VIDEO Scalata Torre Eiffel: James Kingston colpisce ancora

Pubblicato il 10 Novembre 2015 alle 13:08 Autore: Guglielmo Sano
scalata torre eiffel

VIDEO Scalata Torre Eiffel: James Kingston, stunt britannico di 25 anni, da tempo noto sul web per le sue dimostrazioni di bravura nella “disciplina metropolitana” del parkour, è diventato famoso a livello mondiale nel 2013, quando ha deciso di scalare, utilizzando solo le mani e senza l’ausilio di qualsivoglia cablaggio di sicurezza, una gru alta 96 metri a Southampton. L’anno successivo, dopo aver chiesto e ottenuto il permesso di scalare lo stadio di Wembley dalle autorità di Londra – a differenza di quanto aveva fatto nella città dove è nato: in quel caso aveva scatenato il panico generale, soprattutto, quando decise di rimanere appeso alla gru con una sola mano – ha nuovamente guadagnato gli onori della cronaca.

VIDEO Scalata Torre Eiffel: James Kingston colpisce ancora

Come imminente ci si aspettava una nuova impresa in free climbing di Kingston che alla fine non ha tradito le attese. Riuscendo a bypassare ogni sorveglianza, ha scalato, insieme al fotografo Etsy Thomas che ha immortalato la prestazione, niente di meno che il monumento simbolo di Parigi e della Francia. Naturalmente si parla della Torre Eiffel, una “cosetta” alta giusto 324 metri.

I FREE CLIMBED WEMBLEY ARCH

Per portare a termine il piano è stata necessaria una vera e propria “corsa” cominciata all’una di notte e durata fino al mattino successivo, ha raccontato Kingston. A quanto pare il personale di sicurezza della Torre sapeva del suo arrivo. I due non potevano fare altro che aspettare, nascosti all’interno del sorvegliatissimo monumento, l’attimo propizio per cominciare la scalata, mentre la sicurezza andava su e giù per i piani con le torce accese (addirittura, per trovarlo sono state accese per qualche attimo le luci esterne dell’intera struttura).

Ma niente, alla fine Kingston è riuscito a toccare la punta estrema della Torre Eiffel; “uno dei miei obiettivi da sempre” ha poi scritto sui social. Tornato con i piedi per terra, ha trovato ad aspettarlo la polizia francese: chi lo ha arrestato magari gli ha stretto pure la mano. Comunque sia andata, non è scattato nessun provvedimento penale, Kingston non è stato nemmeno denunciato: dopo 6 ore di fermo, l’unica richiesta è stata quella di promettere di non tentare la scalata della Torre per i prossimi 3 anni.

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →