•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 25 luglio, 2015

articolo scritto da:

La patrimoniale in Europa, a sorpresa in testa il Regno Unito – Infografiche

patrimoniale, mappa d'Europa

La patrimoniale in Europa, a sorpresa in testa il Regno Unito – Infografiche

E così si riparla di IMU, anzi TASI, e di una sua abolizione, come accade ricorsivamente.

Uno dei motivi per cui è così odiata questa tassa è che si tratta di fatto di una patrimoniale, ovvero una tassa sulla proprietà che prescinde dal reddito.

Patrimoniale che d’altra parte affascina invece molti altri, magari anche su altre forme di ricchezze.

Vediamo allora quale è la situazione in Europa, dai dati OCSE,  quanta parte del PIL le tasse sulla ricchezza, ovvero sugli immobili, le patrimoniali vere e proprie sul patrimonio netto, le tasse sulla successione, rappresentano.

Se guardiamo gli ultimi dati omogenei disponibili, del 2013, nella prima infografica, è l’Europa Occidentale a vedere la tassazione maggiore, fino al 4% in Inghilterra, seguita dalla Francia al 3,8%, e poi l’Italia al 2,7%.

Solo lo 0,9% in Germania, e sotto l’1% anche Estonia, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia.

Ma è sempre stato così?

Nella seconda infografica vediamo cosa è accaduto negli ultimi 50 anni, o quasi, dalla metà degli anni ’60. In principio erano Francia e Inghilterra i Paesi con il peso fiscale maggiore sulla ricchezza, con un ruolo importante della Danimarca e della Svezia. Con l’andare del tempo, pur con alti e bassi sono stati Spagna e Italia a sostituire i Paesi scandinavi alla testa degli Stati più tartassati.

Si vede benissimo, soprattutto nella terza infografica, il balzo costituito dall‘introduzione dell’ICI nel 1992 in Italia mentre in Germania la tassazione rispetto al PIL continuava a calare. Da noi la media OCSE veniva superata per la prima volta e da quel momento saremmo sempre rimasti nella metà dei Paesi con la patrimoniale più alta.

Certo, sarà interessante poi scoprire a quale tassazione in particolare questi dati fanno riferimento, se per esempio ad alzare i livelli italiani sono le tasse sugli immobili, mentre in Inghilterra quelli sull’eredità e in Francia sul patrimonio.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

articolo scritto da:

9 Commenti

  1. Giampy Liberodire ha scritto:

    Complessa materia quella immobiliare,difficile fare patallelismi in quanto mix tassaziine/normativa molto differente,esempio:in inghilterra in caso di morosita’la casa viene

  2. Giampy Liberodire ha scritto:

    liberata il mese successivo al mancato pagamento(in italia ci vuole minimo 1 anni);sono riconosciute tutte le spese legali(in italia NON SONO DEDUCIBILI;in Francia l’imu si chiama tax

  3. Giampy Liberodire ha scritto:

    fonciere ed e’proporzionata non al valore ma alla capacita reddituale del bene(e’il 50%del 23%della capacita locativa dell’immobile)e gli introiti derivanti da questa imposta vanno quasi

  4. Giampy Liberodire ha scritto:

    interamente all’aiuto alla locazione riducendo rischio morosita per i proprietari,aggiungo che la fonciere e’deducibile dalle revenu mentre in italia l’imu e tassata come reddito irpef(tripla

  5. Giampy Liberodire ha scritto:

    ttassazione contando anche tassa di registro).Certo che se si prende cedolare secca e si somma all’imu(ignorando spese lavori interni che condominiali,spese legali,spese

  6. Giampy Liberodire ha scritto:

    amministrazione parte patronale,sfitto,morosita’,certificazioni obbligatorie,spese per messe a norma ecc) e con la somma si ricava la reddittivita come fanno molti centri studi superficiali

  7. Giampy Liberodire ha scritto:

    e’facile che la tassazione delle case in Italia sia sotto Francia e Regno unito.Vi segnalo che addirittura un centro studi ha sommato la tax habitation(che in francia la paga inquilino) alle

  8. Giampy Liberodire ha scritto:

    tasse sul proprietario portando in terza posizione l’Italia la tassazione su case dopo la Francia ma se il percosso non e’il proprietario ma soggetto diverso di che cosa stiamo parlando ?????

  9. liberodire ha scritto:

    TermometroPol in italia c’e’gia’ed e tutta concentrata su bene casa(imu 1,06%,su titoli 0,2%) grazie attenzione:-)

Lascia un commento