•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 27 maggio, 2014

articolo scritto da:

Italia: tra il rinnovo di Prandelli e un ritiro…mal digerito

Cesare Prandelli sarà il commissario tecnico dell’Italia fino al 30 giugno 2016.
Dopo le parole dell’allenatore azzurro quest’oggi è arrivata la fatidica firma, che legherà Prandelli alla Nazionale italiana fino alla fine del prossimo Europeo.
L’accordo con Abete risale allo scorso Marzo, tuttavia la preparazione del Mondiale brasiliano e la stesura dettagliata del contratto hanno richiesto due mesi di attesa: spazzate via dunque le voci che volevano Cesare Prandelli sulle panchine di Milan e Juventus.
index
Il progetto azzurro continua sulla linea intrapresa in questi quattro anni: codice etico, inserimento di giovani promesse e ricerca di un calcio allo stesso tempo divertente ed efficace.
Risolta la questione del rinnovo a Prandelli non resta che concentrarsi sulla stesura della lista definitiva dei convocati al Mondiale. Dei 30 giocatori accorsi a Coverciano solo 23 partiranno per il Brasile, e al momento l’unica esclusione sicura appare quella del quarto portiere Mirante.
“Abbiamo fatto una settimana di lavoro importante e tutti stanno abbastanza bene. Le risposte sono buone.
I 23? Non ho ancora deciso, saranno importanti questi quattro giorni. Poi c’è la partita di sabato”.
Prandelli dunque intende sfruttare ogni minuto disponibile per sciogliere gli ultimi dubbi: la pressione dei media riguardo al caso-Rossi o al solito dilemma attorno ad Antonio Cassano non può lasciar tranquillo l’ex allenatore della Fiorentina, il quale dovrà fare i conti con le inevitabili critiche che accompagnano le convocazioni dei tornei più importanti.
brasile 2014
Nel frattempo a Coverciano tiene banco un’altra notizia tutt’altro che rassicurante: l’hotel Portobello di Mangaratiba, che ospiterà gli azzurri nel loro ritiro brasiliano, è stato multato dall’associazione di difesa dei diritti dei consumatori.
Il motivo? Nell’hotel sarebbero stati ritrovati ingenti quantita di cibo scaduto, tra cui 23 kg di gamberi, carne e salmone e svariate quantità di cibo privo di una data di scadenza.
A pochi giorni dalla partenza il ritiro azzurro si preannuncia assai poco digeribile. Dopo le incognite climatiche anche l’alimentazione rischia di ostacolare il cammino italiano in questo Mondiale.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: