•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 6 novembre, 2013

articolo scritto da:

Bill De Blasio nuovo sindaco New York

Bill De Blasio è il nuovo sindaco di New York: il primo sindaco democratico dopo 20 anni. Il 52enne italo-americano si è imposto con il 73% dei consensi, contro il 25% del rivale repubblicano Joseph J. Lhota. De Blasio si insedierà il primo gennaio. New York “ha scelto un sentiero progressista e da oggi ci mettiamo in viaggio insieme, come una sola città” ha commentato De Blasio.

Inizia cosi l’era del “gigante” di Brooklyn con radici campane alto quasi due metri con una moglie afro americana e una famiglia già divenuta icona di una Grande Mela multirazziale.

De Blasio, che ha dichiarato di battersi per una città più equa e per colmare il divario tra i ricchi e i poveri, ha raccolto consensi trasversali, indipendentemente dalla razza, dal genere, dalla religione o dal ceto sociale. L’elezione a sindaco di New York Bill De Blasio decreta la fine di un’era, quella inaugurata dal sindaco-sceriffo Rudolph Giuliani, il primo cittadino dell’America colpita dagli attentati dell’11 settembre, e proseguita con Michael Bloomberg, il miliardario vicino a Wall Street rimasto in carica per 12 anni che ha trasformato New York in una delle città più sicure del mondo. Non a caso Lhota, banchiere 57enne che è stato anche vice di Giuliani, durante la campagna elettorale ha definito De Blasio un ‘socialista che avrebbe riaperto le porte al crimine’.

bill de blasio sindaco democratico dopo venti anni new york

De Blasio ha ricordato come “per generazioni New York ha rappresentato la città delle opportunità ed è ciò che deve tornare ad essere”. Le diseguaglianze non penalizzano solo coloro che ne soffrono, ha spiegato De Blasio, “la posta in gioco è alta per ogni newyorchese. I migliori e più brillanti nascono in ogni quartiere e noi tutti abbiamo la responsabilità di assicurare che il loro destino sia forgiato dalle loro capacità dai loro grandi sogni e non dal loro codice fiscale”. “Chiedere ai ricchi di pagare un piccolo premio per finanziare gli asili pubblici e i doposcuola significa chiedere a chi ha fatto bene di assicurare ad ogni singolo bambino le stesse opportunità”. E se la sicurezza pubblica, fiore all’occhiello del predecessore Michael Bloomberg, “è un requisito importante lo è anche il rispetto delle libertà civili – ha sottolineato De Blasio – e l’una non esclude l’altra. Infatti dobbiamo avere entrambe”. La strada “sarà lunga”, ha concluso, “incontreremo molti ostacoli ma li supereremo”.

Obama chiama De Blasio per complimentarsi – Barack Obama si complimenta al telefono con i vincitori democratici delle tornate elettorali: il neo governatore della Virginia Terry McAuliffe, il nuovo sindaco di New York Bill de Blasio e quello di Boston, Martin Welsh. Lo rende noto la Casa Bianca subito dopo il responso delle urne: il presidente Obama “si è congratulato con ognuno di loro per il successo elettorale affermando il suo impegno a lavorare con le loro amministrazioni nei mesi che verranno per accrescere le opportunità delle famiglie della classe media nelle rispettive comunità”.

 

Articoli correlati

Sindaco New York. De Blasio sogna l’elezione

 

sondaggio legge elettorale

sondaggio legge elettorale

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento