•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 2 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Sondaggi Piepoli: italiani ottimisti sull’Expo 2015

Piepoli ha realizzato uno degli ultimi suoi sondaggi, per Confcommercio, sull’Expo, le aspettative che ingenera, le possibilità di ricadute economiche che potrà avere e l’immagine che ne deriverà di fronte all’estero per Milano e l’Italia.

A quanto pare finalmente dopo anni di dubbi, proteste, timori di un grande flop, gli italiani sono ottimisti: il 72% ritiene che sarà una grande opportunità in termini di immagine e ricadute economiche.

sondaggi Piepoli expo

Come si vede sono i più giovani, gli anziani e le donne ad essere più ottimisti, ma in realtà è una caratteristica molto trasversale.

Secondo il sondaggio per il 51% è probabile o molto probabile che visiterà l’Expo, se prendiamo coloro che lo ritengono molto probabile ovviamente si sale al 25% dal 12% al Nord Ovest, e qui sono più gli uomini, oltre comprensibilmente i giovani, a essere propensi alla visita

sondaggi Piepoli visitare expo

Sondaggi Piepoli: per il 54% sarà tutto pronto, o quasi

Una delle più grandi preoccupazioni, fonte di grandi polemiche, è stata negli anni il rispetto di tempi di realizzazione delle opere.

Oggi il 54% pensa, a pochi mesi dall’apertura dai cancelli che tutta o buona parte dei lavori sarà terminata, dando comunque l’impressione di un evento riuscito. In particolare il 20% pensa che tutto sarà perfettamente finito e il 34% che lo sarà in gran parte.

Solo il 28% pensa che si noteranno parti incompiute e il 9% di chi ha risposto al sondaggio che l’incompiutezza comprometterà l’evento.

sondaggi Piepoli completamento expo

 

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: