli appalti per l’Expo intervento del sottosegretario Graziano Delrio secondo il quale la corruzione si “combatte puntando su tre leve: massima trasparenza di tutti gli atti amministrativi; semplificazione; professionalità degli amministratori, da premiare in base ai risultati”.

Secondo Delrio, intervistato dalla Stampa, l’inchiesta della magistratura “non creerà assolutamente problemi, ma invece aiuterà Expo. Rispetteremo i tempi: l’Italia non è quella delle persone arrestate e vincerà la sfida”. Sulle misure prese dal governo dopo gli arresti, Delrio spiega: “Abbiamo già preso l’impegno di una task-force a palazzo Chigi, che continuerà il lavoro di coordinamento e di supporto con più forza di prima. Mi pare – osserva quindi il sottosegretario – che in questo momento e per questo tipo di problemi, il pericolo non stia nei partiti. Nei primi commenti invece si tende ad enfatizzare il precedente di Tangentopoli, ma se sbagli analisi, sbagli anche i rimedi. In questo caso stiamo parlando di aziende, di consuetudini, di favori fatti tra persone che hanno interessi di tipo diverso da quelli della politica, che a sua volta deve però vigilare”. Delrio esclude la strada di nuove norme sugli appalti. “Non servono.  Nel passato, sbagliando, abbiamo immaginato di combattere le corruzione, complicando le norme”.

expo, delrio e martina gettano acqua sul fuoco

Expo, Ministro Martina “Ora task force e 60 milioni” – Per il ministro Martina “sembra che il passato voglia fermare il futuro e non possiamo permettercelo. Affiorano persone e metodi antichi che non possono compromettere la buona riuscita di questo evento, una opportunità enorme per il nostro Paese”. Il ministro dell’agricoltura Maurizio Martina al Corriere afferma: “quando ho saputo degli arresti mi è parso surreale” e aggiunge martedì a MIlano “il governo si presenterà per ribadire la propria fiducia al commissario e ai lavoratori” e la task force “ci sarà» e «sarà l’interfaccia tecnica di Expo a Roma”. Sui 120 milioni di euro che mancano al bilancio 2014, “sessanta – spiega Martina – sono un problema che deve risolvere il socio camera di Commercio. Per gli altri 60, la quota che la Provincia non verserà, il governo, tramite il ministero delle Infrastrutture, si è impegnato a garantire la copertura e lavorerà anche nei prossimi giorni”. “Il governo – sottolinea il ministro – è ogni giorno concretamente impegnato per Expo”.

Il Vaticano “Corruzione va combattuta” – Sugli scandali legati all’Expo 2015 interviene anche la Santa Sede. “La corruzione fa parte del male del mondo e può risorgere, non dobbiamo mai abbassare la guardia e bisogna raddoppiare gli sforzi per combatterla”. Parole di Pietro Parolin, Segretario di stato Vaticano interpellato a margine del classico appuntamento al Salone del Libro di Torino. Riguardo al lascito di Tangentopoli, a 20 anni di distanza, Parolin aggiunge: “Tangentopoli è servita, però finché esiste il mondo il male continua ad avere i suoi effetti”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

1 comments
Gabriele Petralia
Gabriele Petralia

Magari anche due culi, ma che raddoppiare glu sforzi, basterebbe metterne in galera la metà!