•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 17 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Anastasia Chernyavsky, nudo artistico o pornografia?

Anastasia Chernyavsky, nudo artistico o pornografia?

Al centro dlel’obiettivo una madre nuda con gocce di latte ancora sul seno, i figli, anche loro nudi, ai lati: il più piccolo, un maschietto, in braccio alla madre; saldamente attaccata alla sua gamba invece, la bambina. Quella di Anastasia Chernyavsky, fotografa russa trentacinquenne, è una famiglia moderna rappresnata in autoscatto, dove la figura maschile è assente e la donna che lavora, regina della foto, appare forte e autonoma.

Anastasia Chernyavsky

Anastasia Chernyavsky

Questa sorta di sacra famiglia, contemporanea e del tutto anomala, ha avuto vita breve su facebook, dove è stata censurata a pochi giorni dalla sua comparsa sul social network.

Riguardo alla censura, sembrano esserci pareri contrastanti sul web (dove nel frattempo la foto ha avuto modo di circolare attraverso altri canali). Il problema, secondo alcuni, è che i bambini siano nudi; secondo altri più intransigenti, è inammissibile anche che passi l’immagine della donna nuda su un social network alla portata di tutti.

Certo è che su facebook torvano spazio molte altre fotografie sicuramente più esplicite e che quella della Chernyavsky sia, a detta di molti, un’espressione artistica al pari di molte opere contemporanee. E a questo proposito, lei stessa si è pronunciata in un’intervista: «C’è una linea che nessuno dovrebbe superare tra nudo e porno, specie quando si tratta di bambini. L’arte consiste nell’interpretare questo confine» sicura dunque che la censura, nel suo caso, sia stata applicata impropriamente, precisa anche che la foto è stata pubblicata a sua insaputa ma che comunque ora non le è più concesso caricare niente sulla sua pagina facebook.

Se da una parte adesso è limitata nel suo lavoro di fotografa in quanto non può più usare a suo favore un mezzo così importante come facebook, allo stesso tempo ringrazia il misterioso autore del “misfatto”, che ha pubblicato la foto: «C’è gente che mi contatta dal Brasile, dall’Argentina, dalla Spagna… mi hanno contattata anche per le altre foto, perché intanto hanno voluto sapere chi fossi e hanno scoperto il mio lavoro. »

Così, da un episodio apparentemente negativo, la giovane fotografa russa ha saputo vedere l’altra faccia della medaglia e ringrazia per l’inaspettata e improvvisa notorietà.

Del resto lei sa bene che, quando si tratta di arte, la bellezza sta negli occhi di chi vede, così come la malizia era negli occhi di chi ha reputato indecenti le sue fotografie. Ma quando si tratta di confini labili e sottili, è sempre meglio che certe cose non siano alla portata di tutti, ma solo di chi è ben disposto ad accoglierle.

Cecilia Lazzareschi

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

37 Commenti

  1. Fabio Todisco ha scritto:

    pornografia maledetta

  2. Marinella Nardi ha scritto:

    Bah … dignità e pudore non vanno proprio più di moda …

  3. Luigi Contini ha scritto:

    cosa non farebbero per i soldi,vergognatevi!

  4. Michele Tomasulo ha scritto:

    Questa foto è bellissima! Non ci trovo nulla di osceno o pornografico.

  5. Fabio Todisco ha scritto:

    bastiano contrario?!

  6. Francesco Tutino ha scritto:

    Moralisti del cazzo..

  7. Michele Tomasulo ha scritto:

    È solo la mia opinione

  8. Renzo Grigolon ha scritto:

    solo un talebano, imbecille, potrebbe giudicare quest’opera pornografia. Su Fb ci sono account trash allucinanti, quindi nulla da escludere che si tratti di una bella iniziativa pubblicitaria. Ciò detto lo scatto è molto interessante.

  9. Marco Solfrini ha scritto:

    Ipocrisia e moralismo bigotto domina, è solo splendida arte, una madre con i figli in una delle situazioni più naturali e normali esistenti…
    Mai nessuna madre a fatto il bagno con i figli?
    Questa è una foto splendida che risplende di dolcezza e amore tra madre e figli…
    Chi ci vede pornografia è pericoloso, chi ci vede pornografia è malato psicologicamente perché il proprio primo pensiero è un atto di perversione e perverso!!!

  10. Marco Solfrini ha scritto:

    Chi ci vede pornografia è un individuo con gravi problemi riguardanti la distinzione tra nudità naturale del corpo umano e atti sessuali, quindi di base ha grandi problemi…

  11. Giancarlo Franzini ha scritto:

    A me sembra una bella foto

  12. Danilo Giannini ha scritto:

    la pornografia ce l’avete nella testa. Frustrati !

  13. Francesco Bertuzzi ha scritto:

    Solo una brutta foto abbastanza banale , vista a stravista. Perchè censurarla poi? il brutto si censura da solo.

  14. Renzo Grigolon ha scritto:

    teologo del dissenso spiegaci il brutto in quest’opera per favore

  15. Francesco Bertuzzi ha scritto:

    L’intera composizione è poco poetica , non è nè statica nè mossa dà una impressione per questo di posa molto studiat, voluta cosa che sa molto di pittore da bottega

  16. Jenny Mare ha scritto:

    a me non piace….lo trovo decisamente trash….ma non nego che possa piacere a molti…ho visto foto decisamente stratosferiche rispetto a questa

  17. Renzo Grigolon ha scritto:

    si, troppo naturale … 😀

  18. Nicola Ferro ha scritto:

    Voyeurismo

  19. Giampiero Censorii ha scritto:

    … più che nudo artistico, o pornografia…. io ci vedo esibizionismo…

  20. Piero Bazzoni ha scritto:

    Il nudo non è mai pornografia.

  21. Massimo Giovacchini ha scritto:

    Non è pornografia, è cattivo gusto e un inutile esposizione a favore di potenziali pedofili, il tutto per un quarto d’ora di notorietà…. È tutto così triste

  22. Adriana Aubrevoir ha scritto:

    ai miei occhi è un’immagine molto bella.

  23. Fabio Todisco ha scritto:

    schifezza assolutamtne non artistica

  24. Claudio Turola ha scritto:

    vecchia foto

  25. Fabio Todisco ha scritto:

    tu che sei furbo invece che ci vedi???? una schifezza assolutamente non artistica….. attento che il talebano idiologico sei tu

  26. Fabio Todisco ha scritto:

    che ci vedi di artistico in quello schifo???

  27. Fabio Todisco ha scritto:

    che stupidi

  28. Fabio Todisco ha scritto:

    chi vede pornografia e’ una persona attenta al decadere dell’etica…… parla per te

  29. Fabio Todisco ha scritto:

    quindi pornografia

  30. Fabio Todisco ha scritto:

    ergo…… pornografia

  31. Fabio Todisco ha scritto:

    idiota del cazzo

  32. Francesco Tutino ha scritto:

    Minchione di un fabio..

  33. Giancarlo Franzini ha scritto:

    La pornografia e’ negli occhi di chi guarda

  34. Marco Solfrini ha scritto:

    Fabio Todisco ipocrita, non dico sia l’opera del secolo, ma solo un’immagine naturale…
    Sei come quegli individui pieni solo di se stessi…
    Tu sei solo ipocrita, colmo della stessa ipocrisia di quei religiosi che misero le “mutande” alle opere di Michelangelo…
    Sei al pari di un estremista religioso, come un estremista islamico….
    Quindi si sa con che tipo di individuo ci si confronta!!

  35. Marco Solfrini ha scritto:

    E vedi Fabio Todisco la differenza tra me e te qual’è… Io per commentarti non ho bisogno di insultare e offendere con termini volgari! Altrimenti….
    Ma stop, hai già rubato troppo del mio tempo per cadere così in basso quanto sei tu o dove con tanto gusto … Sguazzi!!!

  36. Giorgio Graffieti ha scritto:

    la stessa idea di “pornografia” nasce dagli effetti devastanti della controriforma seguita al Concilio di Trento del 1545. Fino ad allora di tette, culi e piselli erano affrescate tutte le chiese… quelli che vedono “pornografia” in questa immagine sono gli stessi che sono intrisi delle fobie oscurantiste di coloro che, dopo il Concilio di Trento, vollero mettere le “mutande” ai personaggi dipinti da Michelangelo nella Cappella Sistina.

  37. Maurizio Bartolucci ha scritto:

    Non è pornografia ma è furbizia costruita a tavolino.

Lascia un commento