•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 14 settembre, 2014

articolo scritto da:

Expo, Cantone: “Non è colpa dei controllori se è in ritardo”

raffaele cantone

“Nessuno pensi di voler addebitare all’Anac ritardi le cui cause sono sotto gli occhi di tutti”. Lo afferma a Repubblica il commissario anticorruzione Raffaele Cantone: “Noi non entriamo nel merito dell’opportunità di fare le opere. Non so se l’Albero della vita si farà e come, ma nessuno può o deve dire che se non è ancora partito la colpa è dell’Anac. A oggi – spiega – non abbiamo neanche mai visto una proposta di bando, e su questa vicenda abbiamo fatto riunioni anche in pieno agosto. Il gioco del cerino è molto in voga in Italia ed è pericoloso, ma stiamo rispettando tempi strettissimi per i controlli che comunque non potranno mai essere subordinati all’esigenza di fare in fretta”.

presidente Anac

Ora, continua Cantone, “si è strutturato un meccanismo di gestione degli appalti più forte, la macchina si è messa a regime e c’è attenzione agli aspetti formali e sostanziali. Il 3 ottobre firmeremo una convenzione con l’Ocse, che metterà una sorta di bollino blu sui nostri controlli anticorruzione e ci darà altre indicazioni. È la prima volta che accade e per me è la soddisfazione più grande”. C’è comunque per Cantone “il rischio che si arrivi ad affidamenti diretti, e abbiamo espresso notevoli perplessità su alcune commesse rilevanti”. Cantone fa quindi sapere di avere “ottimi rapporti con la Procura. Condivido – osserva quindi sulle primarie in Emilia Romagna – l’idea che la politica non dipenda dalle scelte dei pm ma la politica deve saper scegliere candidati specchiati”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: