•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 9 gennaio, 2010

articolo scritto da:

IPR: consenso per sindaci, presidenti di provincia e regione

ipr

IPR: consenso per sindaci, presidenti di provincia e regione
Quartetto Nord-Sud in testa: Chiamparino, Scopelliti (foto), Tosi e Vallone al 70%. Tra i governatori davanti Galan. I dati del Governance poll condotto da IPR per il Sole 24 Ore sono una conferma: è quella del sindaco la figura istituzionale più apprezzata dai cittadini. E anche se la fiducia cala un po’ dappertutto, non si tratta di una sorpresa se consideriamo che tra le elezioni locali quelle comunali tendono ad avere l’affluenza più alta e che la rielezione dei primi cittadini è decisamente più frequente di quella dei presidenti di provincia o di regione.

[ad]SINDACI
In testa, si diceva, c’è un quartetto che tocca Nord e Sud, centrosinistra e centrodestra: Sergio Chiamparino (CS, Torino), Giuseppe Scopelliti (CD, Reggio Calabria), Flavio Tosi (CD, Verona) e Peppino Vallone (CS, Crotone). Il consenso tocca quota 70 per cento, che è in calo rispetto al 75% dello scorso anno ma resta comunque un dato ragguardevole.

Tra i sindaci di altre città Vincenzo De Luca (CS, Salerno), peraltro papabile per la candidatura alla Regione Campania, è al 65%; Matteo Renzi (CS, Firenze) totalizza un buon 63% mentre Flavio Delbono (CS, Bologna) scende rispetto al giorno dell’elezione ed è a quota 59; Michele Emiliano a Bari tocca il 58%.

Decisamente più in basso i sindaci di Roma e Milano, Alemanno e Moratti (entrambi CD), appaiati al 55%, mentre in coda alla classifica stanno Diego Cammarata (CD, Palermo) con il 49%, Emilio Floris (CD, Cagliari) col 48,5, Marta Vincenzi (CS, Genova) al 48% e Rosa Russo Iervolino (CS, Napoli) ferma addirittura al 43 per cento.

PRESIDENTI DI REGIONE

Interessanti sono anche i dati dei governatori, specie se si considera che a fine marzo si voterà proprio per le elezioni regionali. E a spiccare, primo in pagella, è un presidente che non sarà ricandidato: Giancarlo Galan (CD, Veneto), 56% di consenso ma sostituito in corsa dal leghista Luca Zaia. Seguono Lorenzetti (CS, Umbria), Errani (CS, Emilia-Romagna), Formigoni (CD, Lombardia) al 55%, poi Martini (CS, Toscana) 54%, De Filippo (CS, Basilicata) e Spacca (CS, Marche) al 53%.
Al 52,5 è Mercedes Bresso, il primo presidente di una regione considerata in bilico per la prossima primavera, poi Lombardo (CD, Sicilia), Loiero (CS, Calabria), Tondo (CD, Friuli-Venezia Giulia) e Chiodi (CD, Abruzzo) sono proprio sul crinale dei 50 punti.

Sotto quota 50 ben due governatori uscenti del centrosinistra che cercano la rielezione: Burlando (Liguria) è al 48%, Nichi Vendola (Puglia) al 47 mentre chiude la classifica, con un desolante 38%, il campano Antonio Bassolino, che nel 2005 portò alla vittoria la coalizione dell’Unione con oltre il 61 per cento dei voti.

(per continuare la lettura cliccare su “2”)

Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments