07/04/2016

Olanda, il referendum boccia l’accordo Ue-Ucraina

autore: Ilaria Porrone
referendum olanda ue ucraina

Olanda, il referendum boccia l’accordo Ue-Ucraina

L’Olanda boccia l’accordo di associazione tra UE ed Ucraina. Il referendum ha infatti superato il quorum del 30%. Il risultato è stata una vittoria netta del ‘no’ con il 62% rispetto al 38% del ‘si’. Il governo olandese non è vincolato all’esito del referendum, anche se un risultato così netto potrebbe compromettere l’accordo.

L’accordo di associazione è stato già ratificato da tutti i membri dell’Ue, eccetto i Paesi bassi, ed è in vigore dal 1 gennaio. Firmato nel 2014, alla fine di una “rivoluzione arancione” che costrinse alla partenza il presidente filo-russo Victor Yanoukovic, l’accordo ha spaccato Kiev, portando alla guerra civile.

Il Ministro degli Esteri olandese Bert Koenders ha infatti spiegato: “la ratifica non può più avvenire come avevamo previsto, quindi dovremo procedere un passo alla volta. Ora dovremo discutere la questione in gabinetto, in Parlamento, con i partner europei, ovviamente con l’Ucraina, per capire quali potranno essere le conseguenze di questa decisione”.

elezioni 2016 mondo tp logo banner

Olanda, esulta la destra euroscettica

Esulta la destra populista euroscettica, il leader xenofobo Geert Wilders è convinto il risultato del referendum possa rappresentare “la fine dell’Unione Europea”.

Il risultato del referendum va oltre la semplice approvazione dell’accordo di libero commercio con l’Ucraina. I gruppi euroscettici hanno infatti usato il referendum per lanciare un chiaro segnale a Bruxelles, sollevando il problema dei meccanismi decisionali dell’UE e chiedendo un’Europa che dia più peso ai cittadini. Un segnale forte, che potrebbe avere delle conseguenze nel voto sul Brexit – cioè l’eventuale uscita della Gran Bretagna all’Unione europea – fissato per il prossimo 23 giugno.

Autore: Ilaria Porrone

Classe 1987, vive a Roma. Laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università di Roma Tre. Appassionata di storia e comunicazione politica, nel tempo libero è una volontaria della ONG Emergency. Collabora con Termometro Politico dal 2014. Su twitter è @IlariaPorrone
Tutti gli articoli di Ilaria Porrone →