•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 19 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Quirinarie Fatto Quotidiano, vince Rodotà

M5S, Rodota Impeachment e solo populismo deteriore

Per i lettori del Fatto Quotidiano è Stefano Rodotà il nuovo Presidente della Repubblica. Il giurista si aggiudica il primo posto, grazie a 17367 voti, nelle “quirinarie” virtuali lanciate dal giornale di Antonio Padellaro. Alle sue spalle c’è l’ex magistrato Ferdinando Imposimato con ben 7883 preferenze. A seguire, nella conquista del Quirinale, Gustavo Zagrebelsky con 3988 voti. Subito dopo l’ex premier Romano Prodi (3812) seguito dalla radicale ed ex ministro degli Esteri del governo Letta, Emma Bonino (3132). Al sesto posto si piazza un’altra donna, la giornalista Milena Gabanelli (2477).

Scorrendo ancora la classifica di queste “quirinarie” troviamo Antonino Di Matteo, pm di Palermo che indaga sulla trattativa Stato-mafia, è stato votato da 2119 lettori. Si piazza ottavo, a sorpresa, il presentatore tv Giancarlo Magalli, mentre al nono e al decimo posto ci sono il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri e l’ex procuratore capo di Torino Gian Carlo Caselli.

Come donne troviamo la giurista Lorenza Carlassare (al tredicesimo posto) ed il Presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi (quattordicesimo posto). Nella lista anche un giornalista de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio. Ultimo della classifica, evidentemente agli occhi dei lettori del giornale mal visto nelle vesti di Capo dello Stato è Carlo Petrini, scrittore e gastronomo, che si aggiudica solo 215 voti. Domani 20 gennaio si aprirà il ballottaggio.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: