M5S Milano, sfida in graticola per gli otto candidati sindaco. Gianluca Corrado il favorito

Pubblicato il 3 Novembre 2015 alle 12:16 Autore: Redazione
comunali milano, candidati movimento cinque stelle

M5S Milano: La vera sfida deve ancora partire, ma nel campo da gioco – Milano – sembra già tirare un vento favorevole per gli otto candidati sindaco del MoVimento 5 Stelle: l’ultima rilevazione svolta da Datamedia sulla città li da al 22,9%, un ottimo punto di partenza e soprattutto un sondaggio che li tiene distanti (ed in vantaggio) di ben dieci punti percentuali dalla Lega Nord.

E’ stata chiamata “graticola” la presentazione che si è svolta ieri sera in una sala comune degli otto grillini che si candideranno alle prossime elezioni comunali del capoluogo lombardo per conquistare la poltrona più importante di Palazzo Marino. Si è trattato, in buona sostanza, di una presentazione a turno sul palco: ognuno degli otto è salito, si è presentato, ha parlato di sé e dei propri progetti, motivazioni e obiettivi per Milano e risposto alle domande di pubblico e attivisti. Tutto questo, chiaramente, è stato trasmesso in diretta streaming per chi non poteva esserci e alla presenza dei parlamentari pentastellati lombardi Manlio Di Stefano e Vito Crimi, oltre che del consigliere comunale Mattia Calise che, per sua decisione, non correrà nella competizione.

candidati movimento 5 stelle milano

Chi sono questi otto nomi e come verrà scelto il candidato sindaco?

Gli otto candidati sfidanti del MoVimento non sono facce nuove sul territorio, tutt’altro: scelti nei Meetup delle singole zone, sono tutti attivisti e personalità ben note del milanese nonchè iscritti a beppegrillo.it. Le regole di “ingaggio” sono sempre le stesse, cioè non svolgere nessun altro ruolo istituzionale e non aver fatto già più di due mandati.

Eccoli, gli otto: Gianluca Corrado, Livio Lo Verso, Antonio La Terza, Walter Monici, Franz Forcolini, Matteo Cattaneo, Fulvio Martinoia e Patrizia Bedori.  Due di loro – Bedori e Laterza – sono già consiglieri, mentre gli altri sono tutti attivisti che svolgono le professioni più varie: nell’ordine avvocato, dirigente nella pubblica amministrazione, informatico, designer, pensionato, architetto, informatico e, unica donna, una disoccupata.

I milanesi potranno votare per scegliere la personalità preferita a diventare il candidato ufficiale del M5s domenica prossima, 8 novembre 2015, non tramite il web ma – come già fu cinque anni fa –  in un posto fisico, a via Valvassori Peroni 56 dalle 11 alle 18.30. Sarà sempre utilizzato il “metodo Condorcet”, dando cioè modo all’elettore di mettere in ordine di preferenza i candidati senza costringerlo alla scelta unica.

Così, dopo domenica, vedremo chi sarà il candidato grillino per le prossime elezioni mentre ancora destra e sinistra stanno cercando la loro strada.

Gianluca Corrado, il favorito

Secondo il Corriere della Sera, tra gli otto nomi c’è già un favorito ed ha il volto di Gianluca Corrado.

Isolano di Lipari, milanese acquisito, laureato in quel di Bologna, avvocato neanche quarantenne e attivista, Corrado si è fatto conoscere e piacere grazie al suo sostegno legale ad alcuni gruppi della zona. Altro punto in più, sembra piacere molto al guru Gianroberto Casaleggio.

gianluca corrado m5s milano

Queste alcune delle parole di presentazione che Corrado ha pronunciato durante la “graticola” di ieri sera: “In passato non ho nemmeno ipotizzato una mia candidatura a ruolo di portavoce del movimento per una serie di motivi personali e professionali. Anche perchè, soprattutto, ho sempre pensato che la funzione di portavoce sia un momento che la persona che si avvicina al movimento deve vedere in maniera futura ed eventuale. Futura perchè il portavoce è il garante di quelli che sono i principi che quotidianamente muovono la nostra azione sia istituzionale che sociale. Eventuale perchè l’obiettivo non è quello di assumere un ruolo politico, ma quello di modificare radicalmente la nostra società, sotto il profilo istituzionale e della rivoluzione culturale. Oggi quei semi che sono stati piantati sono cresciuti. Noi abbiamo il dovere di presentare ai milanesi un’alternativa concreta.”

 

 

 

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →