•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 13 maggio, 2013

articolo scritto da:

Globalist partecipare informando

Globalist ed il giornalismo. Perché vuoi fare il giornalista? Tutti quelli che hanno intrapreso il mestiere dell’informazione si sono sentiti porre, e si sono posti, questa domanda.

[ad]Le risposte possibili sono tante, ma una è quella che più di tutte dovrebbe definirne l’indole. Faccio il giornalista perché ho un bisogno viscerale di raccontare le storie che mi circondano, faccio il giornalista perché voglio che le persone se ne appassionino, com’è successo a me. Le storie sono affamate di occhi ed orecchie, devono macinare tutta la strada possibile, non sono fatte per essere rinchiuse in una palizzata. Ogni storia raccontata e da raccontare, ha già in sé il germe della condivisione.

Questo è lo spirito che anima Globalist, syndication indipendente ideata da Antonio Cipriani e Gianni Cipriani, che raccoglie giornalisti, blogger, siti, associazioni e cittadini attivisti della Rete. Come in una casa, ognuno degli abitanti porta in dono il suo, specifico ed unico, contributo, prezioso per il benessere di tutti e per rendere accogliente quel luogo.

Globalist si presenta con queste parole “un’agorà nella quale condividere informazioni, far crescere una news factory partecipativa che sappia realizzare un’informazione doc, controllata e garantita fin dalle fonti. […] Tutti gli aderenti a Globalist syndication, sotto la supervisione dei garanti della qualità dell’informazione, si impegnano a verificare con cura la fondatezza e la fonte delle notizie, a indicarne la provenienza, fatti salvo limitati casi di tutela del segreto professionale sulle fonti confidenziali.

La politica di trasparenza di Globalist ha come fine ultimo quello di fornire ai lettori tutti gli strumenti utili per esercitare un controllo critico sui materiali pubblicati ”

Su Globalist si può leggere tanto, sui più diversi argomenti, da Giuliana Sgrena ad Ennio Remondino passando per TeleJato; qui l’elenco completo dei blog che compongono la syndication.

L’informazione è potere, ma sono due le accezioni in cui lo si può intendere, ed esercitare: strumento attraverso cui arroccarsi in chiave difensiva, o mezzo di apertura e condivisione volto a innescare un processo globale di crescita e trasformazione, come ci mostra l’esperienza di Globalist.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

1 Commento

  1. Pingback: Ricordando Rocco Chinnici ucciso dalla mafia | Globalist Media

Lascia un commento