Sondaggio Datamedia: nuovo segno più per M5S, crescono ancora gli astenuti (16/07)

Pubblicato il 18 Luglio 2015 alle 18:03 Autore: Francesco Anania
sondaggio datamedia intenzioni di voto

Pubblicato dal quotidiano Il Tempo di giovedì 16 luglio il consueto sondaggio Datamedia sulle intenzioni di voto ai partiti e sulla fiducia nel Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

sondaggio datamedia intenzioni di voto

clicca sull’immagine per ingrandirla

Rispetto alla precedente rilevazione non si evidenziano variazioni di particolare significato, ma allo stesso tempo vengono confermati i trend delle scorse settimane. Il Partito Democratico subisce, infatti, una lieve flessione e si attesta al 33,7%, perdendo quindi un altro mezzo punto percentuale dall’inizio del mese, mentre avanza il Movimento 5 Stelle al 22,9%, in questo caso guadagnando lo stesso 0,5% dal 1° luglio.

La Lega Nord, pressoché stabile, è accreditata del 15,5% e Forza Italia nella settimana che segue la condanna di Silvio Berlusconi nel processo di Napoli sulla compravendita di senatori è al 12%. Fra i partiti minori, è invariato sia il dato di Fratelli d’Italia (4%), SEL (3,9%) e Alleanza Popolare NCD-UDC (2,7%), con la formazione del Ministro dell’Interno Angelino Alfano che rimane quindi sotto la soglia di sbarramento fissata dall’Italicum.

Quanto alla prevista partecipazione al voto, secondo i dati del sondaggio Datamedia la quota di elettorato che oggi dichiara di non essere intenzionata a recarsi ai seggi raggiunge il 34,2%, in lieve crescita nelle ultime due settimane, mentre il 17,5% è indeciso. Pertanto, nel complesso oltre la metà degli intervistati non esprime attualmente un’intenzione di voto per un partito.

Infine, anche questa settimana il sondaggio Datamedia ci mostra il dato sulla fiducia nel premier e segretario PD Matteo Renzi, il quale è pari al 35%, poco più di un terzo dell’elettorato, valore stabile rispetto alla precedente rilevazione.

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →