pubblicato: venerdì, 16 ottobre, 2015

articolo scritto da:

Insulti e sfottò contro Alfano ed NCD

alfano mentre si stringe le labbra

Di nomi ne girano tanti ma Renato Schifani non ha “la sensazione di frane o smottamenti” in NCD. Il presidente dei senatori di Area Popolare, di cui il Nuovo Centrodestra fa parte, nell’intervista a Monica Guerzoni pubblicata dal Corriere dà in partenza come quasi certi Quagliariello, Giovanardi e Augello e aggiunge “non vedo alcun esodo e le smentite di ieri lo confermano”.

Intanto dalla loro sia Alfano che Schifani rivendicano il lavoro prodotto dal Governo Renzi. Cita ad esempio “l’abolizione di Imu e Tasi, l’intervento su famiglie e fasce di povertà, la decontribuzione, l’Ires e l’elevazione del limite del contante” che Schifani ricorda essere “nostre antiche battaglie”.

Mentre sulle alleanze e sul rapporto di NCD col Pd richiama in ballo la legge elettorale: “impensabile sciogliersi nel Pd”. “Lavoriamo per mantenere identità e autonomia di scelte future”. E poi viene al punto: “auspichiamo una modifica della legge elettorale, senza impuntature reciproche”.

Gli attacchi da destra a Renzi e ad Alfano

I tweet di Francesco Storace e Augusto Minzolini offrono una (parziale) rappresentazione del modo in cui da destra vengono giudicate le mosse di Alfano e di NCD.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: