•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 23 marzo, 2015

articolo scritto da:

Alessandra Mussolini: “Non vi dico come la De Girolamo sia diventata deputata”

Rischiano di far saltare in aria un vero e proprio palazzo le esternazioni di Alessandra Mussolini, deputata di Forza Italia, circa la collega Nunzia Di Girolamo (Ncd) ed il suo ‘metodo elettivo’. “De Girolamo non so come sia diventata deputata. Anzi: lo so, ma non lo dico”, ha affermato Mussolini. Ed è subito polemica.

L’ex Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali del Governo Letta ha nel suo trascorso politico una rilevante esperienza politica di territorio: coordinatrice di Forza Italia nella città di Benevento. Il che la ‘scagionerebbe’ dalla facilità con la quale, secondo la Mussolini, sarebbe diventata entrata a Montecitorio nel 2008.

Mussolini contro Salvini, Lorenzin e Alfano

La Mussolini non la fa scampare a nessuno: “mi spiegate perché Salvini ha l’orecchino, forse perché anche lui è un Lgbt?”, si chiede.

Poi attacca Beatrice Lorenzin: “quelli che se ne sono andati dopo aver avuto tutto dal Cavaliere. Il ‘dentice’, la Lorenzin, ministro della Salute, dice ‘quasi quasi vado nel Pd’, ma ci andasse, andasse subito con Renzi”.

alessandra mussolini attacca nunzia de girolamo ncd

Quindi è la volta di Alfano, “segretario – del Pdl, ndr – miracolato”. Per arrivare, infine, al nodo della discordia, Nunzia De Girolamo. La Mussolini è netta: “prendete ad esempio quella lì, la Nunzia De Girolamo: non sapete quanto fosse berlusconiana, adesso che intende fare? Pensa che sia sufficiente uno sbattimento di palpebre per tornare al cospetto di Berlusconi? De Girolamo non so come sia diventata deputata. Anzi: lo so, ma non lo dico”.

alessandra mussolini offende nunzia de girolamo

A difesa di Nunzia De Girolamo

Angelino Alfano punta i piedi e difende la sua capogruppo alla Camera dei Deputati: “se una donna offende un’altra donna, offende se stessa. Nunzia De Girolamo fa politica con passione”.

Poi tocca alla Ministra Lorenzin: “fare parlare di sé a qualsiasi costo è una malattia virale alla quale, purtroppo, i politici non sono immuni, anzi. Stavolta ci è cascata malamente Alessandra Mussolini, alla quale è bastata una battuta tremendamente infelice per farsi puntare il faro che tutti rende celebri”.

Ma a difendere la De Girolamo ci pensano anche Paola Binetti, Barbara Saltamartini, Valentina Castaldini, Eugenia Roccella, Dorina Bianchi, Rosanna Scopelitti ed addirittura due esponenti di Forza Italia (lo stesso partito della Mussolini): Deborah Bergamini e Lara Comi.

Daniele Errera

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: