Sondaggi politici SWG: il timore diffuso degli italiani per Kim Jong-Un

Sondaggi politici SWG: il timore diffuso degli italiani per Kim Jong-Un Nel corso degli ultimi anni, forse, solo l’ex presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad avrà instillato tanto timore nella popolazione italiana. In ambo i casi, c’è una tensione con gli Stati Uniti. Durante l’era Bush, il presidente iraniano era il nemico pubblico “non-terrorista” numero uno. Come allora, il rischio dell’utilizzo nefasto del nucleare agita i sonni degli italiani. I sillogismi, però, possono dirsi conclusi qui. Ahamdinejad e Bush si presentavano come moderati, rispetto a Donald Trump e la controparte coreana, Kim Jong-Un. Il tycoon e mattatore delle ultime elezioni presidenziali americane mostra il pugno di ferro contro il dittatore nordcoreano. Quest’ultimo, però, procede per la sua strada e continua a inviare segnali sempre più minacciosi e provocatori. La tensione cresce e l’utilizzo di tecnologie ad altissimo potenziale bellico non sembra essere più una chimera. Sondaggi politici SWG: il dittatore nordcoreano è un rischio per il mondo intero Secondo il sondaggio di SWG sulla percezione della pericolosità di Kim Jong-Un, gli italiani si dimostrano decisamente spaventati. La stragrande maggioranza degli intervisti crede che sia molto o abbastanza pericoloso per il continente asiatico. Non a caso, le maggiori tensioni si sono sviluppate con la vicina Corea del Sud, alleato... View Article