•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 19 agosto, 2014

articolo scritto da:

Università migliori del Mondo, nessuna italiana tra le prime 150

Università migliori del Mondo

Nessuna ‘italiana’ tra le 150 Università migliori del mondo. E’ questo il risultato dell’Academic Ranking of World Universities (Arwu), la graduatoria delle 500 migliori università del mondo, pubblicata ogni anno a metà agosto dall’ateneo Jao Tong di Shangai. I migliori atenei italiani si trovano tra 151° e il 200° posto, con  Bologna (la prima italiana), Milano, Padova, Pisa, Roma (Roma Tre), La Sapienza, Torino. Il Politecnico di Milano e l’Università di Firenze si piazzano tra la 201° e 300° posizione, ancora più giù (301-400) la Normale di Pisa, Milano Bicocca, Federico II di Napoli, Roma Tor Vergata.

Tra le ultime 100 della classifica troviamo l’Università Cattolica e quelle di Cagliari, Ferrara, Genova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia e Trieste. L’Italia raggiunge il 18° posto nella classifica che misura qualità dell’insegnamento, delle facoltà e della ricerca in rapporto agli iscritti di ogni singolo ateneo.

università migliori del mondo

Un risultato migliore si raggiunge nella classifica dei 200 migliori atenei per la matematica, con Milano, Pisa e la Sapienza tra i primi 100 (76-100), per la fisica Bologna si piazza al 50° posto e Padova tra il 51° e il 76°, per la chimica Firenze tra le prime 150. In economia, con Harvard al primo posto, anche la Bocconi raggiunge le prime 150 (101 – 150).

A guidare la classifica gli atenei statunitensi, con Harvard, Stanford e il Massachusetts Institute of Technology (Mit). La prima “europea” è la britannica Cambridge al quarto posto.  Gli Stati Uniti primi anche nel numero di atenei presenti nella classifica generale, con 146 contro i 21 italiani.

 Ecco la classifica completa

Ilaria Porrone


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

27 comments
Beppe Roca
Beppe Roca

Che vergogna......primeggimo solo in corruzione, disoccupazione e debito pubblico.

Gianni Ferrara
Gianni Ferrara

con i vecchi tromboni raccomandati dei rettori e professori cosa potevamo aspettarci

Davide Bolli
Davide Bolli

Ma come, se alla bocconi sforniamo geni del calibro di monti, fornero...

Sergio Gs IIo
Sergio Gs IIo

nota la data dell'articolo: 1962 ... SESSANTA DUE...

Sergio Gs IIo
Sergio Gs IIo

"The University received roughly $656 million in federal sponsorship during the 2012 fiscal year. Though the University has yet to release information for the 2013 fiscal year, sponsorship figures were not expected to change drastically from current levels. Federal sponsorship comprised about 16 percent of the University’s overall operating budget for the fiscal year 2012, according to the Office for Sponsored Programs 2012 annual report." http://www.thecrimson.com/article/2012/12/30/sequestration-research-budget-cuts/

Giovanni Merli
Giovanni Merli

Però i nostri giovani laureati sono molto apprezzati all'estero e trovano lavoro....chissà perchè.

Ignazio Piccione
Ignazio Piccione

Se non c'è nessuna università italiana tra le prime 150 un motivo ci sarà, non sarà forse che se qualcuno negli anni precedenti ha provato a cambiare qualcosa, ci sono stati dei statisti politici italioti che sono saliti sui tetti delle università a protestare?

Alberto Sorrentino
Alberto Sorrentino

E questo dovrà pur dire qualcosa. Perchè è tutto passato sotto silenzio? perchè giornali, sindacati, partiti di opposizione (??) non hanno denunciato questo declino? ce ne accorgiamo solo adesso?

Stefano Egidio
Stefano Egidio

Come è stato fatto notare, la prima in classifica ha un budget che è la metà di TUTTE le università italiane messe insieme. Qualcosa vorrà dire?

Stefano Egidio
Stefano Egidio

Certo, qui in Italia abbiamo scelto di chiudere tutto, anche istruzione e ricerca. Mi domando come potrà questo aiutare la reindustrializzazione. Poi ci lamentiamo che il PIL non cresce. In Germania e in altri paesi hanno fatto il contrario e hanno retto la crisi e la concorrenza dei paesi in via di sviluppo molto meglio.

Roberto Giuliacci
Roberto Giuliacci

Sicuramente la statistica può avere un senso, ma deve essere circostanziata ad alcune qualità, non puoi fare considerazioni di carattere generale sfruttando dati particolari

Stefano Egidio
Stefano Egidio

Non direi che sia ridicolo, è una collezione di dati statistici. Come tutte le statistiche, per interpretarle bisogna sapere di cosa si sta parlando, e nel grande numero ci sono sempre "esempi strani". Ma alla fine la statistica ha un senso. E rispecchia anche il fatto che l'università italiana sta morendo piano piano. Come tutti quelli che ci lavorano vedono ogni giorno.

Giommaria Derudas
Giommaria Derudas

Stefano, nelle migliori università del mondo si paga 45.000 dollari x anno di tasse , in Gran Bretagna se ne pagano circa 10.000 sterline x anno di università , rarissimi sono i fuori corso , dopo la università tutti trovano lavoro subito, non x incozzi ma x meriti , in Italia si pagano circa 1000 euro x anno e dopo la Laurea solo chi ha ingozzi riesce a trovare lavoro gli altri devono andare a cercare fortuna all'estero : in Italia da tanto tempo non abbiamo più le industrie di un tempo . Queste o hanno delocalizzato oppure sono chiuse. I nuovi medici non trovano posto nelle scuole di specializzazione a causa dei picchi posti disponibili , per poter lavorare anche questi sono costretti ad emigrare . Ci sarebbe ancora tanto da dire ....

Sergio Gs IIo
Sergio Gs IIo

la sola Harvard costa quanto META' dell'intero finanziamento a tutte le universita' italiane.

Roberto Giuliacci
Roberto Giuliacci

Vi rendete conto che i metodo di classificazione è ridicolo?

Stefano Egidio
Stefano Egidio

giusto... mamma mia, sarà colpa dell' università che hanno fatto?

Paolo Ghiggini
Paolo Ghiggini

E comunque anche loro non si sono accorti dell'ordine alfabetico

Stefano Egidio
Stefano Egidio

Se continuate a tagliare fra poco non ce ne sarà nessuna nei primi 200. Non è uno scherzo, il mio dipartimento ha perso in 5 anni il 20% del personale docente (almeno in analisi matematica, ma le altre discipline non se la passno tanto meglio), e non ha avuto praticamente nessuna assunzione di giovani. In questo periodo di tempo è retrocesso dal 44 esimo posto mondiale (Matematica a Pisa) ad oltre il 76 esimo. Ditemi voi come si può migliorare o competere in questo contesto. Gli altri investono, noi disinvestiamo.