•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 17 agosto, 2014

articolo scritto da:

Papa Francesco ai paesi comunisti: “Non temete i cristiani”

Papa Francesco, in vista in Corea del Sud, tende la mano a quei paesi comunisti che da sempre avversano il cristianesimo. “Spero fermamente che i Paesi del vostro Continente con i quali la Santa Sede non ha ancora una relazione piena, non esiteranno a promuovere un dialogo, a beneficio di tutti”. Bergoglio lo ha detto ai vescovi dell’Asia riuniti nel santuario di Hemi, 90 chilometri a sud di Seul, luogo simbolo delle persecuzioni anticristiane. Senza citarli, ma facendo chiaramente riferimento a Cina, Corea del Nord, Laos e Vietnam, il Pontefice ha detto che i governi non devono aver paura dei cristiani che vengono, ha detto, “non per conquistare, ma per essere parte di un dialogo e della società; la cosa importante è camminare insieme”.

“Non mi riferisco solo al dialogo politico, ma anche al dialogo umano e fraterno”. “Il mondo minaccia la solidità e identità cristiana – ha aggiunto il Papa – attraverso la superficialità: la tendenza a giocherellare con le cose di moda, gli aggeggi e le distrazioni, piuttosto che dedicarci alle cose che realmente contano”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Giovanni Falzacappa ha scritto:

    E quali sono sti paesi comunisti?

  2. Mirko Brambiti ha scritto:

    di sicuro le dittature comuniste non temono i cristiani. Semmai è il contrario, sono i cristiani che continuano a dover temere la repressione comunista…. Ah Francè, c’è differenza mi pare!

  3. Pingback: Romano Prodi spiega feeling tra Papa Francesco e la Cina

  4. Gianluigi Chiavacci ha scritto:

    Detta così, ne converrete, è piuttosto inquietante.

Lascia un commento