Politica in Pillole del 10 settembre 2015

Pubblicato il 10 Settembre 2015 alle 16:55 Autore: Redazione
politica in pillole

Politica in Pillole di giovedì 10 settembre 2015.

  • Vespa doveva prepararsi di più e sapere con chi aveva a che fare per contrastare la strana simpatia naif di quella coppia” Renzo Arbore.
  • “Occorre riformare in profondità l’Unione Europea, siamo convinti che bisogna rivedere i trattati e avviare il prima possibile questo processo e non al 2017 o oltre, come prevede il rapporto dei 5 presidenti” Sandro Gozi, sottosegretario agli Affari Europei.
  • “Il funerale di Vittorio Casamonica e la celebrazione del suo clan ne saranno la nèmesi. Vedere figlia e nipote del boss con il cappello in mano da Bruno Vespa è la dimostrazione che i Casamonica hanno compreso in quale guaio si siano infilati e quale errore abbiano fatto ad accendere un riflettore che ora, con ogni evidenza, non controllano più” Franco Gabrielli, prefetto di Roma.
  • “La Russia continuerà ad aiutare il governo di Damasco a equipaggiare l’esercito siriano con tutto ciò che è necessario per non permettere un altro scenario libico o che si ripetano altri tristi avvenimenti che hanno avuto luogo in questa regione” Serghiei Lavrov, ministro degli Esteri russo.
  • “Non lo guardo da quando mi occupavo di una legge sulle cure del fine vita e Bruno Vespa mi invitò: proiettò immagini di malati non in stato vegetativo ma presentandoli come tali, facendo passare il messaggio che dallo stato vegetativo permanente sia possibile riprendersi. Questa non è informazione: da cattolico, penso che a guardare ‘Porta a Portà si faccia peccato e bisogna confessarsi” Ignazio Marino, sindaco di Roma.
  • “Di Maio è come tutti gli altri; è bravissimo, ha un talento naturale ma nel movimento come lui ce ne sono tantissimi” Roberto Fico, componente del direttorio M5s.
  • “Spero che le notizie sulla presenza russa siano meno gravi di quanto appaiono: se Mosca avesse l’illusione di risolvere mano armata la situazione sarebbe una complicazione del quadro, uno sviluppo negativo” Paolo Gentiloni. ministro degli Esteri italiano.
Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →