Elezioni Usa, cresce la popolarità del collegio elettorale

Nonostante le proteste post 8 Novembre, negli ultimi quattro anni la popolarità del sistema elettorale americano è cresciuto esponenzialmente tra gli stessi cittadini statunitensi. A rivelarlo è il nuovo sondaggio Gallup condotto il 28 e il 29 novembre, ossia venti giorni dopo l’elezione di Donald Trump alla Presidenza degli Stati Uniti. Ancora oggi, un numero più elevato di americani (49%) vorrebbe emendare la Costituzione per favorire l’elezione diretta del Presidente evitando il meccanismo del collegio elettorale che attribuisce ad ogni Stato un certo numero di grandi elettori in base alla popolazione. In questo modo, non è importante ottenere più voti a livello nazionale ma farlo con una migliore distribuzione sul territorio nazionale rispetto all’avversario. Dall’altra parte, però, negli ultimi quattro anni la popolarità dell’electoral college è cresciuta di ben 12 punti percentuali, dal 35% del 2012 al 47% di oggi. Collegio elettorale, un paese spaccato a metà Donald Trump è stato eletto Presidente grazie alle vittorie in alcuni Stati chiave come la Pennsylvania, il Michigan e il Winsconsin ma a livello nazionale la sua avversaria Hillary Clinton ha raccolto 2,5 milioni di preferenze in più. Un dato che ha fatto storcere la bocca a molti negli Stati Uniti per la legittimità... View Article