articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali Ixè: il PD scende, ora prende un terzo dei voti degli italiani

sondaggi elettorali, partiti maggiori e percentuali

Il venerdì tradizionalmente presso la trasmissione Agorà Ixè sforna i risultati dei suoi ultimi sondaggi per osservare lo stato di salute dei partiti e dei leader principali. Anche questa settimana vediamo qual è l’esito delle indagini demoscopiche effettuate

Sondaggi elettorali Ixè: M5S taglia di un punto la distanza dal PD

Il PD è sempre il primo partito, ma perdendo sette decimi, ora è al 33,3%, un terzo degli italiani voterebbero il partito di Renzi, insomma, e si assottiglia il vantaggio sul M5S che è al 26,9%, in salita dello 0,3%.

Piuttosto stabile o in leggera salita il centrodestra: la Lega Nord è sempre il partito più grande della coalizione, così come accade ormai da un anno, con il 14,5%, ma Forza Italia recupera un mezzo punto e va al 10,8%, mentre Fratelli d’Italia sale di tre decimi al 3,6%.

Buono il risultato di Sinistra Italiana, al 5% si piazza decisamente sopra i valori di SEL e sembra confermare almeno per ora la bontà del progetto inaugurato da Fassina e Vendola, che però punta decisamente più in alto.

Area Popolare sempre sotto la soglia del 3%, e del resto la scissione di Quagliariello e la formazione di un’area alternativa all’alleanza di Renzi con Italia Unica, fittiani e tosiani è un’altra tegola sulla testa dei centristi.

sondaggi elettorali, partiti maggiori e percentuali

sondaggi elettorali elenco di partiti e percentuali

Sondaggi elettorali:solo un terzo degli italiani ha fiducia in Renzi

I dati sulla fiducia dei leader non cambiano molto, solo il 33% continua a riporre fiducia in Renzi, contro il 61% che può vantare Mattarella, mentre Di Maio del M5S si avvicina, al 28%, salendo di un punto, come del resto fanno anche Salvini e Meloni al 24% e 23%.

Sotto il 20% Grillo, Alfano e Berlusconi, quest’ultimo a un ormai umiliante 12%

sondaggi elettorali, elenco di leader e relativa fiducia

ultima modifica: venerdì, 4 Dicembre 2015