•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 23 novembre, 2013

articolo scritto da:

Letta smorza le polemiche: “La manovra sarà equilibrata”

Letta

Letta smorza le polemiche: “La manovra sarà equilibrata”

Di ritorno da Berlino, il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, fa il punto della situazione sulla Legge di Stabilità e smorza le polemiche relative ad un eventuale aumento delle tasse. “C’è una discussione in corso in queste ore al Senato sulla legge di Stabilità e poi ci sarà alla Camera. I conti si faranno alla fine e, alla fine, si vedrà che la legge di Stabilità è equilibrata” dichiara il premier.

Subito dopo però, Letta sottolinea l’importanza della stabilità politica se si vogliono mantenere gli impegni assunti: “La stabilità politica è essenziale, se no gli impegni che si prendono non si riescono a mantenere”.

E proprio in riferimento alla sua permanenza a Berlino, in cui ha parlato all’Eurogruppo, il Presidente del Consiglio segnala come il timore dell’instabilità politica del nostro paese influenzi anche oltreconfine: “La preoccupazione dei tedeschi sulla nostra stabilità è fortissima, ma ognuno ha i suoi problemi: è due mesi – sottolinea il premier – che hanno votato e ancora non hanno un governo. Non è un problema solo nostro e gliel’ho detto”.

Letta e Merkel

Letta esprime, poi, soddisfazione per il via libera dell’Eurogruppo a spending review e dismissioni, tutti interventi che dimostrano l’impegno dell’Italia per abbattere il debito pubblico.   “Il tema di fondo è che la spending review e il primo pacchetto di privatizzazioni dimostrano che noi vogliamo far scendere il debito e questo è un impegno fondamentale, perché dobbiamo convincere tutti nel mondo che stiamo facendo seriamente e che quindi le politiche per tenere i conti a posto sono finalizzate a ottenere margini per fare crescita, sia a livello europeo che nazionale”.

Infine il Presidente del Consiglio rivela che molta parte dei suoi sforzi ha avuto come obiettivo far comprendere alla Germania che l’Europa si salva solo se si lavora “tutti insieme”.

“Da qui passa tutto, la Germania si deve convincere che non è la sola in Europa e che bisogna avere solidarietà, perchè l’Europa deve crescere. Altrimenti non va bene nemmeno per lei, altrimenti non ne usciamo. Ecco perché il mio impegno è così forte. Ed ecco anche perchè noi italiani dobbiamo avere i conti a posto: dobbiamo essere credibili”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

23 comments
Loris Accica
Loris Accica

Se dovesse aumentare la benzina è ancora peggio, dovremmo vendere le auto. Ma a chi?

Nadia Paciotti
Nadia Paciotti

Deve essere preoccupata.. Ci vediamo il 9 dicembre.... Dovete andare tutti via e restituire tutto quello che avete rubato....

Andrea Patrone
Andrea Patrone

Ma chi se e frega della Germania!! I fatti lii dovete fare voi politici, ma non alle spalle degli italiani, non abbiamo piú niente da dare, ci volete prendere anche la dignitá? Cominciate voi, tutti voi a fare i sacrifici che fino ad ora ve ne siete altamente fregati! Ma fate i FATTI!

Marino Coati
Marino Coati

La Germania fa bene a preoccuparsi, ma saremmo noi a doverlo fare seriamente. 30 miliardi in tre anni di revisione della spesa e' una misura risibile! Riduciamo i parlamentari, le missioni, le spese militari, eliminiamo le Provincie e abroghiamo sto' Mattarellum del cavolo. Ma muoversi, signorini !

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

"La vera democrazia è quella in cui il governo compie la volontà del popolo e difende un solo interesse: quello del popolo!" JUAN DOMINGO PERON

Gianpiero Genovese
Gianpiero Genovese

La germania dovrebbe essere preoccupata di quando ci rompiamo le palle del suo euro e di tutti quelli che le danno corda

Emanuele Ranno
Emanuele Ranno

Queste barzellette li ho sentito, però hanno ragione: Tutto va bene e noi non ci crediamo,siamo dei miscredenti.

Sandro Di Spigna
Sandro Di Spigna

dice cazzate ... neppure lui sa cosa ne uscirà fuori !!

Michele Maffei
Michele Maffei

FALSO BUGIARDO MA PERCHE NON DITE LA VERITA AGLI ITAGLIANI OGNI ORA CHE PASSA ANDIAMO SENPRE PEGGIO TUTTI CHIUDONO IL POPOLO MUORE DI FAME E VOI RACCONTATE ANCOA BARZELLETE I CITTADINI NON ABBOCCANO PIU VERGOGNATI VENDUTI

Gustavo Gesualdo
Gustavo Gesualdo

Povero cretino: - i conti pubblici italiani non sono in ordine; - lo stato non può affrontare la spesa pubblica annuale se non dismettendo ogni proprietà pubblica, mobiliare e immobiliare e comunque coprendo la spesa solo per qualche settimana; - la stabilità politica equivale alla complicità fra correi per evitare che sia di pubblico dominio che la crisi in Italia è politica, oltre che economica e finanziaria; - il governo è immobile nella conservazione di status quo corporativi, mafiosi e corruttivi e delle cadreghe del potere pubblico inutili e assai costose. letta è un ignorante ed un criminale perché è perfettamente a conoscenza che l'immobilismo politico porta al suicidio numerosi cittadini italiani.

Lorenzo Odino
Lorenzo Odino

Buffone , semplicemente arrogante e servo del nano!!